unci banner

:: NEWS

Brunori SAS torna con un nuovo tour. Il 5 aprile concerto al PalaCalafiore

Brunori SAS torna con un nuovo tour. Il 5 aprile concerto al PalaCalafiore

Farà tappa anche al PalaCalafiore di Reggio Calabria il tour 2020 di Brunori SAS. Lo rende noto la Esse Emme Musica che organizza il concerto del cantautore calabrese in programma...

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

È stato presentato nella Pinacoteca del Comune di Reggio Calabria il programma della prima edizione del Festival Olistico Morgana, organizzato dall’Associazione culturale Maradan, che si terrà dal 20 al 22...

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Mercoledì 18 Settembre l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, si renderà promotrice di un incontro formativo-informativo sugli strumenti dell’Art bonus e del Fundraising a supporto degli interventi di recupero e valorizzazione...

Palazzo San Giorgio offre il Cero votivo alla Madonna della Consolazione, patrona della città

Palazzo San Giorgio offre il Cero votivo alla Madonna della Consolazione, patrona della città

Palazzo San Giorgio rinnova l'offerta del Cero votivo alla Madonna della Consolazione, Patrona della Città. Queste le parole del sindaco Giuseppe Falcomatà: Eccellenza reverendissima, Reverendo Capitolo Metropolitano, porgo a voi...

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà l’aveva presentata a inizio giugno, nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, come un contenitore ricco di grandi appuntamenti nazionali e internazionali...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACASan Giorgio Morgeto, un deferimento all'Autorità Giudiziaria per abusivismo edilizio nel Parco

San Giorgio Morgeto, un deferimento all'Autorità Giudiziaria per abusivismo edilizio nel Parco

Pubblicato in CRONACA Giovedì, 30 Maggio 2019 20:12

Ieri pomeriggio, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio, coordinato dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale d’Aspromonte di Reggio Calabria e finalizzato alla repressione dei reati ambientali, i militari della Stazione Parco di San Giorgio Morgeto hanno deferito in stato di libertà un 35enne disoccupato e residente a Molochio, senza da pregiudizi di polizia, poiché in località “Monte Trepitò - Catorella”, di Molochio, all’interno del perimetro del Parco ha realizzato abusivamente una platea in calcestruzzo di circa 42 metri quadrati con due muri perimetrali in blocchi di cemento con pilastri, un forno ed un barbecue, il tutto in assenza di qualsivoglia titolo autorizzativo

I Carabinieri sottoposto a sequestro la costruzione abusiva e deferito l’uomo all’autorità giudiziaria per violazione della legge quadro sulle aree protette.

San Giorgio Morgeto 30 maggio 2019

Letto 226 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bagaladi, lavori di ristrutturazione non autorizzati all'interno del Parco

    Nei giorni scorsi, nell’ambito dei controlli nel settore agricolo, agroalimentare, forestale e ambientale, coordinati dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i militari della stazione Carabinieri Parco di Bagaladi hanno deferito in stato di libertà due donne, residenti a Condofuri, poiché in località San Carlo Vecchio, agro del comune di Condofuri, all’interno del perimetro del Parco, sono state sorprese ad effettuare lavori di ristrutturazione di un fabbricato, in assenza del permesso a costruire e dell'autorizzazione paesaggistica dell’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte.
    L'edificio è stato posto a sequestro e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

  • Denunciati e multati dai Carabinieri forestali per inosservanza delle norme a tutela del patrimonio apistico nazionale

    Una grave minaccia si profila ai danni del settore apistico italiano, potenzialmente in grado di azzerare la produzione dell’apicoltura nazionale. Nelle ultime settimane sono 6 gli apicoltori che nei territori dei comuni di Laureana, Serrata, San Pietro di Caridà e Gioia Tauro, i Carabinieri Forestali delle Stazioni di Laureana e Cittanova coadiuvati da militari del Comando Regione Carabinieri Forestale “Calabria” di Reggio Calabria hanno multato e denunciato all’Autorità Giudiziaria, per aver disatteso le norme dello Stato emanate per contrastare la diffusione di un parassita infestante gli alveari delle api domestiche, la AETHINA TUMIDA.

  • Tre allevatori segnalati all'Autorità Giudiziaria per pascolo abusivo

    I carabinieri della Compagnia di Taurianova e del Reparto carabinieri forestali del Parco nazionale d’Aspromonte hanno segnalato all’autorità giudiziaria di Palmi tre allevatori di bovini accusati di aver introdotto e abbandonato animali in fondo pubblico nonché per pascolo abusivo e malgoverno di animali.
    In particolare, i militari della Stazione di Molochio assieme ai colleghi forestali della Stazione Carabinieri parco di San Giorgio Morgeto, domenica scorsa hanno svolto un mirato servizio in località Trepitò al fine di individuare i proprietari di un branco di animali che era stato segnalato pascolare nelle strade.

  • La riflessione per la Giornata Europea dei Parchi: intensificare il rapporto tra Parco d’Aspromonte e sistema scolastico reggino

    Non vi è dubbio che in questo inizio di nuovo secolo il Parco nazionale d’Aspromonte ha subito una involuzione nell’immaginario collettivo. Non sto qui certo a far polemiche sul perché ci sia stata una scarsa percezione dell’importanza della presenza di un parco, il nostro parco, sul territorio e del mancato sviluppo delle enormi potenzialità delle sue risorse.
    Da uomo di scuola, però,non posso non evidenziare come lo sviluppo di una coscienza ambientale costituisca la carta vincente per la crescita del consenso necessario alle politiche per le aree protette.
    I luoghi in cui attuare il processo formativo degli studenti, ma anche degli insegnanti, sono sicuramente quelli del Parco e per diversi buoni motivi.

  • Operazione Antibracconaggio “Adorno 2019”: sequestrate armi, munizioni e numerosi esemplari di fauna protetta

    Sono considerevoli i risultati operativi dell’attività di repressione al fenomeno del bracconaggio che anche quest’anno il CUFAA (Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari) dell’Arma dei Carabinieri ha organizzato per la repressione del fenomeno del bracconaggio. Il servizio, denominato “Operazione Adorno 2019”, ha previsto l’invio, nel territorio di Reggio Calabria di un contingente di personale specializzato della Sezione Operativa Antibracconaggio Centrale (SOARDA) che opera congiuntamente nell’area dello Stretto di Messina, con puntate anche al di fuori di tale ambito territoriale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.