unci banner

:: NEWS

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Giorno 14 Ottobre 2019 rappresenta il punto di arrivo di una campagna estiva che ha raggruppato tanti apparati istituzionali e associativi della città a titolo gratuito e spinti solo da...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACATre allevatori segnalati all'Autorità Giudiziaria per pascolo abusivo

Tre allevatori segnalati all'Autorità Giudiziaria per pascolo abusivo

Pubblicato in CRONACA Mercoledì, 12 Giugno 2019 10:30

I carabinieri della Compagnia di Taurianova e del Reparto carabinieri forestali del Parco nazionale d’Aspromonte hanno segnalato all’autorità giudiziaria di Palmi tre allevatori di bovini accusati di aver introdotto e abbandonato animali in fondo pubblico nonché per pascolo abusivo e malgoverno di animali.
In particolare, i militari della Stazione di Molochio assieme ai colleghi forestali della Stazione Carabinieri parco di San Giorgio Morgeto, domenica scorsa hanno svolto un mirato servizio in località Trepitò al fine di individuare i proprietari di un branco di animali che era stato segnalato pascolare nelle strade.

Nel corso del servizio sono state notate tre mandrie distinte di circa 18 capi di bovini che, liberamente e senza governo, pascolavano lungo la sp50 e all’interno delle vie del villaggio Trepitò, causando un potenziale pericolo per la circolazione stradale. Gli accertamenti svolti sugli animali, censiti in banca dati, hanno consentito di attribuire la proprietà a tre distinte aziende di allevamento i cui proprietari dovranno rispondere di introduzione di animali in fondo pubblico e pascolo abusivo. Gli stessi saranno altresì sanzionati amministrativamente per malgoverno di animali.
L’intervento dei militari dell’Arma, rientra nella più ampia azione di contrasto al fenomeno dei cosiddetti “bovini vaganti” svolta dai Carabinieri, anche mediante alla costante partecipazione all’attività della “task force” interforze coordinata dalla Prefettura di Reggio Calabria istituita per contrastare il fenomeno, diffuso soprattutto nel territorio della Piana di Gioia Tauro.

Rc 12 giugno 2019

Letto 138 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Autolavaggi del litorale ionico reggino scaricavano illegalmente le acque reflue. Nove denunciati.

    Le acque di scarico degli autolavaggi, fortemente inquinate tanto da essere considerate dalla legislazione nazionale come acque reflue industriali, venivano scaricate illecitamente nella rete fognaria comunale. E’ questa la motivazione con cui, nei giorni scorsi, i Carabinieri Forestali di Melito di Porto Salvo e di Bagaladi, assieme al personale della Polizia Locale di Melito, hanno deferito all’autorità giudiziaria 9 gestori ed a sequestrare 8 impianti ubicati nei comuni di Melito P.S., Condofuri e Montebello Jonico.
    Le acque reflue prodotte dagli autolavaggi risultano fortemente inquinate per la presenza di idrocarburi, di oli esausti e per i residui degli aggressivi detergenti utilizzati. Inevitabile quindi per i gestori incorrere nel sequestro preventivo degli impianti.

  • Nonni e nipote dispersi a Gambarie, ritrovati da Carabinieri Forestali e Vigili del Fuoco

    Nella mattinata odierna,  coordinate dalla Prefettura, sono state attivate le ricerche di due nonni e della nipote che si erano smarriti nel territorio di Gambarie.  Le ricerche svolte dai Vigili del Fuoco e dai carabinieri forestali si sono felicemente concluse alle ore 12 con il  ritrovamento dei dispersi. La ricerca è stata facilitata dai contatti telefonici fra la nipote ed i vigili del fuoco,  che hanno spiegato alla ragazzina come attivare sul cellulare la geolocalizzazione in modo da individuare con precisione il luogo dove si trovava.

  • Sorpreso ad appiccare fuoco all’interno del Parco nazionale d’Aspromonte

    Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di un servizio consorziato tra la stazione carabinieri parco di Bagaladi e la stazione carabinieri forestale di Melito Porto Salvo, i militari dell’Arma hanno arrestato un 54enne originario di Condofuri, gravato da pregiudizi di polizia, poiché sorpreso in flagranza di reato ad appiccare un incendio in località “Grecia”, all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte. L’Uomo, al momento del fermo era in possesso di un accendino regolarmente funzionante. L’incendio, domato alle 17 circa con l’ausilio di una squadra dell’ Antincendio boschivo, ha interessato circa 1 ettaro e mezzo di macchia mediterranea.
    L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria reggina.

  • Carabinieri Forestali: intensificati i controlli su tutto il territorio

    I Carabinieri Forestali del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Agroalimentare Forestale (N.I.P.A.A.F.), alle dipendenze del Gruppo Carabinieri Forestale di Reggio Calabria, hanno intensificato i controlli su tutto il territorio provinciale. Supermercati, Bar, rivendite di prodotti ittici, panifici e ortofrutta, sono stati ispezionati dai militari dell’Arma, spesso coadiuvati dal personale del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (S.I.A.N.) del Servizio Sanitario Provinciale, al fine di verificare il rigoroso rispetto delle norme igieniche a salvaguardia della salute pubblica. Sono 27 le sanzioni amministrative comminate e 2 verbali di sequestro per un importo complessivo di circa 50.000 euro nel solo mese di agosto e nella prima decade di settembre.

  • Scoperto dai Carabinieri Forestali a detenere illegalmente esemplari di ghiro

    Continuano i controlli di settore della specialità forestale dell’Arma.
    Ieri mattina, i militari della stazione carabinieri parco di Oppido Mamertina,coordinati dal reparto carabinieri nazionaleAspromonte di Reggio Calabria, hanno deferito in stato di libertàun 73enne,incensurato, originario di Molochio, poiché sorpreso in località “Salice” di Oppido Mamertina ed all’interno del perimetro del Parco, in possesso di n. 9 esemplari di ghiro (glisglis), in stato di congelamento posti all’interno di una legnaia di sua proprietà.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.