unci banner

:: Evidenza

Sconfitta Viola a sorpresa: Costa d’Orlando vince al PalaCalafiore

Sconfitta Viola a sorpresa: Costa d’Orlando vince al PalaCalafiore

di Tatiana Muraca - Anticipo di gara oggi dei neroarancio al PalaCalafiore contro l’Irritec Costa D’Orlando. Partita tutta a favore della Viola per i primi tre quarti di gioco; è all’ultimo che la squadra avversaria...

Pomeriggio Cinque, Maria Antonietta Rositani: "Grazie alle Forze dell'ordine di Reggio, miei angeli"

Pomeriggio Cinque, Maria Antonietta Rositani: "Grazie alle Forze dell'ordine di Reggio, miei angeli"

Reggio Calabria. Maria Antonietta Rositani, la donna bruciata viva dall'ex marito Ciro Russo, torna a parlare dal suo letto, del reparto di terapia intensiva del Centro ustionati del Policlinico di Bari. Dopo i post sulla...

Motta San Giovanni, il Comune e l’Università Dante Alighieri firmano un importante protocollo d’intesa

Motta San Giovanni, il Comune e l’Università Dante Alighieri firmano un importante protocollo d’intesa

Un importante protocollo d’intesa è stato firmato dal sindaco Giovanni Verduci, dal prof. Antonino Zumbo, pro-rettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, e dal prof. Domenico Siclari, direttore del Centro di Ricerca “Enzo...

Allo Sport Village di Catona due mesi di eventi tennistici

Allo Sport Village di Catona due mesi di eventi tennistici

Le pre-qualificazioni al prestigioso BNL d'Italia; il Torneo Macroarea Sud "Junor Next Gen"; il "Città di Catona - Memorial Alfonso Ciprioti": in estrema sintesi quasi due mesi di eventi tennistici quelli calendarizzati allo Sport Village...

Una nuova nave traghetto per i collegamenti nello Stretto di Messina

Una nuova nave traghetto per i collegamenti nello Stretto di Messina

La commessa per la costruzione e fornitura di una nave tipo Ro-Ro monodirezionale - per il trasporto di carrozze e carri ferroviari, passeggeri, mezzi gommati - è stata affidata da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACASorpreso dalla Guardia di Finanza con 5mila euro contraffatti e droga

Sorpreso dalla Guardia di Finanza con 5mila euro contraffatti e droga

Pubblicato in CRONACA Giovedì, 14 Marzo 2019 08:24

Oltre 5000 € contraffatti sottoposti a sequestro e l’arresto di un pregiudicato di Soriano Calabro (VV), rappresentano l’epilogo di un’articolata attività di polizia giudiziaria condotta d’iniziativa dalla Compagnia di Reggio Calabria.
L’operazione repressiva si inserisce nell’ambito di un più ampio piano di controllo economico/finanziario del territorio disposto dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, eseguito mediante penetranti e pianificate attività di monitoraggio delle aree e degli snodi della città, maggiormente a rischio.

Nello specifico, una pattuglia delle Fiamme Gialle, insospettita dalla presenza di un veicolo in sosta in prossimità di uno svincolo della tangenziale, decideva di avvicinarsi e procedere ai controlli di rito nei confronti degli occupanti del mezzo, una coppia di quarantenni dimoranti nel vibonese.
Constatando, sin da subìto, un atteggiamento alquanto nervoso dei soggetti e intuendo la presenza di anomalie, i militari procedevano alla loro identificazione, rilevando, a carico dell’uomo, diversi precedenti penali e giudiziari.
Le successive attività di controllo, anche di perquisizione personale, proseguite in caserma e svolte anche mediante l’ausilio delle unità cinofile della Compagnia Pronto Impiego di Reggio Calabria, consentivano di rinvenire, in una tasca del giubbotto dell’uomo, custoditi in una busta di cellophane bianco, 3.770 € in banconote da 20€ e da 50€ e, nella tasca anteriore del suo pantalone, ulteriori 160 € in banconote da 20 € e da 50 €, verosimilmente pronti all’utilizzo.
A questo punto, i finanzieri reggini, constatata la flagranza del reato di spendita di monete falsificate e, attivato il gruppo della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, reparto del corpo competente per territorio che immediatamente offriva la propria collaborazione, eseguivano, a “forze congiunte”, una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del soggetto, sita a Ssoriano Calabro (VV), e una perquisizione veicolare di un furgone rinvenuto nella disponibilità dell’uomo.
Grazie alla perfetta sinergia operativa dei due reparti del Corpo, nella località vibonese venivano rinvenuti, nei diversi luoghi sottoposti all’attento scrutinio delle Fiamme Gialle, ulteriori 1.210 €, suddivisi in banconote contraffatte di taglio compreso tra i 5 € e i 100 €, circa 21 grammi di hashish, celati in un involucro trasparente occultato all’interno del contenitore di un detersivo, e un bilancino di precisione.
Al termine delle operazioni, vista la flagranza del reato, l’uomo veniva tratto in arresto per il reato di spendita e introduzione nello stato, senza concerto, di monete falsificate e posto alla detenzione domiciliare, così come disposto dal p.m. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, prontamente notiziato nell’immediatezza dei fatti.
L’arresto d’iniziativa eseguito dalla P.G., nell’apposita udienza, veniva successivamente convalidato dal competente giudice, che sposava a pieno l’orientamento dei finanzieri.
L’attività delle fiamme gialle rientra nei prioritari compiti della guardia di finanza, tra cui la tutela della sicurezza in materia di circolazione dell’euro e degli altri mezzi di pagamento, che persegue l’immissione sul mercato di banconote e monete contraffatte, concorrendo alla tutela del corretto funzionamento dei mercati dei capitali, a livello nazionale ed europeo, nonché alla salvaguardia della fiducia che il pubblico ripone nell’utilizzo della valuta.

