:: Evidenza

MArRC solidale insieme a Taranta Wine Fest, Keluna e Meridonare

MArRC solidale insieme a Taranta Wine Fest, Keluna e Meridonare

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria si conferma all’avanguardia in tema di accessibilità e accoglienza, in collaborazione con i propri partner istituzionali. Giovedì 20...

La Calabria partecipa al Salone del Gusto di Torino 2018

La Calabria partecipa al Salone del Gusto di Torino 2018

La Regione Calabria prenderà parte, da giovedì a lunedì prossimo, alla dodicesima edizione di Salone del Gusto Terra Madre di Torino, la più importante manifestazione...

Incontro in Cittadella per il futuro degli Aeroporti di Reggio e Crotone

Incontro in Cittadella per il futuro degli Aeroporti di Reggio e Crotone

“Illustriamo oggi il progetto di rilancio del sistema aeroportuale calabrese. È stato un lavoro paziente, silenzioso che abbiamo portato avanti perché quello che ci interessano...

Osservatorio Disagio Abitativo su nuova circolare "occupazione arbitraria immobili"

Osservatorio Disagio Abitativo su nuova circolare "occupazione arbitraria immobili"

La circolare del Ministero dell’Interno “sull’occupazione arbitraria degli immobili” è un calcio ai principi costituzionali e internazionali che tutelano la dignità umana, oltre che una...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACASorpresi nella notte dentro il Castello Aragonese dalla Polizia

Sorpresi nella notte dentro il Castello Aragonese dalla Polizia

Pubblicato in CRONACA Domenica, 15 Aprile 2018 09:48

Prosegue l’intensa attività di controllo del territorio e di contrasto della criminalità diffusa disposta dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, con particolare riferimento al centro cittadino. Durante la notte di ieri, infatti, sono stati arrestati due reggini di 35 e 36anni. I due, dopo aver forzato la porta di ingresso del Castello Aragonese, si sono introdotti all’interno del complesso che, attualmente, ospita un’esposizione di quadri gestita dall’associazione culturale “Excalibur”. Nei fatti, alle 4:30 del mattino di ieri è giunta una segnalazione al numero di emergenza “113” inerente la presenza di alcune persone all’interno dell’area museale del Castello Aragonese;

immediatamente sono state inviate sul posto 3 volanti che hanno bloccato ogni possibile via di fuga. Il tempestivo intervento e la precisa disposizione degli agenti ha consentito di individuare e bloccare le due persone. Dopo i primissimi momenti operativi, la Sala Operativa ha contattato telefonicamente il responsabile di turno dell’Assessorato Comunale per la Valorizzazione del patrimonio storico, artistico, archeologico e paesaggistico che, giunto sul posto, ha svolto un primo sopralluogo della struttura collaborato dagli agenti delle volanti e da personale della Polizia Scientifica. Il controllo ha permesso di accertare la forzatura del portone di ingresso del Castello Aragonese, mediante il danneggiamento del maniglione che è stato rinvenuto all’interno di una sala della struttura. I due uomini sono stati immediatamente condotti in Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto il giudizio per rito direttissimo mentre sono ancora in corso le attività per quantificare l’entità dei danni al patrimonio cittadino. L’intervento degli uomini delle Volanti, nel cuore della notte, ha consentito di evitare conseguenze irreparabili per il patrimonio artistico e storico della città.

Reggio Calabria, 15 aprile 2018

Letto 143 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Brevi di cronaca 17 settembre 2018

    Gli investigatori della Squadra Mobile hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di C.B., 34enne, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di rapina impropria aggravata, commessa ai danni di una donna reggina, nel mese di aprile 2018, nei pressi del locale Ospedale Morelli. Ciò a seguito di articolate indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria diretta dal Procuratore dr. Giovanni BOMBARDIERI coordinata dal Procuratore Aggiunto dr. Gerardo DOMINIJANNI e dal Sostituto Procuratore dr. Giovanni GULLO, attraverso le quali si è giunti all’individuazione dell’uomo che, con un modus operandi già adottato in precedenza,

  • Intervento delle Volanti nella notte sul lungomare reggino

    Stanotte, presso il lido Calajunco sul lungomare del capoluogo reggino personale delle Volanti è intervenuto, su segnalazione, in quanto circa 5 cittadini stranieri di nazionalità africana, dopo essere stati allontanati dai gestori del lido per aver molestato alcune avventrici del locale hanno lanciato pietre dall’esterno verso l’interno del suddetto lido. Da una prima ricostruzione dei fatti, numerosi clienti del lido hanno iniziato ad inseguire gli stranieri raggiungendoli ed aggredendone due. Questi ultimi, gambiani di 28 anni incensurati e richiedenti asilo politico, sono stati ricoverati in ospedale ed immediatamente dimessi dopo le cure del caso.

  • Salvato dalle Volanti un uomo di 36 anni che voleva togliersi la vita gettandosi a mare

    Nei giorni scorsi, il personale della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è intervenuto sul lungomare Falcomatà dove era stata segnalata la presenza di una persona che si era gettata in mare con intenti suicidi. Il contingente delle Volanti, individuato il soggetto nelle acque antistanti la zona “Tempietto, si è subito tuffato per recuperare l’uomo ormai sfinito dalle correnti presenti in quale tratto di mare. Gli Agenti con non poca fatica sono riusciti a riportare in salvo l’uomo, 36 anni di origini marocchine, portandolo privo di sensi sulla battigia.

  • I paesaggi sonori di TalkScape risuonano al Castello Aragonese

    Paesaggi Attivi di Catartica Care si trasferisce, dalle profondità dell'ipogeo di Piazza Italia sulla sommità del Castello Aragonese con la perfomance: TALKSCAPE di Costantino Rizzuti e Delia Dattilo.
    Il progetto è stato incentrato su una riflessione trasversale e interdisciplinare sul concetto di paesaggio, con l'idea di intervenire in contesti diametralmente opposti dello spazio fisico cittadino immaginando una relazione con due paesaggi anche culturalmente differenti e peculiari. L’Ipogeo, chiuso e sotterraneo, a diretto contatto con le più antiche radici magnogreche; il Castello, che dallo spazio aperto e che tocca il cielo del terrazzo della sua torre merlata ci regala il panorama della città visibile a 360°.

  • Concerto Ermal Meta, scatta la denuncia all’Autorità Giudiziaria e amministrativa per la società organizzatrice del concerto

    Il responsabile della società che ha organizzato il concerto di Ermal Meta, tenutosi lo scorso 11 settembre presso Piazza del Popolo di Reggio Calabria è stato denunciato, dagli Uffici competenti della Questura, all’Autorità Giudiziaria in quanto l’evento pubblico si è svolto in assenza dell’autorizzazione della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo.
    Lo stesso è stato inoltre destinatario di sanzione amministrativa poichè, in qualità di affidatario da parte del Comune di Reggio Calabria della realizzazione dell’evento, ha permesso l’inizio del concerto in assenza di autorizzazione.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.