unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAFurto su condotta Sorical, una denuncia a Bova Marina

Furto su condotta Sorical, una denuncia a Bova Marina

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 11 Luglio 2018 15:14

I carabinieri di Bova Marina hanno individuato e segnalato a Sorical un allaccio abusivo in una condotta dell'Acquedotto Amendolea. Il responsabile è stato denunciato per furto aggravato e con la riserva da parte di Sorical di costituirsi parte civile nell'eventuale procedimento penale. Il prelevamento dell'acqua potabile avveniva attraverso un raccordo in pvc posizionato sulla condotta che risulta danneggiata e ciò ha provocato problemi di erogazione verso i Comuni serviti dell'acquedotto.
"I furti d'acqua potabile e l'uso inappropriato che se ne fa sono una vera piaga per la Calabria– commenta il commissario liquidatore della Sorical Luigi Incarnato -.

Ogni anno nel periodo maggio/settembre registriamo la richiesta di molti sindaci aumentare la fornitura di acqua anche non in presenza di aumento della popolazione. E' del tutto evidente che i maggiori consumi sono legati alla stagione degli orti e ciò è confermato dai dati del telecontrollo sui nostri impianti che registrano divari anche del 50% tra le giornate di pioggia e di caldo. Un fenomeno che mette in crisi il sistema di approvvigionamento della Sorical che non riesce a garantire, nei mesi estivi e con il sensibile aumento delle presenze turistiche, l'erogazione idropotabile in diversi comuni costieri. In Calabria non manca l'acqua potabile – conclude Incarnato –spesso manca quella per l'irrigazione, per i piccoli e grandi orti, per giardini. Stiamo sensibilizzando i sindaci calabresi su questo tema perché gli allacci abusivi e gli usi impropri stridono con una gestione efficiente del sistema che sconta anche la vetustà della reti idriche con perdite considerevoli".

Bova Marina 11 luglio 2018 

Letto 58 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La Sorical fa chiarezza sulle tariffe idriche

    Le tariffe idriche, comprensive della depurazione e fognatura, applicate agli utenti calabresi vengono definite dai Comuni o dai gestori del servizio idrico integrato e non da Sorical che è il solo gestore del servizio idrico “all’ingrosso”. I Comuni non hanno provveduto ad adeguare le tariffe in ottemperanze alle deliberazioni dell’autorità competente. L’Arera con deliberazione 738/2017 intimato AIC (Autorità Idrica Calabrese) a produrre informazioni sull’aggiornamento tariffario per il periodo 2016/2019 approvato con decreto dalla stessa AIC. Nelle more, l’Arera ha inteso escludere provvisoriamente dall’aggiornamento tariffario quasi tutti i Comuni della Regione Calabria.

  • Reggio Calabria. Consegnato un defibrillatore alla Compagnia Carabinieri di Palmi

    Reggio Calabria. Ieri mattina presso la caserma che ospita la Compagnia Carabinieri di Palmi, il presidente della onlus “Amici del Cuore” dott. Rosario Ortuso, già primario del reparto di cardiologia presso gli ospedali di Palmi e Gioia Tauro, e il dott. Giovanni Calogero, della scuola di formazione dell’ASP, hanno ufficialmente consegnato agli uomini dell’Arma un defibrillatore

  • Diverse piantagioni di droga scoperte dai Carabinieri nella zona Tirrenica

    Nel fine settimana appena trascorso, nell’ambito di un ampio servizio di controllo disposto dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro, finalizzato al contrasto del fenomeno della coltivazione illegale di canapa indiana nella Piana di Gioia Tauro, i Carabinieri delle Compagnie di Gioia Tauro, Taurianova e Palmi, assieme ai colleghi Cacciatori Calabria di Vibo Valentia, hanno rinvenuto oltre 3200 piante di canapa indiana in terreni ubicati nei Comuni di Laureana di Borrello, Rosarno, Cosoleto e Cittanova ed arrestato due persone intente ad accudire le piantagioni. Lo stupefacente, una volta lavorato e immesso sul mercato, avrebbe consentito di conseguire profitti per diverse centinaia di migliaia di euro.

  • Platì. Carabinieri scoprono bunker adibito a serra per coltivare marijuana

    Reggio Calabria. Continuano i servizi di contrasto alla criminalità organizzata disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri ed effettuati dalle Compagnie di Locri, Bianco e Roccella Jonica. Negli ultimi giorni i Carabinieri della Locride e quelli dello Squadrone Carabinieri “Cacciatori” di Vibo Valentia hanno passato al setaccio centri abitati e campagne con perquisizioni e rastrellamenti

  • Reggio Calabria: due arresti per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente

    Reggio Calabria. Nella mattinata di giovedì, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Reggio Calabria, hanno arrestato con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, M. D., 35enne, disoccupato, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, reggino, e la convivente A. M., 28enne, impiegata, incensurata, reggina. In particolare, i carabinieri, durante

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.