Rc 14 marzo 2019

Letto 122 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La Guardia di Finanza di Locri scopre una maxi evasione per oltre 10 milioni di euro. Denunciate 2 persone

    A conclusione di una complessa attività di verifica fiscale condotta nei confronti di due società operanti nel settore della preparazione e concia del cuoio i finanzieri del Gruppo Locri hanno denunciato presso la Procura della Repubblica di Locri, per i reati di cui agli art. 4 e 5 del D.Lgs 74/2000, i due legali rappresentanti per frode fiscale contestando una base imponibile sottratta a tassazione per oltre 10 milioni di euro oltre alla corrispondente indebita sottrazione dell’IVA per quasi 1,5 milioni di euro.

  • Locri, scoperta dalla Guardia di Finanza una maxi evasione per oltre 13 milioni di euro

    A conclusione di due distinte attività di verifica fiscale condotte nei confronti di due società di capitali, operanti nel settore del commercio all’ingrosso di articoli da regalo del comune di Siderno, i finanzieri del Gruppo Locri hanno segnalato all’Agenzia delle Entrate reggina, per il recupero a tassazione, la sottrazione di una base imponibile – tra ricavi non dichiarati e costi non deducibili perché privi dei requisiti richiesti dalla normativa fiscale vigente - per oltre 13 milioni di euro oltre alla corrispondente IVA dovuta per quasi 2 milioni di euro.

  • La Guardia di Finanza arresta due giovani pusher e sequestra oltre cinque chili di marijuana

    Oltre cinque chili di marijuana sequestrati e l’arresto in flagranza di reato di due soggetti, rappresentano l’epilogo di un’attività di polizia giudiziaria condotta dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti.
    L’attività repressiva, condotta dai Finanzieri della locale Compagnia Pronto Impiego, operata anche con l’ausilio di unità cinofile antidroga, ha consentito di sottoporre a sequestro lo stupefacente e di trarre in arresto un trentenne di Cinquefrondi e un ventiseienne di Reggio Calabria, entrambi dimoranti in città.

  • Villa San Giovanni, sorpreso agli imbarcaderi con la cocaina in tasca dal fiuto di "Edin"

    Sequestrati circa 120 grammi di cocaina e arrestato un corriere. nello specifico l’attività repressiva, condotta congiuntamente dai Finanzieri della Compagnia Villa San Giovanni e dalla Compagnia Reggio Calabria, operata presso gli imbarcaderi per la Sicilia, ha consentito di sottoporre a sequestro lo stupefacente e di trarre in arresto un 46enne di San Ferdinando. Una volta all’interno dell’area portuale, alla vista dei finanzieri, l’uomo è apparso, sin da subito, visibilmente sfuggente e nervoso.
    L’anomalo atteggiamento del soggetto ha insospettito i militari che hanno proceduto ad un’approfondita ispezione del mezzo anche con l’ausilio di “Edin”, cane antidroga.

  • La Guardia di Finanza mette sotto sequestro una casa famiglia per anziani

    Una casa famiglia destinata a ospitare anziani, sita nella zona sud della città, è stata sottoposta a sequestro preventivo dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria a seguito di un’ispezione eseguita, su delega della Procura della Repubblica.
    L’articolata attività investigativa - coordinata dal Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria dott. Giovanni Bombardieri e dal Procuratore Aggiunto dott. Gerardo Dominijanni e diretta dal Sostituto Procuratore dott. Nunzio De Salvo - ha consentito di individuare la storica casa famiglia per anziani, che esercitava abusivamente la propria attività, in assenza di qualsivoglia autorizzazione sanitaria e amministrativa.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.