unci banner

:: NEWS

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Una festa gratuita e aperta a tutti: questo è ContaminAzioni Festival, una due giorni che vuole fare dell’arte la connessione virtuosa con territorio e popolazione. Proprio durante la conferenza stampa...

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il...

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il Ce.Re.So. - centro reggino di solidarietà e il Garante dei diritti delle persone private della...

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città in via sperimentale per fasce orarie a partire dal 5 luglio e fino al 15 settembre 2019.Introdotte al centro come...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAMinaccia l’arbitro durante un incontro di basket, interviene la Polizia

Minaccia l’arbitro durante un incontro di basket, interviene la Polizia

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 05 Aprile 2019 20:51

Durante l’incontro di basket Viola-ASD LumaKA Basket, disputatosi in questo centro il 27 u.s., uno spettatore in corso di identificazione ha rivolte accuse animate nei confronti del direttore di gara, reo di aver sanzionato l’allenatore della Viola Basket e la panchina della medesima squadra. L’uomo avrebbe inoltre impugnato uno sfollagente brandendolo all’indirizzo dell’arbitro senza però colpirlo ed inseguendolo fino agli spogliatoi. Le Volanti, sono intervenute presso l’impianto sportivo su richiesta del direttore di gara mentre, nel frattempo, l’aggressore si era allontanato. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate ad accertare l’esatta dinamica dei fatti ed identificare il responsabile dell’aggressione

Rc 5 aprile 2019

Letto 104 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Trentottenne reggino minaccia conducente e passeggeri del bus col taglierino, rintracciato dalla Polizia

    Grazie all’intensificazione dei servizi disposta nella zona nord della città nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio denominato “Fata Morgana”, è stato tratto in arresto l’autore di un’azione criminosa commessa a bordo di un autobus dell’ATAM.
    L’intervento del personale delle Volanti è stato immediato a fronte della segnalazione della presenza di uomo che, a bordo di un mezzo pubblico, stava minacciato il conducente ed i passeggeri con un taglierino, generando momenti di forte apprensione tra i presenti.
    Quando gli Agenti della Polizia di Stato sono giunti sul posto, il malvivente era sceso dal veicolo ed è stato intercettato all’ingresso dell’Ufficio Postale di Gallico mentre, ancora armato, si aggirava tra la folla brandendo la lama.

  • Villa, sorprese a tentare di rubare 26 capi di abbigliamento dal centro commerciale

    Gli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Villa San Giovanni hanno arrestato, in flagranza del reato di furto aggravato, una 49enne e una 38enne.
    Le due donne, residenti a Reggio Calabria, sono state fermate dai dipendenti di un negozio di abbigliamento sito all’interno del centro commerciale “La Perla dello Stretto”, poiché tentavano di asportare abiti occultandoli nelle rispettive borse.
    Immediato è stato l’intervento del personale del Commissariato di P.S. di Villa San Giovanni che, una volta verificato che le donne avevano tentato di rubare 26 capi per un valore stimato in circa 360 euro, le ha tratte in arresto in flagranza di reato.

  • Polizia, Tribunale per i Minori e FIGC insieme per la prima amichevole tra i poliziotti e i ragazzi del progetto Freed by Football

    Alle ore 18.00 dello scorso sabato 22 giugno l’arbitro ha fischiato l’inizio della partita di calcio amichevole tra i giocatori della Polizia di Stato e i ragazzi del progetto “Freed by Football”, nato dalla sinergia tra il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria e la F.I.G.C. per l’integrazione e la riabilitazionedei giovani destinatari di provvedimenti giudiziari minorili.
    Già prima della partita, i ragazzi erano stati ospitati in Questura, per un preliminare incontro con la squadra della Polizia di Stato, composta dai poliziotti di diversi uffici della Questura e del XII Reparto Mobile di Reggio Calabria, che hanno inteso aderire spontaneamente all’evento.

  • Rapina a mano armata al Mc Drive sulla statale, i poliziotti motociclisti Nibbio arrestano in flagranza un rapinatore armato

    Grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio realizzata dall’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Reggio Calabria con le nuove moto Nibbio, recentemente fornite dal Servizio Logistico del Dipartimento della P.S., si è potuto registrare un ennesimo positivo risultato con l’arresto di un cittadino italiano di anni 43 B.A., il quale, armato di una pistola calibro 9 munita di due caricatori, ha tentato di porre in essere una rapina in danno dell’esercizio commerciale Mc Drive della Strada Statale 106 Ravagnese km 1. 

  • Arrestato un 40enne reggino responsabile di sequestro di persona e minaccia aggravata nei confronti del compagno dell’ex moglie

    L’intensificazione dei servizi disposta nella zona nord della città nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio denominato “Fata Morgana”, e la professionalità degli operatori della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, hanno permesso di rintracciare, in pochi minuti dall’accaduto, un uomo resosi responsabile dei reati di minaccia aggravata e sequestro di persona.
    L’intervento è stato attivato a seguito di richiesta di aiuto al 113 da parte di una donna, che segnalava che l’ex marito, armato di pistola, stava minacciando l’attuale compagno all’interno dell’attività commerciale di quest’ultimo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.