unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAOltre 1 milione di euro occultato in auto, denunciato per ricettazione un cittadino della Locride

Oltre 1 milione di euro occultato in auto, denunciato per ricettazione un cittadino della Locride

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 24 Maggio 2019 08:18

Militari della 1^ e della 2^ Compagnia del Gruppo della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla repressione dei reati finanziari e ai traffici illeciti, perpetrati lungo le principali arterie della piana di Gioia Tauro, hanno sottoposto a sequestro, nei confronti di un quarantaquattrenne della locride, valuta per oltre un milione di euro.
Al riguardo, i predetti Finanzieri - coordinati dal Gruppo di Gioia Tauro - durante l’esecuzione congiunta di un posto di controllo presso lo svincolo autostradale di Rosarno, intimavano l’alt all’autovettura condotta dall'uomo.

All’atto del controllo, l’inspiegabile nervosismo dell’uomo induceva i militari a procedere, con l’ausilio dell’unità cinofila a disposizione del citato Gruppo gioiese - a un’accurata ricognizione dell’autovettura, al cui interno, dietro il sedile passeggero, i Finanzieri rinvenivano un borsone contenente denaro contante, suddiviso in mazzette di vario taglio. L’attività estesa al portabagagli permetteva, altresì, di rinvenire altre banconote contenute in una busta di plastica.

A questo punto, personale del Ufficio antifrode dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli operante al porto di Gioia Tauro, grazie alle sofisticate apparecchiature scanner in uso, procedeva alla scansione dell’autovettura, a seguito della quale venivano evidenziate due anomalie nella zona del pianale anteriore del veicolo.

Sulla base di tali risultanze, i Finanzieri, procedendo alla perquisizione dell’automezzo accedevano ad un doppiofondo, ad apertura meccanica, abilmente ricavato sotto i sedili anteriori, al cui interno rinvenivano altra valuta contante per complessivi euro 1.086.380.
Pertanto, considerato che in ordine a tale ingente somma rinvenuta, l'uomo non era in grado di giustificare la legittima provenienza, i Finanzieri provvedevano a deferirlo per il reato di ricettazione - previsto dall’art. 648 del C.P. - sottoponendo a sequestro l’intera somma di denaro rinvenuta e l’autovettura utilizzata per l’illecito trasporto.

Il brillante risultato testimonia l’alto livello di attenzione operativa e la perfetta sinergia tra i reparti del Comando Provinciale di Reggio Calabria, quotidianamente impegnati con perfetta coesione nelle attività istituzionali e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Gioia Tauro, che agiscono con il costante coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, diretta dal Procuratore Capo Ottavio Sferlazza.

Gioia Tauro 24 maggio 2019

Letto 90 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La malattia mentale osservata da un’altra angolazione: a Locri l’incontro “Nei luoghi perduti della follia”

    Un viaggio all’interno della follia, che non dipende soltanto dai contenuti della follia stessa, ma anche dall’atteggiamento che ognuno di noi assume nei confronti di questa, al di là delle cause possibili, come esperienza di sofferenza, di dolore e angoscia. E’ quello compiuto dai protagonisti dell’incontro culturale “Nei luoghi perduti della follia” che si è tenuto a Locri (RC) domenica scorsa presso la sede del “Lons Club” che, insieme alla locale Amministrazione Comunale ed all’associazione “Fronesis”, ha patrocinato l’evento.

  • Settantunenne arrestato dalla Guardia di Finanza per possesso di arma clandestina

    Si è conclusa con l’arresto di un settantunenne reggino, con precedenti per armi e per stupefacenti, e con il sequestro di una pistola semiautomatica, con matricola abrasa, un’operazione di polizia giudiziaria posta in essere dal Comando provinciale della guardia di Finanza di Reggio Calabria. Sfruttando le evidenze emerse dalla penetrante attività informativa costantemente svolta dal Reparto, nonché incrociando i dati residenti presso le banche dati in uso al Corpo, i Finanzieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito una perquisizione d’iniziativa a carico dell’uomo, durante la quale, dopo un’attenta ricerca, hanno rinvenuto l’arma da fuoco clandestina, pronta all’uso.

  • Guardia di Finanza Locri: scoperta maxi evasione internazionale per oltre 21 milioni di euro

    Il Gruppo delle Fiamme Gialle di Locri, nell’ambito di una complessa e trasversale attività ispettiva effettuata nei confronti di una impresa attiva nel settore del commercio all’ingrosso dei fiori, con sede legale dichiarata in Olanda ma di fatto operante ed amministrata in territorio nazionale, ha segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione oltre ventuno milioni di euro di imponibile e due milioni di euro di IVA dovuta all’Erario nonché denunciato alla Procura della Repubblica di Locri due soggetti, amministratore di diritto e di fatto, rei di aver evaso le relative imposte.

  • Successo per la seconda edizione del gala di beneficenza a sostegno dell’“Angela Serra – Sezione Locride”

    Pienone all’Auditorium “Unità d’Italia” di Roccella Jonica per l’evento di beneficenza “SfliloXTe” a sostegno dell’associazione “Angela Serra-Sezione Locride” che si occupa della ricerca sul cancro e si impegna per migliorare le condizioni della sanità in Calabria.
    Professionisti di ogni settore sono stati “modelli per un giorno” nel gala declinato sui temi della moda con l’obiettivo di raccogliere fondi destinati alle molteplici attività dell’associazione di fondamentale importanza per il diritto alla salute. Condotta da Katia Aiello e Pino Gagliano, la manifestazione, alla sua seconda edizione, si è svolta con il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Roccella e ha visto sfilare gli abiti delle più eleganti boutique della zona, confermandosi tra i più importanti eventi sul territorio.

  • Roccella: intercettata un'imbarcazione a vela con 60 migranti, fermati due presunti scafisti

    Il Corpo della Guardia di Finanza, quale polizia del mare nazionale, ha la responsabilità del presidio di prima linea delle acque territoriali italiane.
    In Calabria dove, sotto l’egida del Comando Regionale di Catanzaro, agisce la risorsa specializzata costituita dal Reparto Operativo Aeronavale (R.O.A.N.) di Vibo Valentia, articolato lungo tutta la costa regionale sui diversi presidi della Stazione Navale di Vibo Marina e rinforzato dalla componente degli elicotteri della Sezione Aerea di Lamezia Terme, opera, un dispositivo permanente e unitario di prevenzione e contrasto ai traffici illeciti in generale e in particolare a quello di migranti, rinforzato da unità navali e aeree appartenenti alla componente alturiera del Corpo, del Comando Operativo Aeronavale (C.O.A.N) di Pomezia che, tramite gli aerei del Gruppo di Esplorazione Aeromarittima (G.E.A.) di Pratica di Mare e le unità navali del Gruppo Aeronavale (G.A.N.) di Taranto, integra efficacemente in alto mare, la sorveglianza costiera.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.