:: Evidenza

Operazione Mala Depurazione: sequestrati dalla Guardia Costiera 14 impianti per le acque reflue

Operazione Mala Depurazione: sequestrati dalla Guardia Costiera 14 impianti per le acque reflue

Personale militare della Direzione Marittima - Guardia Costiera - di Reggio Calabria, ha posto sotto sequestro preventivo n° 14 impianti di depurazione acque reflue comunali...

Siclari dopo audizione Scura in Commissione Igiene e Sanità Pubblica del Senato

Siclari dopo audizione Scura in Commissione Igiene e Sanità Pubblica del Senato

«Sono soddisfatto dell’importate risultato ottenuto oggi con la presenza del commissario Massimo Scura in audizione alla Commissione Igiene e Sanità Pubblica del Senato. È il...

Il pecorino di Fattoria della Piana sbarca al Salone del Gusto

Il pecorino di Fattoria della Piana sbarca al Salone del Gusto

"L'amore nutre": questo il primo saluto della Calabria passeggiando per i corridoi principali del padiglione del XII Salone del Gusto - Terra Madre dedicato alle...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAIntervento dei VVF in zona Sant'Anna per un mezzo in fiamme

Intervento dei VVF in zona Sant'Anna per un mezzo in fiamme

Pubblicato in CRONACA Giovedì, 11 Gennaio 2018 23:25

I Vigili del Fuoco sono intervenuti in zona Sant'Anna per un incendio sviluppatosi all'interno di un carro-ponte parcheggiato poco dopo il piazzale, impegnato in alcuni lavori di ristrutturazione nella zona. L'area è sata temporaneamente bloccata al traffico veicolare. Sul posto anche i Carabinieri cui sono affidate le indagini per accertare la dinamica dell'incendio

Rc 11 gennaio 2018

Letto 216 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Molochio, un arresto per estorsione, millantato credito e violenza privata

    Il 18 settembre scorso i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno arrestato, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Palmi su richiesta della locale Procura, P.M. Dott. Salvatore Rossello, F.M., 35 anni, di Molochio, poiché ritenuto responsabile dei reati di estorsione, millantato credito e violenza privata. Il provvedimento cautelare scaturisce da una attività investigativa condotta dalla Stazione Carabinieri di Molochio, con il supporto della Stazione Carabinieri di Cinquefrondi e avviata nel marzo 2018 a seguito delle denunce presentate da due donne.

  • Parco Nazionale Aspromonte. Sorpreso ad appiccare incendio: deferito un bracciante

    Reggio Calabria. Nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio coordinato dal Reparto Carabinieri del Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i militari della Stazione Carabinieri
    Parco di Gerace, hanno deferito G.R., 45enne, bracciante agricolo, per aver causato un incendio boschivo. In particolare, i Carabinieri, sorprendevano G.R. in località Cavaleri di Ciminà, il

  • Pantano di Cardeto: scoperta una piantagione di marijuana

    Reggio Calabria. Nella mattinata di ieri, in località Pantano di Cardeto, nell’ambito di un ampio servizio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Reggio Calabria, finalizzato al contrasto del fenomeno della coltivazione illegale di canapa indiana nel reggino, i Carabinieri della Stazione di Cardeto, hanno rinvenuto una piantagione di marijuana composta da circa 60 piante

  • Brevi di cronaca dalla Locride 15 settembre 2018

    Tre persone denunciate, una arrestata su ordine dell’Autorità Giudiziaria e due piantagioni di canapa indiana rivenute. Questo il bilancio di un servizio di controllo straordinario del territorio svolto dai Carabinieri delle Compagnie di Locri, Bianco e Roccella Jonica, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Vibo Valentia, disposto dal Comando Gruppo di Locri.
    Al tal fine sono stati allestiti numerosi posti di controllo, sia nelle aree rurali che nelle periferie dei principali centri urbani, effettuati rastrellamenti, ispezionati pozzi ed anfratti naturali ed eseguite numerose perquisizioni, domiciliari, personali e veicolari.

  • Ponte Allaro, la UilPa VVF chiede l'attivazione del presidio a Monasterace

    I Vigili del Fuoco di Reggio Calabria vittime o soccorritori? Alampi e Provazza - UILPA VVF - attaccano il dirigente Novello: "Come tutti, siete a conoscenza della questione ponte sull'Allaro e dell'ordinanza ANAS che limita il transito ai mezzi pesanti superiori a 7,5t. Bene, il nostro "amato" dirigente Comandante Gino Novello, si è inventato una paradossale e alquanto dispotica soluzione che va a discapito dei lavoratori dei Vigili del Fuoco. Tutto ciò, solo per evitare l'attivazione di un presidio VF temporaneo presso il Comune di Monasterace, che avrebbe potuto sopperire alle attuali criticità viarie. La soluzione che ha messo in atto con tanto di documentazione scritta, è quella di richiedere una deroga all'ANAS (che peraltro ha rilasciato) affinché i mezzi di soccorso VF, con massa complessiva non superiore alle 20t, non rientrino nell'ordinanza di attraversamento del ponte e transitino, solo in caso di emergenza, a 30km orari, in barba al limite delle 7,5t (mi sembra che il compito istituzionale dei vigili del fuoco sia quello del soccorso in emergenza).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.