unci banner

:: NEWS

Minori e celiachia, sinergia fra l’associazione e il garante Mattia

Minori e celiachia, sinergia fra l’associazione e il garante Mattia

L’Ufficio del Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza si unisce all’articolazione calabrese dell’Associazione Italiana Celiachia, a partire dalla difesa dei diritti costituzionali alla salute e allo studio, a fianco dei...

Nasce una nuova collaborazione tra AVIS e Pallanestro Viola

Nasce una nuova collaborazione tra AVIS e Pallanestro Viola

Sport e generosità si incontrano. La Pallacanestro Viola è lieta di annunciare la collaborazione per la stagione 2019/2020 con l’A.V.I.S. Comunale di Reggio Calabria – OdvL’ AVIS (Associazione Volontari Italiani...

A Delianuova il Parco inaugura il laboratorio "Dal grano al pane" e la nuova area faunistica

A Delianuova il Parco inaugura il laboratorio "Dal grano al pane" e la nuova area faunistica

Giovedì 24 ottobre alle ore 10, al Rifugio “Il Biancospino” di Delianuova (loc. Carmelia), l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte presenterà il Laboratorio “Dal grano al pane” e la nuova area faunistica.Le...

Consultazione pubblica per l’implementazione del piano di indirizzo alla redazione del Piano di Spiaggia Comunale

Consultazione pubblica per l’implementazione del piano di indirizzo alla redazione del Piano di Spiaggia Comunale

Continua il processo partecipativo diretto all’aggiornamento del piano spiaggia comunale, uno strumento di pianificazione che necessita di essere revisionato a seguito della ridefinizione delle funzioni amministrative affidate ai comuni sul...

Al Salotto Biesse protagonisti i "Racconti e altre storie" di Nino Mallamaci

Al Salotto Biesse protagonisti i "Racconti e altre storie" di Nino Mallamaci

I sentimenti protagonisti dei "Salotti Biesse "con Racconti e altre storie di Nino Mallamaci dichiara la Presidente Bruna Siviglia, una serata dedicata alla riflessione prendendo spunti dagli scritti di Nino...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACASbarco a Roccella nella notte, fermati due presunti scafisti di nazionalità ucraina

Sbarco a Roccella nella notte, fermati due presunti scafisti di nazionalità ucraina

Pubblicato in CRONACA Sabato, 21 Settembre 2019 14:38
Sbarco a Roccella nella notte, fermati due presunti scafisti di nazionalità ucraina foto di repertorio

Nuovo successo contro la tratta di esseri umani ed i favoreggiatori dell’immigrazione clandestina.
Nella serata di ieri è stato segnalato l’avvicinamento alla costa di Brancaleone di un veliero con numerosi cittadini extracomunitari a bordo. Venivano immediatamente predisposti servizi interforze diretti dalla Questura volti a prevenire un possibile sbarco non autorizzato. Contemporaneamente, veniva segnalato un cittadino iracheno che era approdato sulla costa e tentava di allontanarsi dalla spiaggia. Prontamente rintracciato dal dispositivo di sicurezza si accertava che si era allontanato dal veliero a bordo di un gommone unitamente a due cittadini dell’est Europa, presumibilmente gli scafisti, per il rintraccio dei quali venivano attivate immediate attività.

Contemporaneamente, una motovedetta della Guardia Costiera abbordava il veliero in evidente difficoltà a causa del mare grosso e dell’impossibilità di accedere alla costa in quel tratto di mare e guidava il veliero verso il porto di Roccella Ionica dove si spostava tutto il dispositivo di sicurezza ed accoglienza.
Le ricerche degli scafisti davano esito positivo nel corso della nottata quando Militari della Compagnia di Bianco rintracciavano i due presso un esercizio commerciale di Bianco e li ponevano a disposizione degli Agenti della Squadra Mobile della Sezione Criminalità e del Commissariato di P.S. di Siderno che stavano, nel frattempo, procedendo alla audizione degli extracomunitari per acquisire le prove della illecita attività di tratta di esseri umani e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Al termine delle audizioni i due cittadini ucraini, di 27 e 26 anni sono stati sottoposti a fermo di p.g. per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
L’attività investigativa è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Locri ed ha permesso di raccogliere elementi preziosi in ordine alla responsabilità degli stessi.
Secondo le direttive della Prefettura di Reggio Calabria i 41 extracomunitari di origine curda, irachena e iraniana, sono stati trasferiti presso vari Comuni della Regione.
Tra i cittadini iracheni ed iraniani sbarcati dall’imbarcazione a vela che si presume provenisse dalla Turchia sono stati identificate 3 donne e 8 minori.
Reggio Calabria, 21 settembre 2019

