unci banner

:: NEWS

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Continua senza sosta il lavoro dell’Amministrazione Comunale per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del nostro patrimonio naturale. Questa mattina il sindaco Giuseppe Ranuccio ha preso parte ad una...

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

“Due serate eccezionali, generi diversi ma con un comune denominatore: l’Arte, la creatività e le emozioni della grande Musica dal vivo ai massimi livelli internazionali... La location unica al mondo...

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

L’Asd Cataforio C5 Reggio Calabria, comunica di avere ingaggiato Angelo Creaco, universale-pivot classe 1989 di Reggio Calabria. Nelle ultime due stagioni ha contribuito al doppio salto di categoria del Futal...

Festa di sant’Anna tutto pronto a Reggio per l’edizione 2019

Festa di sant’Anna tutto pronto a Reggio per l’edizione 2019

Torna anche per quest’anno a Reggio il consueto appuntamento con la due giorni dedicata ai festeggiamenti in onore di Sant’Anna. Si pare con la serata del 25 di luglio, dove...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAGioia Tauro arrestato un 39enne in seguito ad un intervento per maltrattamenti in famiglia

Gioia Tauro arrestato un 39enne in seguito ad un intervento per maltrattamenti in famiglia

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 15 Maggio 2019 09:36

Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro hanno arrestato per violenza, minacce, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, un 39enne residente in Gioia Tauro.
La convivente dell’uomo, aveva richiesto l’intervento della Polizia con telefonata alla linea di emergenza 113, manifestando il timore per l’incolumità sua e dei figli minorenni, poiché il compagno l’aveva aggredita verbalmente ed era uscito dicasa, ubriaco ed in stato d’ira, e la donna temeva più gravi conseguenze al rientro a casa dell’uomo.

Il personale della Volante è intervenuto, tranquillizzando la vittima ed i suoi piccoli, ed attuando quanto previsto dal “Protocollo EVA”, la modalità operativa per il primo intervento degli operatori di polizia nei casi di violenza di genere.
Quando l’uomo è rientrato a casa, in stato di alterazione, ha inveito contro le forze dell’ordine, pronunciando minacce di morte, e si è scagliato contro gli operatori che sono riusciti ad immobilizzarlo ed arrestarlo, riportando tuttavia lesioni.
L’arrestato, già destinatario di provvedimento di ammonimento per maltrattamenti in famiglia emesso lo scorso dicembre, è statonuovamente denunciato per lo stesso delitto e l’Autorità Giudiziaria competente, visti i precedenti specifici, ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Gioia Tauro.
L’episodio è un’ulteriore riprova dell’attenzione che la Polizia di Stato pone verso la prevenzione e la repressione di quei reati che ricadono nell’ambito della c.d. violenza domestica, ed ancora una volta, il tempestivo intervento del personale impegnato in servizi di controllo del territorio, ha scongiurato il verificarsi di conseguenze peggiori in ordine ad una difficile situazione familiare.


Reggio Calabria, 15 maggio 2019

Letto 150 volte

Articoli correlati (da tag)

  • 'Ndrangheta: Operazione internazionale della Polizia di Stato

    È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione internazionale della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 14 provvedimenti di fermo emessi nei confronti di altrettanti soggetti, affiliati alla ‘ndrina MUIÀ, federata alla potente cosca COMMISSO di Siderno (RC), gravemente indiziati, a vario titolo, dei delitti di associazione mafiosa transnazionale ed armata, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, esercizio abusivo del credito, usura e favoreggiamento personale, commessi con l’aggravante del ricorso al metodo mafioso, ovvero al fine di agevolare la ‘ndrangheta.

  • Rapimento minore Viale Calabria, la ricostruzione della Polizia. Fermata una persona con disturbi psichici

    Ieri, gli Agenti della Polizia di Stato delle Volanti hanno arrestato un cittadino rumeno 37enne, ritenuto responsabile del sequestro di persona ai danni di un bambino.
    In dettaglio, nella serata di ieri, nel parcheggio di un’attività commerciale sito lungo il Viale Calabria, un uomo ha iniziato a fissare un bambino di 5 anni, tenuto per la mano dalla madre e, improvvisamente, ha afferrato il piccolo con il chiaro intento di sottrarlo alla stessa.

  • Minaccia la moglie con una pistola. La Squadra Mobile arresta un 43enne per maltrattamenti in famiglia

    Negli ultimi tempi aveva reso la vita impossibile alla moglie ingiuriandola, minacciandola e aggredendola fisicamente con schiaffi, calci e spinte che avevano portato la donna ad allontanarsi dalla casa familiare. Non accettando la separazione il 53enne, il 30 maggio scorso aveva cercato di introdursi nell’abitazione dove la donna aveva trovato rifugio dapprima danneggiando una zanzariera, per poi infrangere il vetro della finestra con una pistola brandeggiandola all’indirizzo della moglie e minacciandola di morte.

  • Rapina da 45mila euro al Lidl di Viale Calabria durante la consegna degli incassi al furgone portavalori

    Questa mattina due uomini armati di pistole hanno perpetrato una rapina ai danni del vigilantes che stava ritirando l'incasso del Lidl di Viale Calabria. I rapinatori sono riusciti a sottrarre il sacchetto contenente la somma di 45.000 euro prelevata dal Lidl, ed hanno attinto il furgone portavalori con un colpo d'arma da fuoco, senza riuscire a sottrarre quanto altro contenuto nel furgone. Nessun ferito, La Volante presente in Viale Calabria è tempestivamente intervenuta. I rapinatori si sono dati alla fuga, intervenuta la Polizia Scientifica per gli accertamenti di competenza. Indagini in corso.

  • Rosarno, un arresto della Polizia per spaccio di droga

    Il dispositivo di controllo del territorio realizzato dalla Polizia di Stato nei Comuni di Palmi – Gioia Tauro e Rosarno, denominato “Petrace”, predisposto su indicazione del Questore Vallone con un articolato sistema di interscambio operativo tra le Volanti dei Commissariati di Palmi e Gioia Tauro, ha consentito di realizzare un ulteriore risultato nell’ambito del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.
    Gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, espletando servizio nel Comune di Rosarno, hanno arrestato un cittadino extracomunitario, individuato nel momento in cui cedeva sostanza stupefacente in cambio del corrispettivo in denaro.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.