unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAControlli straordinari dei Carabinieri nella zona pre-aspromontana di Platì

Controlli straordinari dei Carabinieri nella zona pre-aspromontana di Platì

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 24 Maggio 2019 20:29

Continuano i servizi di contrasto alla criminalità organizzata disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri ed effettuati dalle Compagnie di Locri, Bianco e Roccella Jonica. Negli ultimi giorni i Carabinieri della Locride e quelli dello Squadrone Carabinieri “Cacciatori” di Calabria supportati dal Nucleo Cinofili di Vibo Valentia hanno passato al setaccio centri abitati e campagne con perquisizioni e rastrellamenti nelle zone impervie pre-aspromontane controllando casolari e anfratti naturali.
In particolare, a Platì, i Carabinieri della Compagnia di Locri, nel corso di una serie di perquisizioni domiciliari e locali di immobili e terreni nella disponibilità di un 60enne del posto, hanno rinvenuto e sequestrato un bunker, largo circa 3 metri e lungo altrettanto, il cui accesso era abilmente occultato da un grosso blocco di cemento, scorrevole su dei binari in ferro grazie ad un meccanismo azionabile manualmente.

Lì vicino, inoltre, è stato rinvenuto anche un tubo in plastica contenente un sacchetto al cui interno vi erano oltre 50 mila euro in banconote da diverso taglio, alcune anche false, assieme a 50 munizioni calibro 9 ed un motociclo sprovvisto di targa e oggetto di furto a Milano nel dicembre 2018, nonché di circa 10 grammi di canapa indiana.
Al 60enne sono stati contestati detenzione abusiva di armi e munizioni, riciclaggio, ricettazione, falsificazione di monete, spendita e introduzione nello stato di monete falsificate, produzione, coltivazione e detenzione illecite di sostanze stupefacenti o psicotrope e abusivismo edilizio.
Nel corso del medesimo servizio, oltre al rinvenimento in area demaniale di diversi tubi in plastica contenenti circa 400 grammi di canapa indiana e varie banconote false, è stato eseguito anche un controllo presso un circolo ricreativo di proprietà di un 24enne del posto, dove i carabinieri hanno rinvenuto 25 munizioni calibro 9 occultate all’interno di un forno a legna.
Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Platì 24 maggio 2019

Letto 105 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Taurianova, controlli straordinari dei Carabinieri in questo fine settimana

    Durante la notte tra sabato e domenica, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio a Cittanova, in occasione di un evento organizzato nel territorio e attrattivo di centinaia di giovani, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori e al contrasto delle condotte di guida in stato di alterazione psicofisica.
    Il servizio svolto dalle stazioni Carabinieri di Cittanova, Polistena e Cinquefrondi ha portato al deferimento all’autorità giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza di 5 persone e al contestuale ritiro delle patenti.

  • Oppido Mamertina, due cuccioli salvati dai Carabinieri e affidati a "Gli amici di Fluck"

    Nella tarda mattinata di ieri, i militari della Stazione Parco di Oppido Mamertina, in località Zillastro di Oppido Mamertina, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla repressione dei reati ambientali e coordinato dal Reparto Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, udivano guaiti provenire da un cespuglio di felci ed inequivocabilmente riconducibili alla presenza di cuccioli. Dopo una breve ricerca, i due militari hanno trovato due cuccioli di razza meticcia, un maschio ed una femmina l’uno vicino all’altra. Abbandonati, spaventati ed affamati. I due sono stati subito presi in cura dagli uomini dell’Arma che li hanno messi sull’auto di servizio e successivamente affidati alle cure del canile “Gli amici di Fluck” di Oppido Mamertina, per un immediato e quanto mai opportuno ristoro.

  • Operazione Edera: la 'ndrangheta dietro un traffico di cocaina dal Sud America

    I Carabinieri del ROS, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, con la collaborazione della polizia colombiana, olandese e la gendarmeria francese, hanno disarticolato un’associazione criminale dedita al narcotraffico e riconducibile alla ‘ndrangheta reggina. La droga veniva importata dalla Colombia e dall’Ecuador, attraverso gli scali portuali di Anversa (Belgio), Rotterdam (Olanda) e Gioia Tauro nonché tramite trasporti su gomma, per poi essere destinata alla vendita nel nord Europa, in Canada e in Italia (Lombardia e Veneto).

  • Arrestati latitante e fiancheggiatore scovati all’interno di una villa

    Nella data mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnie di Roccella Jonica, Locri e della Stazione di Siderno, unitamente allo Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria hanno tratto in arresto il ricercato Alessandro Agostino 34anni, destinatario del provvedimento di revoca del decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo emesso il 30 gennaio scorso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Reggio Calabria- Ufficio Esecuzioni Penali- diretta dal Procuratore Bernardo Petralia, dovendo scontare la pena definitiva di anni 2, mesi 3 e giorni 18 di reclusione in quanto ritenuto colpevole  del reato di associazione finalizzata alla produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, commesso in Marina di Gioiosa Jonica  e comuni limitrofi tra gli anni 2008 e 2009.

  • Villa, un deferimento per maltrattamento di animali e possesso di specie non consentite

    Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio disposti dalla Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni, finalizzati alla repressione dei reati in genere con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, è stato deferito all’autorità giudiziaria un 47enne, originario di Palmi, ma residente a Villa San Giovanni, accusato di furto venatorio, maltrattamento di animali e detenzione di specie di animali non consentite.
    In particolare, durante una perquisizione eseguita nell’abitazione dell’uomo a Villa San Giovanni, i militari della Compagnia Carabinieri hanno rinvenuto sul terrazzo dell’immobile, due gabbie anguste, con all’interno rispettivamente un cardellino appartenente alla famiglia dei fringillidi ed un merlo appartenente alla famiglia turdidae.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.