unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACASequestrati al Porto di Gioia Tauro 53 chili di cocaina nascosti in un carico di frutta esotica

Sequestrati al Porto di Gioia Tauro 53 chili di cocaina nascosti in un carico di frutta esotica

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 24 Maggio 2019 08:22

Nell’ambito dell’attività di contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti gli uomini del Comando Provinciale di Reggio Calabria, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane – Ufficio Antifrode di Gioia Tauro, con il coordinamento della Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia - hanno individuato e sequestrato 53 Kg di cocaina purissima nello scalo portuale calabrese.
Attraverso una complessa attività di indagine eseguita tramite analisi di rischi e riscontri fattuali su oltre 1.200 contenitori provenienti dal continente americano, gli uomini della Guardia di Finanza, con il supporto di unità cinofile e grazie ai sofisticati scanner in dotazione all’Agenzia delle Dogane, sono riusciti ad individuare quello in cui era stato occultato lo stupefacente.

Occultata in un container che trasportava frutta esotica proveniente dal Sud America la cocaina, divisa in 45 panetti, era stata abilmente nascosta sfruttando gli interstizi del container frigo. Il carico sequestrato, di qualità purissima, avrebbe potuto essere tagliato dai trafficanti di droga fino a 4 volte prima di mettere lo stupefacente sul mercato, ad un prezzo che oscilla dai 50 ai 100 euro al grammo, fruttando un introito di circa 9 milioni di euro.
Le modalità di occultamento dello stupefacente si dimostrano spesso differenti e sempre in via di evoluzione, obbligando le Fiamme Gialle a perfezionare di volta in volta le metodologie operative, nel complesso ed arduo obiettivo di debellare la piaga del narcotraffico. Il mese scorso le fiamme gialle hanno rinvenuto e sequestrato ben 450 Kg di “coca” riposti in 17 borsoni occultati immediatamente dietro le porte di un box proveniente dal Brasile, con il metodo del rip off, il sistema più utilizzato in passato nel porto di Gioia Tauro
Nonostante l’ormai nota tendenza alla delocalizzazione delle spedizioni su altri porti, Gioia Tauro rimane comunque uno dei principali scali di riferimento dei narcotrafficanti. Il brillante risultato testimonia l’alto livello di attenzione operativa di finanzieri e doganieri, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Reggio Calabria - Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, per il contrasto all’importazione di sostanze stupefacenti.

Gioia Tauro 24 maggio 2019

Letto 62 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Settantunenne arrestato dalla Guardia di Finanza per possesso di arma clandestina

    Si è conclusa con l’arresto di un settantunenne reggino, con precedenti per armi e per stupefacenti, e con il sequestro di una pistola semiautomatica, con matricola abrasa, un’operazione di polizia giudiziaria posta in essere dal Comando provinciale della guardia di Finanza di Reggio Calabria. Sfruttando le evidenze emerse dalla penetrante attività informativa costantemente svolta dal Reparto, nonché incrociando i dati residenti presso le banche dati in uso al Corpo, i Finanzieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito una perquisizione d’iniziativa a carico dell’uomo, durante la quale, dopo un’attenta ricerca, hanno rinvenuto l’arma da fuoco clandestina, pronta all’uso.

  • Guardia di Finanza Locri: scoperta maxi evasione internazionale per oltre 21 milioni di euro

    Il Gruppo delle Fiamme Gialle di Locri, nell’ambito di una complessa e trasversale attività ispettiva effettuata nei confronti di una impresa attiva nel settore del commercio all’ingrosso dei fiori, con sede legale dichiarata in Olanda ma di fatto operante ed amministrata in territorio nazionale, ha segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione oltre ventuno milioni di euro di imponibile e due milioni di euro di IVA dovuta all’Erario nonché denunciato alla Procura della Repubblica di Locri due soggetti, amministratore di diritto e di fatto, rei di aver evaso le relative imposte.

  • Roccella: intercettata un'imbarcazione a vela con 60 migranti, fermati due presunti scafisti

    Il Corpo della Guardia di Finanza, quale polizia del mare nazionale, ha la responsabilità del presidio di prima linea delle acque territoriali italiane.
    In Calabria dove, sotto l’egida del Comando Regionale di Catanzaro, agisce la risorsa specializzata costituita dal Reparto Operativo Aeronavale (R.O.A.N.) di Vibo Valentia, articolato lungo tutta la costa regionale sui diversi presidi della Stazione Navale di Vibo Marina e rinforzato dalla componente degli elicotteri della Sezione Aerea di Lamezia Terme, opera, un dispositivo permanente e unitario di prevenzione e contrasto ai traffici illeciti in generale e in particolare a quello di migranti, rinforzato da unità navali e aeree appartenenti alla componente alturiera del Corpo, del Comando Operativo Aeronavale (C.O.A.N) di Pomezia che, tramite gli aerei del Gruppo di Esplorazione Aeromarittima (G.E.A.) di Pratica di Mare e le unità navali del Gruppo Aeronavale (G.A.N.) di Taranto, integra efficacemente in alto mare, la sorveglianza costiera.

  • Fa tappa oggi a Reggio "Un cuore in tour per Giuseppe"

    Ad un anno dalla prematura scomparsa dell’Appuntato Scelto QS della Guardia di Finanza Giuseppe Bucolo, il collega Vice Brigadiere Daniele Battelli, appassionato di sport, ha promosso l’iniziativa – patrocinata dal Comando Generale del Corpo – denominata “UN CUORE IN TOUR PER GIUSEPPE”, con l’intento di ricordare l’appartenente al Corpo scomparso e promuovere l’importanza dell’attività sportiva quale mezzo di prevenzione dell’infarto e delle altre malattie cardiovascolari.
    Il viaggio effettuato in solitaria dallo stesso Vice Brigadiere Daniele Battelli – che attraversa tutta l’Italia, per 1400 Km, con una bicicletta gravel appositamente attrezzata per il cicloturismo – prevede circa 8 tappe, con partenza da Milano (dove Bucolo prestava servizio) e termine a Barcellona Pozzo di Gotto (ME), suo paese di origine.

  • Gioia Tauro, salvato un esemplare di tartaruga Caretta-Caretta

    Il Corpo della Guardia di Finanza, quale polizia del mare nazionale, ha la responsabilità del presidio di prima linea delle acque territoriali italiane.
    In Calabria dove, sotto l’egida del Comando Regionale di Catanzaro, agisce la risorsa specializzata costituita dal Reparto Operativo Aeronavale (R.O.A.N.) di Vibo Valentia, articolato lungo tutta la costa regionale sui diversi presidi della Stazione Navale di Vibo Marina e rinforzato dalla componente degli elicotteri della Sezione Aerea di Lamezia Terme, opera, un dispositivo permanente di prevenzione e contrasto ai traffici illeciti che si dimostra spesso efficace anche per intervenire in situazioni di emergenza, di solidarietà e di tutela.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.