unci banner

:: Evidenza

Nicky Nicolai, Stefano Di Battista e Minino Garay chiudono il Roccella Jazz Festival

Nicky Nicolai, Stefano Di Battista e Minino Garay chiudono il Roccella Jazz Festival

Mercoledì 22 agosto il gran finale di Rumori Mediterranei, 38ma Edizione di Roccella Jazz Festival. L'ultima serata al Teatro al Castello di Roccella Jonica esalta...

Gole del Raganello: sale il bilancio delle vittime, continua la ricerca dei dispersi

Gole del Raganello: sale il bilancio delle vittime, continua la ricerca dei dispersi

Sale a diecii il bilancio delle vittime della piena nelle Gole del Raganello. Tre le persone ancora disperse. Le operazioni di ricerca sono andate avanti...

Addio a Mario Congiusta, il ricordo di Libera

Addio a Mario Congiusta, il ricordo di Libera

Si è spento oggi Mario Congiusta, da anni si batteva perchè venisse fatta piena luce sull'omicidio del figlio Gianluca. Il suo ricordo nelle parole di...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACARicercato da sei mesi, arrestato a Monaco dai Carabinieri

Ricercato da sei mesi, arrestato a Monaco dai Carabinieri

Pubblicato in CRONACA Martedì, 13 Febbraio 2018 08:33

Nella giornata del 9 febbraio 2018, a Monaco di Baviera (Germania), personale della Compagnia Carabinieri di Palmi e della Direzione delle Investigazioni Criminali della Polizia Tedesca, in collaborazione con il Servizio per la cooperazione internazionale – S.i.Re.n.e. ed i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, ha localizzato e tratto in arresto MILITANO Vincenzo cl’ 89 ritenuto vicino alla locale cosca di ‘ndrangheta “GALLICO”, ricercato dall’ottobre 2017 allorquando si sottraeva al provvedimento di ordinanza di custodia cautelare n° 473/2016 R.G.N.R. mod. 21 e nr. 1855/16 R.G. G.I.P., emesso in data 07.06.2017 dal dr. Dionisio PANTANO, Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Palmi (RC),

a seguito di richiesta avanzata dalla d.ssa Anna PENSABENE, sulle risultanze d’indagine per il reato di tentata estorsione in concorso.
L’identificazione, l’individuazione e la successiva cattura giungono all’esito di un’intensa attività info-investigativa iniziata nel mese di ottobre 2017 dai militari della Compagnia di Palmi, nel corso della quale è stato possibile accertare che i familiari del MILITANO fossero in procinto di lasciare il territorio italiano per andare a trovare il ricercato in Germania. Da qui il contestuale servizio di pedinamento dei familiari da parte dei militari di Palmi, in costante raccordo info-operativo con la Direzione delle Investigazioni Criminali della Polizia Tedesca, che, nella giornata di venerdì, ha permesso di localizzarlo e catturarlo nei pressi dell’aeroporto di Monaco di Baviera. Il MILITANO, al termine delle formalità di rito, è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria tedesca, che ha convalidato l’arresto nelle more dell’avvio delle procedure di estradizione dell’arrestato in Italia.

Rc 13 febbraio 2018

Letto 101 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Al rifugio dei Carabinieri di Marrapà "La Notte Bianca della Biodiversità"

    Domenica sera si è svolto presso il rifugio dei Carabinieri Forestali di Marrappà (RC) l’evento nazionale denominato “La Notte Bianca della Biodiversità” in collaborazione con il Nucleo Carabinieri CITES, con il Museo di Storia Naturale del Comune di Cittanova, con l’Associazione Entomologica “Emozioni Natura” e con il planetario “Pytagoras” organizzato dal Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Reggio Calabria. Lo scopo della manifestazione è stato quello di promuovere l’osservazione e lo studio della fauna notturna locale e favorire la conoscenza e divulgazione delle riserve e delle attività che in esse si svolgono.

  • Locri, 47enne arrestato dai Carabinieri mentre cerca di portare a termine una truffa

    I Carabinieri della Stazione di Locri hanno arrestato un uomo di 43anni di Grotteria, con l’accusa del reato di truffa.
    L’uomo, qualche giorno fa, aveva contattato una nota azienda casearia di Reggio Calabria alla quale aveva ordinato prodotti alimentari per oltre 5.000 euro, che sarebbero stati consegnati successivamente, pagandoli con due bonifici bancari rivelatesi falsi.
    La vittima, accortesi dell’inganno, ha denunciato tutto ai Carabinieri i quali hanno organizzato un mirato servizio che ha consentito di bloccare l’uomo all’atto della consegna della merce.

  • Bagaladi: scoperte dai carabinieri 5.300 piante di canapa indiana

    Reggio Calabria. I Carabinieri della Stazione di Bagaladi, mercoledì pomeriggio, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato al rinvenimento di piantagioni di canapa indiana effettuato con il supporto dei colleghi Cacciatori Calabria di Vibo Valentia, hanno rinvenuto, in località Maru Micu di Bagaladi, una vasta piantagione composta da oltre 5.300 piante della

  • Coppia ai domiciliari con l'accusa di spaccio

    Nel corso della notte, i Carabinieri della Stazione Reggio Calabria-Cannavò assieme ai colleghi della Stazione di Reggio Calabria-Gallina, hanno arrestato un 27enne e la sua convivente di 26anni, con l’accusa di detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente.
    In particolare, i Carabinieri, notando un particolare andirivieni nei pressi dell’abitazione dei due, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare, sorprendendoli in possesso di circa 70 grammi di marijuana e due bilancini di precisione.

  • Locride, i Carabinieri trovano un deposito di armi degli anni '80 tra le rocce

    Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri nelle aree più impervie dell’entroterra aspromontano, che per sua morfologia si presta maggiormente ad essere utilizzato come “deposito” di armi.
    I tale ambito, nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Sant’Ilario dello Jonio, assieme ai colleghi dei Cacciatori di Vibo Valentia, nel corso di un controllo effettuato in quella località Petti, hanno rivenuto un fucile con matricola punzonata, oltre 250 munizioni di vario calibro e 3 palette risalenti verosimilmente agli anni 80, con manico in metallo di cui due con lo stemma della repubblica e una riproducente la scritta “Ufficio Tecnico Amministrativo Provinciale di Catanzaro”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.