:: Evidenza

MArRC solidale insieme a Taranta Wine Fest, Keluna e Meridonare

MArRC solidale insieme a Taranta Wine Fest, Keluna e Meridonare

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria si conferma all’avanguardia in tema di accessibilità e accoglienza, in collaborazione con i propri partner istituzionali. Giovedì 20...

La Calabria partecipa al Salone del Gusto di Torino 2018

La Calabria partecipa al Salone del Gusto di Torino 2018

La Regione Calabria prenderà parte, da giovedì a lunedì prossimo, alla dodicesima edizione di Salone del Gusto Terra Madre di Torino, la più importante manifestazione...

Incontro in Cittadella per il futuro degli Aeroporti di Reggio e Crotone

Incontro in Cittadella per il futuro degli Aeroporti di Reggio e Crotone

“Illustriamo oggi il progetto di rilancio del sistema aeroportuale calabrese. È stato un lavoro paziente, silenzioso che abbiamo portato avanti perché quello che ci interessano...

Osservatorio Disagio Abitativo su nuova circolare "occupazione arbitraria immobili"

Osservatorio Disagio Abitativo su nuova circolare "occupazione arbitraria immobili"

La circolare del Ministero dell’Interno “sull’occupazione arbitraria degli immobili” è un calcio ai principi costituzionali e internazionali che tutelano la dignità umana, oltre che una...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAGioia Tauro, arrestato dai Carabinieri il latitante Vincenzo Di Marte

Gioia Tauro, arrestato dai Carabinieri il latitante Vincenzo Di Marte

Pubblicato in CRONACA Domenica, 15 Aprile 2018 09:32

Nella tarda serata di ieri, in località Ponte Vecchio di Gioia Tauro (RC), militari del Gruppo di Gioia Tauro, del Nucleo Investigativo di Reggio Calabria e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno individuato e tratto in arresto DI MARTE Vincenzo cl. 1981, personaggio di spicco della cosca “Pesce” operante nel territorio di Rosarno e Gioia Tauro, gravato da precedenti di polizia per reati in materia di sostanze stupefacenti. L’uomo si era reso irreperibile dal giugno 2015, allorquando si era sottratto ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal locale ufficio GIP su richiesta di questa Procura Distrettuale, perché ritenuto responsabile di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravato dalla transnazionalità della condotta

e con la finalità di agevolare il rafforzamento economico delle cosche di ‘ndrangheta dei “Pesce” di Rosarno e degli “Alvaro” di Sinopoli (operazione “Santa Fé”).
Capi di accusa che lo scorso luglio hanno condotto alla sua condanna in primo grado a 14 anni di reclusione.
La transnazionalità dei traffici delittuosi a cui era dedito trova ulteriore conferma in un mandato di arresto europeo emesso nei suoi confronti dall’autorità giudiziaria spagnola per reati sugli stupefacenti.
DI MARTE è stato recentemente inserito nell’elenco dei latitanti pericolosi insieme ad Emanuele COSENTINO, latitante di Palmi arrestato in Germania lo scorso mese di marzo dai Carabinieri di Reggio Calabria.
L’esito positivo dell’operazione è stato favorito da una meticolosa e articolata attività d’indagine finalizzata alla sua cattura, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, originata nell’ottobre 2017 e supportata da ampia attività tecnica.
Gli investigatori del Gruppo di Gioia Tauro, con il costante supporto dei militari del Nucleo Investigativo di Reggio Calabria e dei Cacciatori di Calabria di Vibo Valentia, hanno sviluppato le prime informazioni e incessantemente monitorato lo stretto circuito relazionale dell’uomo, riuscendo ad individuare in contrada Morrone di Gioia Tauro, un’abitazione di su due livelli composta da tre unità abitative. Il DI MARTE è stato sorpreso all’interno dell’abitazione al piano terra dove aveva trovato rifugio da qualche giorno. Scovato, non ha opposto alcuna resistenza. Nella sua disponibilità i militari hanno rinvenuto documenti di identità falsi, oltre 12 mila euro in contanti, 1 tablet e diversi telefoni cellulari, il tutto sottoposto a sequestro. Nella circostanza sono state arrestate per favoreggiamento personale e condotte ai domiciliari altre quattro persone che risiedono nello stabile: si tratta di due coppie di coniugi che con la loro condotta avrebbero aiutato il latitante a sottrarsi alla cattura.

Rc 15 aprile 2018

Letto 121 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Presentato a Milano "WonderGiusy", il nuovo libro di Giusy Versace

    Giusy Versace si cala di nuovo nei panni della scrittrice. Questa volta non per raccontarsi allo specchio come aveva fatto con l’autobiografia “Con la testa e con il cuore si va ovunque”, ma per educare i bambini alla disabilità attraverso la storia illustrata di WonderGiusy, la supereroina dotata del potere del sorriso e di un paio di gambe alate, sempre pronta ad aiutare il prossimo e a salvare chi si trova in difficoltà.

  • The day after: l’inizio della scuola ai tempi dei social

    di Tatiana Muraca - Cambiano i tempi, cambiano le mode! Ebbene si, si può parlare di una vera e propria moda riferendosi alla scuola ai tempi dei social: il giorno dopo il tanto atteso inizio dell’anno scolastico per milioni di bambini e ragazzi, si tirano un po’ le somme anche in termini di “visualizzazioni”.
    Immancabile ormai lo scatto per immortalare i propri figli di spalle, zaini compresi, pronti per intraprendere una nuova avventura, o per continuare quella già intrapresa.

  • L'Ordine dei Dottori Commercialisti reggini festeggia i 70 anni di attività

    L’Ordine dei Dottori Commercialisti di Reggio Calabria festeggia taglia il traguardo dei 70 anni di attività e sceglie il binomio professionalità e cultura per la due giorni dedicata. Il 20 settembre al Cilea con lo spettacolo, riservato, de La Traviata e poi il 21 con un convegno a carattere nazionale che vedrà la partecipazione dei rappresentanti degli altri ordini regionali. 

  • Parco Nazionale Aspromonte. Sorpreso ad appiccare incendio: deferito un bracciante

    Reggio Calabria. Nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio coordinato dal Reparto Carabinieri del Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i militari della Stazione Carabinieri
    Parco di Gerace, hanno deferito G.R., 45enne, bracciante agricolo, per aver causato un incendio boschivo. In particolare, i Carabinieri, sorprendevano G.R. in località Cavaleri di Ciminà, il

  • Car(a)o scuola..tra astucci, pennarelli, quaderni e libri di testo

    di Giusi Mauro - Se l’inizio della scuola segna per i ragazzi la fine delle vacanze, per i genitori un vero e proprio salasso in termini economici. Infatti, secondo una stima della Federconsumatori, la spesa minima per il materiale scolastico per quest’anno è di circa 526 euro, lo 0, 8% in più rispetto al 2017. Tra corredo scolastico e libri, una famiglia arriva a spendere –a figlio- circa mille euro. Certo, questa cifra è soggetta a variazioni: aumenta se si parla dell’inizio di un nuovo ciclo scolastico, se si frequentano licei ad indirizzo musicale (perché va ad aggiungersi il costo degli strumenti), licei linguistici (per via di più di due dizionari da acquistare quasi 200 euro in più) e così via, la spesa minima –per così dire- si alza a 1,177,60 euro.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.