unci banner

:: NEWS

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Una festa gratuita e aperta a tutti: questo è ContaminAzioni Festival, una due giorni che vuole fare dell’arte la connessione virtuosa con territorio e popolazione. Proprio durante la conferenza stampa...

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il...

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il Ce.Re.So. - centro reggino di solidarietà e il Garante dei diritti delle persone private della...

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città in via sperimentale per fasce orarie a partire dal 5 luglio e fino al 15 settembre 2019.Introdotte al centro come...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAConfiscati 215 milioni di euro a imprenditore della Piana di Gioia Tauro

Confiscati 215 milioni di euro a imprenditore della Piana di Gioia Tauro

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 10 Maggio 2019 08:34

La Guardia di Finanza - nelle sue componenti specialistiche e investigative del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata, del Nucleo Speciale Polizia Valutaria e del Comando Provinciale Reggio Calabria - dalle prime ore di stamattina ha dato esecuzione in Calabria e in Campania, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica reggina, diretta dal Dott. Giovanni Bombardieri, al provvedimento del Tribunale di Reggio Calabria - Sezione Misure di prevenzione, presieduto dalla Dott.ssa Ornella Pastore, con cui è stata disposta nei confronti del noto imprenditore Alfonso ANNUNZIATA (classe 1943) l’applicazione delle seguenti misure di prevenzione, personali e patrimoniali:

• sorveglianza speciale di P.S., per la durata di tre anni, con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza o di dimora abituale;
• la confisca del patrimonio allo stesso riconducibile, dato dal compendio aziendale di 2 imprese, dalle quote di 4 società di capitali e di una società di persone, 85 unità immobiliari, 46 rapporti finanziari personali e aziendali nonché di denaro contante per quasi un milione di euro, il tutto per un valore stimato pari a circa 215 milioni di euro.
Tale provvedimento si fonda sulle risultanze acquisite a seguito dell’operazione “BUCEFALO” condotta dai suddetti Reparti della Guardia di finanza, nell’ambito della quale, nel mese di marzo 2015, Alfonso ANNUNZIATA era stato raggiunto da un’ordinanza impositiva della custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Reggio Calabria.
Proprio in relazione a tali vicende, si stanno celebrando in questi giorni presso il Tribunale di Palmi le fasi finali del processo che vede costui imputato per il reato, tra gli altri, di cui all’art. 416-bis c.p., in quanto ritenuto partecipe alle attività illecite di una cosca di ‘ndrangheta operante sul territorio della provincia di Reggio

Rc 10 maggio 2019

Letto 149 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Applicata misura interdittiva dall’esercizio del pubblico ufficio a dirigente medico del GOM e disposto il sequestro di 165mila euro

    I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un provvedimento emesso dal GIP di questo capoluogo, con il quale è stata disposta la sospensione dalle funzioni e dall’esercizio del Pubblico Ufficio a carico di una dirigente medico in servizio presso il Reparto di Ginecologia ed Ostetricia del Grande Ospedale Metropolitano “BIANCHI-MELACRINO-MORELLI”. Con il medesimo provvedimento è stato, altresì, disposto il sequestro di oltre € 165.000,00, quale profitto dei reati di peculato, abusi di ufficio e truffa aggravata in danno dello Stato, commessi dal predetto dirigente in violazione del regime di cd “Intramoenia allargata”.

  • Operazione Madre Natura: scoperti ad incendiare rifiuti nel quartiere Ciambra di Gioia Tauro

    Nella mattinata odierna, a Gioia Tauro (RC), su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, emessa dal Tribunale di Palmi – Sezione GIP/GUP, nei confronti di cinque persone in quanto ritenute responsabili a vario titolo dei reati di “combustione illecita di rifiuti, incendio ed evasione”.
    L’odierno provvedimento cautelare trae origine da un’ attività d’indagine, convenzionalmente denominata “Madre Natura”, condotta dai Carabinieri di Gioia Tauro, sotto il coordinamento dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi,

  • Operazione “Balboa”: disarticolata associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina

    Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza – con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria diretta dal Procuratore Capo Giovanni Bombardieri – stanno dando esecuzione nelle province di Roma, Reggio Calabria e Sassari ad una Ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Reggio Calabria nei confronti dei sodali di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina operante sotto l’egida della cosca di ‘ndrangheta “Bellocco” di Rosarno.

  • Settantunenne arrestato dalla Guardia di Finanza per possesso di arma clandestina

    Si è conclusa con l’arresto di un settantunenne reggino, con precedenti per armi e per stupefacenti, e con il sequestro di una pistola semiautomatica, con matricola abrasa, un’operazione di polizia giudiziaria posta in essere dal Comando provinciale della guardia di Finanza di Reggio Calabria. Sfruttando le evidenze emerse dalla penetrante attività informativa costantemente svolta dal Reparto, nonché incrociando i dati residenti presso le banche dati in uso al Corpo, i Finanzieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito una perquisizione d’iniziativa a carico dell’uomo, durante la quale, dopo un’attenta ricerca, hanno rinvenuto l’arma da fuoco clandestina, pronta all’uso.

  • Guardia di Finanza Locri: scoperta maxi evasione internazionale per oltre 21 milioni di euro

    Il Gruppo delle Fiamme Gialle di Locri, nell’ambito di una complessa e trasversale attività ispettiva effettuata nei confronti di una impresa attiva nel settore del commercio all’ingrosso dei fiori, con sede legale dichiarata in Olanda ma di fatto operante ed amministrata in territorio nazionale, ha segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione oltre ventuno milioni di euro di imponibile e due milioni di euro di IVA dovuta all’Erario nonché denunciato alla Procura della Repubblica di Locri due soggetti, amministratore di diritto e di fatto, rei di aver evaso le relative imposte.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.