unci banner

:: Evidenza

Enzo Amodeo nel direttivo nazionale dell'Associazione Medici Cardiologi Ospedalieri

Enzo Amodeo nel direttivo nazionale dell'Associazione Medici Cardiologi Ospedalieri

In occasione del 49^ Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Cardiologi Ospedalieri ( ANMCO ), tenutosi a Rimini di recente, sono state rinnovate le cariche con l’elezione...

Oggi sul tema delle dipendenze grava un deficit di considerazione istituzionale

Oggi sul tema delle dipendenze grava un deficit di considerazione istituzionale

Vi drogate? Siete alcolisti o vittime del gioco o di internet? Magari siete anche giovani o giovanissimi? Problemi vostri, anzi affari vostri, ché nemmeno più...

L’ingresso della Tonnara di Palmi nel segno della Bellezza e dell’Arte grazie all’Associazione Prometeus

L’ingresso della Tonnara di Palmi nel segno della Bellezza e dell’Arte grazie all’Associazione Prometeus

Si è tenuta una vera e propria festa nel quartiere della Tonnara di Palmi per l’inaugurazione dell’entrata del borgo marinaro, grazie all’impegno profuso dall’Associazione culturale...

Premio alla Carriera del XV Premio letterario “Giomo Trichilo” al S. Tenente dei Carabinieri, Cosimo Sframeli

Premio alla Carriera del XV Premio letterario “Giomo Trichilo” al S. Tenente dei Carabinieri, Cosimo Sframeli

Il Premio alla carriera della XV edizione del Premio letterario “Giomo Trichilo”, in programma a Siderno (RC) in Piazza Vittorio Veneto, il prossimo 4 agosto,...

Aspromonte, Bombino a Saviano: “Lo Scrittore è colui che sa mediare tra il dramma e la bellezza”

Aspromonte, Bombino a Saviano: “Lo Scrittore è colui che sa mediare tra il dramma e la bellezza”

“Ci dispiace che Roberto Saviano non ci abbia risposto. Non è indifferenza ... ne siamo certi. Presto lo Scrittore uscirà allo scoperto per annunziare al...

La stilista reggina Annamaria Manduci tra le eccellenze calabresi della XVII edizione del Premio "La Calabria che lavora"

La stilista reggina Annamaria Manduci tra le eccellenze calabresi della XVII edizione del Premio "La Calabria che lavora"

Conferito alla brillante stilista reggina Annamaria Manduci, il premio speciale Eccellenza Moda Calabrese della XVII Edizione “La Calabria che lavora”. Il prestigioso riconoscimento le è...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAOperazione Stretto Sicuro: indagati 19 soggetti coinvolti a vario titolo nel trasporto marittimo di rifiuti sanitari a rischio infettivo

Operazione Stretto Sicuro: indagati 19 soggetti coinvolti a vario titolo nel trasporto marittimo di rifiuti sanitari a rischio infettivo

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 13 Giugno 2018 14:02

A seguito di una denuncia trasmessa da un privato cittadino relativa al presunto trasporto illecito di rifiuti sanitari nonché l’illecito attraversamento dello stretto di Messina a bordo di navi traghetto, la Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore della Repubblica dott. Giovanni Bombardieri ha avviato delle indagini coordinate dal Procuratore Aggiunto dott. Gerardo Dominijanni e dal Sostituto Procuratore dott. Roberto Di Palma e condotte dal personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera - di Reggio Calabria.