Letto 84 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Rapina al dipendente di una tabaccheria, due arresti della Polizia

    Gli investigatori della Squadra Mobile reggina - Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” - coadiuvati dagli operatori dell’Ufficio Volanti - hanno arrestato, nella flagranza del reato di rapina aggravata in concorso, due persone.
    Alle ore 09.30 circa del 14 ottobre il collaboratore di un bar tabacchi della zona sud di Reggio Calabria segnalava alla Sala Operativa della Questura di aver subìto una rapina a mano armata, durante la quale i malviventi gli avevano sottratto un borsello all’interno del quale c’erano circa 17.000 euro e documentazione bancaria.

  • Roccella, due deferimenti per danneggiamento

    Martedì mattina a conclusione di una mirata attività investigativa i Carabinieri della compagnia di Roccella Jonica hanno deferito in stato di libertà due uomini, un 53enne e un 37enne, entrambi di Roccella Jonica, responsabili di aver danneggiato la porta di ingresso di due esercizi commerciali siti sul corso principale di Roccella Jonica.
    I due, nel corso della notte sono stati notati da una pattuglia dei carabinieri impiegata in un servizio di perlustrazione, ed alla vista dei militari tentavano di nascondersi dietro alcune autovetture.

  • Consiglio comunale approva proposta di emendamento a sostegno del Roccella Jazz Festival

    L’Assise municipale di Roccella Jonica, presieduta da Antonio Francesco Ursino, nel corso dell’ultima seduta ha deliberato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il Sindaco affinché richieda al Parlamento l’approvazione di una disposizione di legge che inserisca il Festival Internazionale del Jazz Rumori Mediterranei tra i Festival musicali ed operistici italiani di assoluto prestigio internazionale, sostenuti finanziariamente dalla Legge 20 dicembre 2012 n. 238.
    Si tratta di una norma che, nell'ambito delle finalità di salvaguardia e di promozione del patrimonio culturale, storico, artistico e musicale della Repubblica, attualmente sostiene e valorizza sette Festival musicali ed operistici italiani assegnando alle rispettive organizzazioni un contributo fisso annuo di un milione di euro ciascuno. E’ il caso di evidenziare che nessuno dei Festival sostenuti dalla legge in questione si svolge nel Mezzogiorno d’Italia.

  • Rinvenuta dalla Polizia una piantagione di marijuana nelle campagne di Africo Vecchio

    Quotidianamente gli operatori della Polizia di Stato della provincia reggina si dedicano ad attività di prevenzione e repressione della produzione e del connesso traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope. L’ultimo importante risultato in materia è stato raggiunto nel territorio di Africo Vecchio, grazie alla sinergia tra gli Agenti del Commissariato di P.S. di Condofuri e gli specialisti del V Reparto Volo della Polizia di Stato di Reggio Calabria.
    In particolare, gli operatori del V Reparto Volo, nell’ambito di attività disposte dal Questore di Reggio Calabria e finalizzate all’individuazione dall’alto di piantagioni illegali di “Cannabis”, durante un servizio di monitoraggio in volo, hanno segnalato la presenza di una piantagione di marijuana in località Pollia/Gromilara, insistente nel Parco Nazionale D’Aspromonte.

  • L'omaggio del Consiglio regionale ai poliziotti uccisi a Trieste

    Doveroso omaggio del Consiglio regionale della Calabria alla Polizia di Stato, dopo la tragica uccisione, avvenuta a Trieste, degli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Domenego. Questa mattina, il presidente dell'Assemblea legislativa Nicola Irto, accolto dal questore Maurizio Vallone, ha deposto un fascio di fiori dinanzi al monumento ai Caduti che si trova all'interno degli uffici della Questura di Reggio Calabria. Durante la deferente e commossa visita, il presidente Irto è stato accompagnato in delegazione dai consiglieri Ennio Morrone e Domenico Battaglia.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.