unci banner

:: Evidenza

Frana Sant’Anna di Seminara: gli aggiornamenti della Prefettura

Frana Sant’Anna di Seminara: gli aggiornamenti della Prefettura

Reggio Calabria. Si è tenuta nella mattinata odierna presso il Palazzo del Governo una riunione tecnica convocata dal Prefetto di Reggio Calabria per fare il punto della situazione sul movimento franoso registratosi nella notte dello...

Alle "Muse" i prodotti della Calabria per un sano nutrizionismo: incontro con esperti del settore

Alle "Muse" i prodotti della Calabria per un sano nutrizionismo: incontro con esperti del settore

Reggio Calabria. I prodotti che vengono definiti a km 0 sono stato l’argomento trattato domenica scorsa, presso l’associazione “Le Muse” di Reggio Calabria che ha promosso un incontro con lo scopo programmatico di promuovere e,...

Reggio Calabria. Protocollo d'intesa tra Università Mediterranea e AIL

Reggio Calabria. Protocollo d'intesa tra Università Mediterranea e AIL

Reggio Calabria. Oggi presso la Sala organi collegiali dell’Università, il magnifico rettore Santo Marcello Zimbone, e la presidentessa dell’AIL Reggio Calabria-Vibo Valentia Rosalba Di Filippo Scali, hanno sottoscritto il protocollo di intesa per la “Tutela...

Basket in Carrozzina. Le finali nazionali per la Serie A si giocheranno a Reggio Calabria

Basket in Carrozzina. Le finali nazionali per la Serie A si giocheranno a Reggio Calabria

Reggio Calabria. Dal 29 al 31 marzo 2019, Reggio Calabria diventerà un punto d’attenzione importante dello sport nazionale La Città Metropolitana ha voluto fortemente sostenere e patrocinare un evento che unisce sport e sociale: l’impianto...

Iniziato lo sciopero di 48 ore dei dipendenti AVR: info per la cittadinanza

Iniziato lo sciopero di 48 ore dei dipendenti AVR: info per la cittadinanza

E’ iniziato oggi lo sciopero di 48 ore proclamato dai dipendenti di AVR che questa mattina hanno manifestato in piazza Italia. In questi due giorni ricordiamo che: “Saranno garantiti i servizi minimi essenziali previsti dalla...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAProvvedimento di confisca beni a imprenditore condannato per omesso versamento dell’Iva

Provvedimento di confisca beni a imprenditore condannato per omesso versamento dell’Iva

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 16 Maggio 2018 08:06

Nell’ambito dell’attività Istituzionale volta alla tutela delle entrate statali ed al contrasto dell’evasione fiscale, i Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca per equivalente per un valore di oltre 360 mila euro, emesso dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria nei confronti di un imprenditore condannato per il reato di omesso versamento di IVA. Il provvedimento, eseguito dalla Compagnia di Palmi sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, scaturisce da un’attività d’indagine eseguita nei confronti di un’impresa individuale operante nel settore del trasporto merci su strada,

il cui titolare ha omesso di versare l’Imposta sul Valore aggiunto, dovuta in base alla dichiarazione annuale relativa all’anno d’imposta 2010, per un importo di euro 361.579,00. In esecuzione del decreto di confisca, le Fiamme Gialle hanno cautelato diversi conti correnti e beni mobili registrati nella disponibilità dell’imprenditore condannato. L’Istituto della confisca per equivalente per i reati tributari è stato introdotto dall’art. 1, comma 143, della legge n. 244/07 (Legge Finanziaria 2008), che ha esteso l’applicabilità della confisca prevista dall’art. 322 ter c.p.p., anche a tale tipologia di illeciti.

Infatti tale normativa consente il ricorso alla c.d. confisca per equivalente, al fine di neutralizzare i vantaggi economici derivanti dall’attività criminosa, prevedendo la possibilità di procedere al sequestro ed alla successiva confisca, di beni di valore economico corrispondente al profitto o al prezzo del reato.

L’operazione conferma il quotidiano impegno della Guardia di Finanza nel contrasto all’evasione fiscale, a tutela della sicurezza economico finanziaria ed a salvaguardia delle imprese che operano correttamente.

Rc 16 maggio 2018

Letto 211 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Guardia di Finanza Reggio Calabria: sequestrati 115,61 kg di cocaina purissima al Porto di Gioia Tauro

    Dopo un 2017 nel corso del quale nel porto gioiese, grazie ai controlli serrati della Guardia di Finanza e dell’Ufficio Antifrode di Gioia Tauro, sono state sequestrate circa due tonnellate di cocaina, stimato dal rapporto della Direzione centrale per i servizi antidroga (DCSA) come l’80,98% del totale dei sequestri a livello nazionale, per il 2018 si è prospettato uno scenario ben diverso. Alcune analisi di recente pubblicazione, avvalorate da diverse operazioni concluse negli ultimi anni, sostengono che sia verosimile ritenere che le locali “’ndrine”, divenute oramai referenti quasi uniche a livello Europeo dei narcos sudamericani, siano alla continua ricerca di altri porti con un volume di traffico rilevante e, allo stesso tempo, con dei controlli più tenui da parte delle forze dell’ordine: in particolare, i porti di Rotterdam e Anversa, rappresenterebbero oggi i maggiori hub utilizzati per il traffico di cocaina destinata al mercato europeo.

  • Reggina Calcio spa: la Finanza sequestra beni per 3mln di euro agli amministratori protempore della società fallita

    Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per complessivi euro 3.167.625,83, disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, finalizzato a cautelare - al fine di poter soddisfare le pretese erariali - le disponibilità liquide e gli immobili di proprietà di Pasquale FOTI e Giuseppe RANIERI, rispettivamente, il primo presidente del Consiglio d’Amministrazione ed amministratore di fatto, il secondo amministratore unico pro-tempore della società calcistica Reggina Calcio S.p.A., dichiarata fallita in data 08.06.2016.

  • Operazione “Never Died”: sequestro per equivalente per 210.000€ nei confronti di un dipendente dell’Asp reggina

    I Finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo, anche nella forma per equivalente, per oltre 210.000 euro emesso dalla locale procura della repubblica nei confronti di un dipendente dell’A.S.P. di Reggio Calabria.
    L’articolata attività investigativa - coordinata dal Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria dott. Giovanni Bombardieri e dal Procuratore Aggiunto dott. Gerardo Dominijanni e diretta dal Sostituto Procuratore dott. Roberto Di Palma, ha consentito di accertare la truffa ai danni dello Stato (reato punito e previsto dall’art. 640 c.2 del c.p.), da parte del dipendente infedele dell’A.S.P.

  • Reggio Calabria. Blitz contro la 'ndrangheta: le uscite dalla Questura

    Reggio Calabria. Sono usciti dalla Questura di Reggio Calabria alcuni degli arrestati coinvolti nella maxi operazione contro la 'ndrangheta eseguita dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza in Italia in Italia, in Germania, Olanda, Belgio e in alcuni paesi del Sud America. L'indagine è stata coordinata dalla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo e riguarda

  • 'Ndrangheta, imprese colluse. I dettagli dell'operazione della Gdf di Reggio Calabria

    Reggio Calabria. Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata - con l’ausilio dei Nuclei di Polizia Economico Finanziaria di Milano, Torino, Alessandria, Agrigento e Novara - sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.