La denuncia riferiva che la società affidataria del contratto di appalto per il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo con l’azienda ospedaliera “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria svolgeva tale servizio effettuando illecitamente il trasporto via mare.
Dopo complesse e prolungate attività di indagine, la Guardia Costiera ha ricostruito tutto il percorso dei rifiuti prodotti dall’ospedale, e su disposizione della Procura reggina nella mattinata di giovedì 30 marzo 2017 ha effettuato un controllo all’imbarco su una nave traghetto della società Bluferries nel porto di Villa San Giovanni bloccando il mezzo in procinto di imbarcarsi.
Durante le fasi di perquisizione del mezzo sono stati rinvenuti alcuni documenti utili alle indagini, quali formulari dei rifiuti, biglietti di attraversamento dello stretto, ricevute di pagamento, che venivano successivamente posti sotto sequestro unitamente all’intero furgone ed al suo carico consistente in n. 432 contenitori di rifiuti sanitari a rischio infettivo per un totale di 1.820 kg.
Dalle verifiche effettuate e dalla documentazione fornita è emerso che il predetto automezzo trasportava rifiuti sanitari infettivi identificati dall’allegato “D” del Testo Unico Ambientale, come “rifiuti che devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni” e classificati come “rifiuti pericolosi”, e che l’automezzo in questione era in procinto di salire sulla nave senza la specifica autorizzazione ad imbarcare merci pericolose obbligatoria per questo tipo di trasporto.
Il furgone veniva scortato successivamente fino all’ospedale reggino Melacrinò, dove veniva posto sotto sequestro all’interno dell’isola ecologica dello stesso nosocomio e affidato in custodia giudiziale al Direttore sanitario.
Le successive attività di indagine disposte dalla Procura reggina, hanno permesso di far luce sulle procedure attuate dalla società siciliana ed in special modo sulle modalità di trasporto via mare dei rifiuti sanitari infetti, dagli ospedali reggini fino al luogo di discarica situato nella Provincia di Catania.
Al termine delle indagini preliminari, il magistrato titolare del fascicolo ha iscritto nel registro degli indagati n° 19 soggetti che a vario titolo hanno partecipato all’attività criminosa, e per i quali è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari con contestazioni che vanno dal reato ex art. 432 c.p. al reato ex art. 259 del D. lgs 152/2006 alla violazione dell’art. 260 del D.Lgs. n. 152 del 2006: è stato infatti accertato l’allestimento di mezzi ed attività continuative organizzate al fine di conseguire un ingiusto profitto costituito dal risparmio in ordine ai costi di gestione dell’attività di smaltimento rifiuti, trasportato abusivamente.

Tra gli indagati anche il rappresentante legale della società Bluferries, il responsabile della sicurezza della medesima società ed i comandanti delle navi Bluferries che hanno effettuato il trasporto di rifiuti sanitari ponendo in pericolo la sicurezza dei trasporti per acqua in considerazione del materiale trasportato.

Rc 13 giugno 2018

Letto 33 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gli appuntamenti di oggi in città 25 giugno 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città:- alle ore 10,00, presso l'Aula magna A. Qistelli dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, si terrà la presentazione della nuova edizione del rapporto della Banca d'Italia su "L'economia della Calabria".

    - alle ore 15,00 presso l’Atelier dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, un importantissimo convegno promosso dall’Ordine dei Commercialisti di Reggio Calabria in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura (struttura didattica territoriale di Reggio Calabria) dal titolo “Amministrazione e controllo nella nuova Prevenzione Antimafia”.

  • La storia dello Zafferano di Motta San Giovanni

    Conosciuto per le sue proprietà dalla notte dei tempi, non è un prodotto autoctono del nostro territorio ma che nel giro di un solo decennio è riuscito a diventarne identificativo. È lo zafferano di Motta San Giovanni, una scommessa nata da una ricerca universitaria e che oggi invece è prodotto di nicchia che porta il nome della provincia reggina nel mondo. Un’esperienza che oggi viene raccontata in un libro a quattro mani (Luigi Modafferi e Carmelo Mallamaci) con il coordinamento editoriale di Demetrio Calluso. È la storia dell’azienda Orfei e di quella sperimentazione senza successo che oggi invece racconta di una intuizione vincente.

  • In piazza nel nome di Soumalia Sacko per i diritti dei braccianti

    Un corteo vivace che ha sfilato lungo il Corso Garibaldi per nome di Soumalia Sacko per chiedere il rispetto dei diritti di tutti i braccianti. Organizzato dall’Usb l’appuntamento di questa mattina ha visto l’adesione e la partecipazione di diverse realtà del territorio reggino e non solo.

  • "Il fetido stagno" raccontato a Le Botteghe delle Terre del Sole

    "Dal silenzio, neppure urla". Così il quotidiano Avvenire del 10 maggio 1988 titolava un articolo dell'inviata Gabriella Pesenti sull'Ospedale psichiatrico di Reggio Calabria. Le prime parole fanno rabbrividire: "Non sembra, sono uomini: i volti e le immagini della follia di Stato", a 40 anni dalla Legge Basaglia, la rivoluzione che portò alla chiusura degli ospedali psichiatrici (tristemente noti come manicomi) e fece dell'Italia un esempio ancora unico in Europa, sembra essere rimasta una promessa non mantenuta, se non per qualche eccezione.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 23 giugno 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -manifestazione dalle ore 10.00 con partenza da Piazza De Nava: per Soumaila Sacko e per proseguire la marcia per i diritti sindacali e sociali dei braccianti e delle braccianti e di tutti i lavoratori della terra.
    - Il lungomare Falcomatà è pronto ad accogliere due giorni di puro sport e sano divertimento, dalle ore 10 con Area 51
    - ore 17:00 presso il Fortino Poggio Pignatelli di Campo Calabro presentazione del progetto “Pionieri della buona terra, esperti in valorizzazione dei beni pubblici”

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.