unci banner

:: NEWS

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Si sa, gli dei amano le rose. Coloro che, domenica scorsa, sfidando pioggia, fulmine e saette previsti al sud, sono arrivati alla Casa delle Erbe, ad Antonimina, hanno potuto verificarlo....

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

“Questo lungomare ci racconta su cosa deve puntare il nostro territorio: cultura, bellezza e legalità”. Così, nella giornata di ieri, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha inaugurato il nuovo Waterfront...

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Nel corso della mattinata personale dell' UPGSP è intervenuto in località Gallico di Reggio Calabria per il rinvenimento dei corpi di due persone. Si tratta di una coppia di coniugi...

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

La maturità di un gruppo, la saggezza del suo condottiero, la voglia di raggiungere un traguardo storico, il cuore e la mentalità. Queste sono solo alcune delle componenti che il...

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

In seguito alle dichiarazioni pubbliche di Alessandro Menniti, soggetto che ha argomentato in qualità di rappresentante della Viola Reggio Calabria trasmesse dalla radio ufficiale del club, Antenna Febea, il Presidente...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAGioia Tauro arrestato un 39enne in seguito ad un intervento per maltrattamenti in famiglia

Gioia Tauro arrestato un 39enne in seguito ad un intervento per maltrattamenti in famiglia

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 15 Maggio 2019 09:36

Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro hanno arrestato per violenza, minacce, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, un 39enne residente in Gioia Tauro.
La convivente dell’uomo, aveva richiesto l’intervento della Polizia con telefonata alla linea di emergenza 113, manifestando il timore per l’incolumità sua e dei figli minorenni, poiché il compagno l’aveva aggredita verbalmente ed era uscito dicasa, ubriaco ed in stato d’ira, e la donna temeva più gravi conseguenze al rientro a casa dell’uomo.

Il personale della Volante è intervenuto, tranquillizzando la vittima ed i suoi piccoli, ed attuando quanto previsto dal “Protocollo EVA”, la modalità operativa per il primo intervento degli operatori di polizia nei casi di violenza di genere.
Quando l’uomo è rientrato a casa, in stato di alterazione, ha inveito contro le forze dell’ordine, pronunciando minacce di morte, e si è scagliato contro gli operatori che sono riusciti ad immobilizzarlo ed arrestarlo, riportando tuttavia lesioni.
L’arrestato, già destinatario di provvedimento di ammonimento per maltrattamenti in famiglia emesso lo scorso dicembre, è statonuovamente denunciato per lo stesso delitto e l’Autorità Giudiziaria competente, visti i precedenti specifici, ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Gioia Tauro.
L’episodio è un’ulteriore riprova dell’attenzione che la Polizia di Stato pone verso la prevenzione e la repressione di quei reati che ricadono nell’ambito della c.d. violenza domestica, ed ancora una volta, il tempestivo intervento del personale impegnato in servizi di controllo del territorio, ha scongiurato il verificarsi di conseguenze peggiori in ordine ad una difficile situazione familiare.


Reggio Calabria, 15 maggio 2019

Letto 42 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

    Nel corso della mattinata personale dell' UPGSP è intervenuto in località Gallico di Reggio Calabria per il rinvenimento dei corpi di due persone.  Si tratta di una coppia di coniugi li residenti, R.F. del 1935 e della moglie C.P. del 1943. I corpi sono stati trovati riversi per terra all'interno del cortile condominiale dell'abitazione. L'intervento è stato sollecitato da uno stretto congiunto della coppia. Sono in corso accertamenti da parte degli investigatori, intervenuti prontamente sul posto, finalizzati ad accertare la dinamica dei fatti non potendo escludere che possa trattarsi di omicidio-suicidio mediante l'utilizzo di una pistola  regolarmente detenuta. La coppia non era conosciuta dalle forze di polizia per fatti o avvenimenti delittuosi pregressi.

  • Arghillà, reggino di 49 anni arrestato dalle Volanti per maltrattamenti in famiglia

    Il personale della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio ha arrestato in flagranza di reato un 49 anni reggino, responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni personali nei confronti della sua convivente di 55 anni.
    In particolare, il personale delle Volanti è intervenuto in località Arghillà Nord, di seguito alla segnalazione di una donna di nazionalità rumena che chiedeva aiuto poiché aggredita dal suo compagno, che l’aveva ferita al polso con un paio di forbici e le impediva di lasciare l’appartamento.

  • Obbligo di dimora per un cittadino georgiano trovato con documenti falsi e droga

    Il capillare controllo del territorio nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto alla commissione di reati ha consentito agli Agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico di arrestare un cittadino georgiano 38enne, trovato in possesso di documenti falsi e già destinatario di decreto di espulsione dal territorio dello Stato, emesso dalla Questura di Bari.
    Gli Agenti delle Volanti hanno fermato per un controllo un’autovettura,il cui conducente ha esibito documento di identità e patente di guida che lo qualificavano quale cittadino lituano.

  • Gioia Tauro, gatto ucciso a scuola: deferito in stato di libertà un collaboratore scolastico

    Oggi pomeriggio, i Carabinieri della compagnia di Gioia Tauro, all’esito di mirati accertamenti, hanno deferito in stato di libertà un 63enne, collaboratore scolastico, poiché ritenuto responsabile del reato di uccisione di animali.
    Il deferimento scaturisce delle attività investigative condotte dai Carabinieri a seguito di una segnalazione pervenuta, questa mattina, alla Stazione Carabinieri di Gioia Tauro da parte dell’Osservatorio sui diritti dei minori della Regione Calabria, e poco dopo oggetto di denuncia da parte dell’ ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), con la quale era stata segnalata l’uccisione di un gatto alla presenza di minori, da parte di un collaboratore scolastico dell’Istituto comprensivo “Pentimalli” di Gioia Tauro.

  • Arrestato 25enne reggino trovato in possesso di 500 grammi di marijuana

    Nuovo brillante risultato per il contrasto del reato di spaccio di sostanze stupefacenti in ambito cittadino. Arrestato un 25enne reggino, trovato in possesso di oltre 500 grammi di marijuana.
    Grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, disposta dal Questore Vallone anche nell’ambito dei servizi del Focus ‘ndrangheta, è stato interrotto un canale di spaccio di sostanze stupefacenti.
    Nella serata di ieri, gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno, con l’ausilio di un’unità cinofila della Polizia di Stato hanno eseguito una perquisizione all’interno dell’abitazione dell’arrestato, che si è immediatamente mostrato nervoso alla vista del cane poliziotto specializzato nel ritrovamento di sostanze stupefacenti.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.