unci banner

:: Evidenza

Inaugurata alla Galleria Arte Toma la mostra "Luce meridiana" di Tina Sgrò

Inaugurata alla Galleria Arte Toma la mostra "Luce meridiana" di Tina Sgrò

Inaugurata alla Galleria Arte Toma di Reggio Calabria l’inedita personale di Tina Sgrò dal titolo “Luce Meridiana”. Un viaggio introspettivo alle radici della sua ricerca...

Reggio Calabria. Viaggio nella Chiesa degli Ottimati con il mosaico più prezioso al mondo

Reggio Calabria. Viaggio nella Chiesa degli Ottimati con il mosaico più prezioso al mondo

Reggio Calabria. Amare è conoscere. Conoscere è valorizzare. Valorizzare è proteggere. Parte da queste asserzioni l’associazione Calabria-Spagna che, nell’ambito dell’iniziativa“Ti racconto la Calabria”, ha promosso...

Oliverio: "Riace deve vivere ed io la sosterrò fino in fondo"

Oliverio: "Riace deve vivere ed io la sosterrò fino in fondo"

"L'esperienza di accoglienza in atto a Riace rappresenta un punto di riferimento che si propone a livello internazionale come modello, perché in essa c'è tutta...

Reggio Calabria. I volontari di Greenpeace premiano gli "urban heroes” di tutti i giorni

Reggio Calabria. I volontari di Greenpeace premiano gli "urban heroes” di tutti i giorni

Reggio Calabria. Ringraziare e premiare simbolicamente chi, scegliendo di muoversi a piedi, in bici, con il trasporto pubblico locale aiuta a decongestionare le strade dal...

Patto Civico: la nuova coordinatrice Stillitano lancia una proposta d'impegno alla città

Patto Civico: la nuova coordinatrice Stillitano lancia una proposta d'impegno alla città

Reggio Calabria. Nei giorni scorsi l’Assemblea del LP-PC (Laboratorio politico - Patto Civico) – associazione che svolge le sue attività dal 2013 – ha proceduto,...

Motta San Giovanni: attualizzato il piano di riequilibrio per scongiurare il dissesto finanziario

Motta San Giovanni: attualizzato il piano di riequilibrio per scongiurare il dissesto finanziario

Reggio Calabria. Il Consiglio comunale di Motta San Giovanni ha approvato a maggioranza l’attualizzazione del Piano di Riequilibrio finanziario pluriennale, predisposto già nel 2013 dalla...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAPalmi, due arresti per detenzione abusiva di armi clandestine

Palmi, due arresti per detenzione abusiva di armi clandestine

Pubblicato in CRONACA Lunedì, 12 Febbraio 2018 14:04

Sabato scorso, nell’ambito di servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto della diffusione di armi illecitamente detenute, i Carabinieri della Compagnia di Palmi hanno arrestato due soggetti accusati del reato di detenzione abusiva di armi clandestine.
In particolare, militari della Stazione di Palmi hanno sottoposto a controllo un uomo di 37anni, all’interno della sua abitazione. Alla vista dei militari, ha lanciato dal balconcino di casa un oggetto, tentando poi la fuga calandosi da una scaletta esterna a pioli. I Carabinieri, accortisi del maldestro tentativo, sono riusciti a bloccare l’uomo e a recuperare l’involucro, che conteneva una pistola cal. 9 perfettamente funzionante e ben lubrificata, con 90 colpi dello stesso calibro.

L’uomo non ha dato alcuna spiegazione circa la provenienza dell’arma.
Nel corso di un pattugliamento, invece, I militari della Stazione Carabinieri di Seminara invece, insieme a quelli dello Squadrone Cacciatori Calabria, hanno rinvenuto, in un casolare riconducibile a un uomo di 38anni, sette fucili di cui due con matricola abrasa e uno alterato mediante il taglio del calcio e della canna, effettuato al fine di aumentare la potenzialità offensiva dell’arma e facilitarne l’occultamento. Le armi, provento di furti commessi nel Nord Italia, erano state abilmente occultate sotto le reti per la raccolta delle olive, al fine di renderne difficile il ritrovamento.
Le armi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono state sequestrate per essere successivamente sottoposte ad approfondite analisi tecniche mentre i due arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso il carcere di Reggio Calabria Arghillà, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Rc 12 febbraio 2018

Letto 75 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Carabinieri smantellano organizzazione dedita al traffico di specie animali protette

    Dalle prime ore di oggi, in provincia di Reggio Calabria, i Carabinieri Forestali del Raggruppamento CITES stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 persone, accusate di appartenere ad un’organizzazione dedita alla cattura ed al commercio, su territorio nazionale e all’estero, di avifauna selvatica protetta e particolarmente protetta dalla Convenzione di Berna. Le indagini, coordinate dalla Procura di Reggio Calabria, hanno accertato che i destinatari del provvedimento, bracconieri dediti alla cattura indiscriminata di migliaia di volatili in aree boschive della Calabria, avevano organizzato una filiera illegale per il libero commercio degli esemplari vivi, venduti in Italia e all’estero, sviluppando anche autonomi canali di distribuzione di uccellagione morta destinata ai ristoranti del Nord Italia.

  • Brevi di cronaca dalla Tirrenica 24 maggio 2018

    Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno arrestato per spaccio di droga, un 33enne di Cinquefrondi, operaio, e una donna di 58 anni di San Giorgio Morgeto, commerciante per furto di energia elettrica.
    In particolare i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, insieme ai colleghi della Stazione di Cinquefrondi e del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, a seguito di una perquisizione domiciliare svolta all’interno dell’abitazione dell’uomo a Cinquefrondi, hanno rinvenuto in un sacchetto di cellophane occultato in un ripostiglio oltre 300 grammi di marijuana già pronta alla vendita, oltre ad un bilancino di precisione utilizzato per la pesatura.

  • Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro: controllo straordinario del territorio

    Reggio Calabria. 5 arresti, 1 denuncia in stato di libertà, 856 persone e 578 veicoli controllati, vari esercizi pubblici ispezionati, elevate sanzioni amministrative per oltre 15 mila euro nei numerosi controlli effettuati dalle 150 pattuglie impiegate sul territorio. È questo il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro

  • Reggio Calabria. Operazione Adorno: 7 denunciati, sequestrato 1 fucile e 174 cartucce

    Reggio Calabria. La provincia di Reggio Calabria è uno dei punti caldi delle attività venatorie illecite indicata come “black-spot” nel Piano d’azione nazionale contro il bracconaggio recentemente approvato dal Governo. Le pratiche illegali sono innumerevoli: le più diffuse, sono l’uccisione di specie protette, in particolare rapaci, nonché l’utilizzo di richiami elettroacustici

  • Sequestrati altri 6milioni di euro in beni a noto chirurgo del reggino

    In esito agli accertamenti finanziari e alle articolate attività di riscontro che hanno riguardato decine di conti correntiee diversi Istituti di Credito, Assicurativi e Finanziari, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, con il supporto del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza ed unitamente al R.O.S. Carabinieri, hanno eseguito sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del locale Tribunale con il quale è stata disposta nei confronti del medico chirurgo CELLINI Francesco l’applicazione della ulteriore misura di prevenzione patrimoniale del sequestro di rapporti finanziari e bancari per un importo pari a circa 6 milioni di euro.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.