unci banner

:: NEWS

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Si è svolta a palazzo Alvaro, sede della citta metropolitana di Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione di “Arte sotto le stelle”, evento nato per festeggiare i 50 anni...

Al Tempietto luci e suoni off per i bimbi con spettro autistico

Al Tempietto luci e suoni off per i bimbi con spettro autistico

Luci e suoni off per consentire ai bambini che soffrono delle sindromi dello spettro autistico di poter accedere al Luna Park e godere di momenti di svago e divertimento in...

GEP: La memoria ritrovata, l'archivio storico dell'Istituto Tecnico Statele Economico "Raffaele Piria"

GEP: La memoria ritrovata, l'archivio storico dell'Istituto Tecnico Statele Economico "Raffaele Piria"

ln occasione delle Glornate Europèe del Patrimonio 2019, al 21 settembre la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria, in collaborazione con l'Istituto Tecnico Commerciale "R. Pìria" di Reggio Calabria promuove...

"Innamorarsi in Stazione" riparte la stagione culturale e sociale di Incontriamoci Sempre

"Innamorarsi in Stazione" riparte la stagione culturale e sociale di Incontriamoci Sempre

Dal 3 ottobre riparte la stagione culturale e sociale di Incontriamoci Sempre, dopo la breve pausa estiva e le recenti emozioni vissute in occasione della tredicesima edizione del premio Simpatia...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAOperazione Santavenere: ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 12 indagati

Operazione Santavenere: ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 12 indagati

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 24 Luglio 2019 14:17

Questa mattina, nei comuni di San Luca (RC) e Benestare (RC), al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Locri, diretta dal Procuratore dott. Luigi D’Alessio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria e i militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Locri - Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 12 persone.
L’esecuzione dei provvedimenti cautelari costituisce l’epilogo di un’articolata attività investigativa, condotta dalla Compagnia Carabinieri di Bianco con il supporto operativo dello Squadrone Eliportato “Cacciatori”, con il coordinamento del Sost. Proc. Dott.ssa Rosanna Sgueglia della Procura di Locri, che ha comprovato l’operatività di un sodalizio criminale a San Luca dedito alla coltivazione intensiva di marijuana.

Avviata nel luglio 2017, l’indagine “Santavenere” – così denominata dalla località sanluchese in cui è stata individuata la prima piantagione - ha consentito di trovare, nel corso del tempo e sempre nel territorio di San Luca, numerose coltivazioni di cannabis indica nelle zone di Santavenere (luglio 2017), Carrosello (luglio 2017), Ciliti (agosto 2018), Guardia (settembre 2018), Napurdà (settembre 2018), D’Ustra (settembre 2018), Jentile (ottobre 2018, due piantagioni con sequestro a carico di ignoti), per un sequestro complessivo di oltre 1.500 piante e 67 kg di marijuana - pari a circa 534.000 dosi - dal valore commerciale di svariati milioni di euro, considerato che la quasi totalità delle piante e dello stupefacente presenta un elevato principio attivo, come risultato dagli accertamenti dei Carabinieri del RIS di Messina.
Con lunghi appostamenti e riprese video sulla prima piantagione individuata è stato possibile identificare i primi due coltivatori ed un’ulteriore piantagione realizzata in una località vicina; ulteriori accertamenti, i rastrellamenti e le riprese aeree in zone aspromontane hanno poi consentito di identificare gli altri indagati, ottenendo dall’A.G. l’emissione di 9 decreti di ritardato arresto, necessari per non pregiudicare le complesse indagini in corso.
Come recentemente riscontrato in analoghe attività d’indagine (Operazione “Selfie” su tutte), anche in questo caso gli indagati hanno sovente installato delle foto-trappole a presidio delle piantagioni, escogitando ogni possibile accorgimento per complicare la loro identificazione, compreso l’uso di passamontagna.
E’ stata accertata anche la disponibilità di armi, in particolare un fucile da caccia modificato e perfettamente funzionante, portato da alcuni indagati in una delle piantagioni per essere provato, mentre nelle aree circostanti alle piantagioni sono stati rinvenuti 3 fucili da caccia e 151 munizioni per fucile di vario calibro, sequestrati a carico di ignoti.
Nel corso delle perquisizioni svolte nella fase esecutiva, presso l’abitazione di uno degli indagati sono stati rinvenuti e sequestrati 3 involucri di marijuana del peso complessivo di 700 gr circa.

San Luca 24 luglio 2019

Letto 115 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.