unci banner

:: Evidenza

Consiglio dei Ministri in Calabria, lettera di Oliverio al presidente Conte

Consiglio dei Ministri in Calabria, lettera di Oliverio al presidente Conte

Si riporta di seguito la lettera del presidente della Regione Mario Oliverio al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte: “Egregio Presidente, nei giorni scorsi ho appreso, con interesse, la Sua intenzione a svolgere una...

Scuola: persistono ataviche criticità nel pianeta disabilità

Scuola: persistono ataviche criticità nel pianeta disabilità

La scuola italiana è ai primi posti nel mondo per spirito di accoglienza e capacità di inclusione. Lo riconosce l’OCSE nei suoi abituali rapporti , confermando un primato del quale il nostro Paese deve sentirsi...

A Palazzo Corrado Alvaro il convegno di Potere al Popolo: "La disabilità in città"

A Palazzo Corrado Alvaro il convegno di Potere al Popolo: "La disabilità in città"

Si è tenuto nella giornata di venerdì 22 marzo il convegno "LA DISABILITÀ IN CITTÀ Tra inclusione e criticità" promosso dal gruppo socio-sanitario di Potere al Popolo Reggio Calabria, che ha visto molte e qualificate...

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che...

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Reggio Calabria. Dopo cinque gare di digiuno la Reggina torna alla vittoria. E lo fa contro il Catania in un "Granillo" da brividi e ricco di emozioni. Gli amaranto calano il tris all'Elefante nella sfida...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACASorpresi nella notte dentro il Castello Aragonese dalla Polizia

Sorpresi nella notte dentro il Castello Aragonese dalla Polizia

Pubblicato in CRONACA Domenica, 15 Aprile 2018 09:48

Prosegue l’intensa attività di controllo del territorio e di contrasto della criminalità diffusa disposta dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, con particolare riferimento al centro cittadino. Durante la notte di ieri, infatti, sono stati arrestati due reggini di 35 e 36anni. I due, dopo aver forzato la porta di ingresso del Castello Aragonese, si sono introdotti all’interno del complesso che, attualmente, ospita un’esposizione di quadri gestita dall’associazione culturale “Excalibur”. Nei fatti, alle 4:30 del mattino di ieri è giunta una segnalazione al numero di emergenza “113” inerente la presenza di alcune persone all’interno dell’area museale del Castello Aragonese;

immediatamente sono state inviate sul posto 3 volanti che hanno bloccato ogni possibile via di fuga. Il tempestivo intervento e la precisa disposizione degli agenti ha consentito di individuare e bloccare le due persone. Dopo i primissimi momenti operativi, la Sala Operativa ha contattato telefonicamente il responsabile di turno dell’Assessorato Comunale per la Valorizzazione del patrimonio storico, artistico, archeologico e paesaggistico che, giunto sul posto, ha svolto un primo sopralluogo della struttura collaborato dagli agenti delle volanti e da personale della Polizia Scientifica. Il controllo ha permesso di accertare la forzatura del portone di ingresso del Castello Aragonese, mediante il danneggiamento del maniglione che è stato rinvenuto all’interno di una sala della struttura. I due uomini sono stati immediatamente condotti in Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto il giudizio per rito direttissimo mentre sono ancora in corso le attività per quantificare l’entità dei danni al patrimonio cittadino. L’intervento degli uomini delle Volanti, nel cuore della notte, ha consentito di evitare conseguenze irreparabili per il patrimonio artistico e storico della città.

Reggio Calabria, 15 aprile 2018

Letto 232 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

    Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che ha riportato alcune ferite alla mano. Sono intervenuti sul posto gli uomini delle Volanti e della Squadra Mobile che hanno tratto in arresto il 28enne.

  • Omicidio a Reggio Calabria. Uomo ucciso dal proprio figlio: fermato dalla Polizia

    Reggio Calabria. Omicidio in pieno centro a Reggio Calabria. Nel pomeriggio, intorno alle 15.30, in un'abitazione di via del Gelsomino, nei pressi del Cedir, un uomo è stato ucciso, a coltellate, dal proprio figlio. Sul posto l'intervento degli agenti delle Volanti, della Polizia scientifica e dei sanitari del 118. L'omicida è stato fermato.

  • Villa San Giovanni, la Polfer arresta un rosarnese di 58enne per evasione

    Reggio Calabria.  Nei giorni scorsi, personale della Sezione Polfer di Villa San Giovanni, ha tratto in arresto C. M., classe 61, evaso dalla sua abitazione sita a Rosarno (RC), dove era
    sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, giusta ordinanza del Tribunale di Catanzaro del 4.1.2018. In particolare, nel

  • Un arresto delle Volanti per furto in abitazione, bloccato un cittadino georgiano 49enne

    Nella serata di ieri, gli Agenti della Polizia di Stato delle Volanti hanno arrestato un 49enne georgiano, responsabile di furto in appartamento unitamente a due complici in fase di identificazione.
    L’allerta è scattata grazie all’immediata reazione della vittima che, rientrata nella propria abitazione, ha sorpreso due individui intenti a rubare ed ha avvisato il 113. Ad indirizzare gli Agenti verso uno dei responsabili è stata fondamentale anche la segnalazione di un parente della vittima che ha fornito preziosi dettagli sulla via di fuga dell’uomo che è stato bloccato in una via del centro cittadino.

  • Gioia Tauro, 57enne arrestato per evasione e la moglie per oltraggio, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale

    Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio intensificati in tutto il territorio della Provincia di Reggio Calabria su disposizione del Questore Raffaele Grassi per il contrasto ai reati in generale e al rispetto delle limitazioni della libertà personale disposte dall’Autorità Giudiziaria, gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro hanno arrestato un 57enne gioiese responsabile del reato di evasione e la moglie 56enne responsabile di oltraggio, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.