unci banner

:: NEWS

Una delegazione dell’Associazione Pro San Gregorio ricevuta dal Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto

Una delegazione dell’Associazione Pro San Gregorio ricevuta dal Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto

Questa mattina una delegazione guidata dal Presidente dell'associazione Pro San Gregorio Cav. Ettore Errigo, e affiancata da un rappresentante del comitato industriali di San Gregorio, un rappresentante degli esercenti, un...

7 trucchi per arrivare a fine mese (e a fine estate) risparmiando. Vacanze incluse!

7 trucchi per arrivare a fine mese (e a fine estate) risparmiando. Vacanze incluse!

Giugno 2019. Arrivare a fine mese e stupirsi di quanto si abbia speso, è un classico. Tra spese impreviste, una cena fuori, il dentista...le vacanze!Quando alle uscite quotidiane si sommano...

Libro sullo scioglimento degli Enti Locali per mafia, presentato presso la biblioteca Gaudio Incorpora di Locri

Libro sullo scioglimento degli Enti Locali per mafia, presentato presso la biblioteca Gaudio Incorpora di Locri

Una legge da riformare o da mantenere, ma con una applicazione più efficace e responsabile; una normativa da eliminare, rafforzando altri strumenti già esistenti: divide sempre il tema dello scioglimento...

Manutenzione ordinaria verde pubblico, questa sconosciuta che appare solo nei render

Manutenzione ordinaria verde pubblico, questa sconosciuta che appare solo nei render

A guardare le palme sul Ponte della Libertà ormai prossime all’aldilà per carenza d’acqua fanno sorridere i render dei nuovi progetti per piazze e parcheggi con tanto di prato all’inglese...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACATre giovani arrestati per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una coetanea nella notte di San Lorenzo

Tre giovani arrestati per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una coetanea nella notte di San Lorenzo

Pubblicato in CRONACA Martedì, 16 Aprile 2019 08:32

A conclusione di complesse ed articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Giovanni BOMBARDIERI, la Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e reati sessuali” della Squadra Mobile ha eseguito, nel corso della mattinata odierna, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di C.D. classe 1999, F.S. classe 1999 e C.G. classe 1998, ritenuti responsabili di violenza sessuale di gruppo ai danni di una coetanea.
Le indagini - coordinate dal Procuratore Aggiunto Gerardo DOMINIJANNI e dal Sostituto Procuratore Paolo PETROLO - hanno consentito di far luce su una drammatica vicenda di violenza sessuale posta in essere, durante una serata danzante in una località del basso Ionio reggino, dove tre ventenni, approfittando dello stato di ebbrezza di una ragazza poco più che diciottenne, la conducevano fuori dalla discoteca e abusavano a turno di lei sulla spiaggia.

Dalla ricostruzione dei fatti operata dagli investigatori della Squadra Mobile è emerso che la diciottenne aveva subito violenza sessuale da almeno tre giovani sulla spiaggia libera, all’esterno di una discoteca dove stavano trascorrendo la notte di San Lorenzo. L’allarme dei presunti abusi sessuali subiti dalla ragazza era stato dato da alcuni passanti al personale della Polizia di Stato in servizio di ordine pubblico fuori dal locale. La giovane veniva condotta in ospedale da un’ambulanza per le cure del caso e per essere sottoposta al protocollo sanitario previsto per le vittime di violenza sessuale.
Le attività investigative venivano condotte dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria con sofisticate intercettazioni telefoniche ed ambientali, attività di monitoraggio attraverso sistemi di videosorveglianza, l’acquisizione di dichiarazioni rese da persone informate sui fatti e con l’analisi, effettuata da personale medico specializzato, dei profili genetici (DNA) degli indagati comparati con quelli prelevati alla vittima in occasione del protocollo eseguito in Ospedale dopo la violenza.
Sulla base delle risultanze investigative acquisite dalla Squadra Mobile nel corso delle indagini, i magistrati della locale Procura della Repubblica, titolari dell’inchiesta, chiedevano ed ottenevano dal G.I.P. la misura cautelare della custodia in carcere a carico dei tre autori della violenza sessuale di gruppo, i quali risultano indagati anche del delitto di atti osceni, avendo perpetrato lo stupro sulla libera spiaggia nelle immediate vicinanze del locale pubblico, frequentato anche da soggetti minorenni.
Infine, C.D. classe 1999 autore, assieme ad altri due correi, della violenza sessuale di gruppo, dovrà rispondere anche del reato di violenza o minaccia volta a costringere taluno a commettere un reato, avendo minacciato una teste oculare, a poche ore dalla consumazione del fatto delittuoso, affinché non riferisse agli inquirenti ciò che sapeva, suggerendole quel che avrebbe dovuto dichiarare qualora fosse stata sentita dalle forze dell’ordine.
Contestualmente il G.I.P. ha emesso la misura cautelare della presentazione alla Polizia Giudiziaria a carico di B.E. classe 1999, M.A. classe 2000 e F.S. classe 1999, per favoreggiamento personale nei confronti degli autori della violenza sessuale di gruppo, non avendo riferito agli inquirenti ciò che sapevano in merito all’episodio delittuoso e agli autori del fatto.
Gli arrestati, dopo le formalità di rito in Questura connesse all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, sono stati condotti presso la locale Casa Circondariale, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
Reggio Calabria, 16 aprile 2019.

Letto 164 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Camion finisce di traverso nella galleria di Barritteri perdendo il carico per strada

    Traffico temporaneamente bloccato questa mattina sulla A2 direzione nord all’altezza di Seminara per un incidente che ha visto un mezzo pesante finire di traverso, con tutto il carico finito nella galleria di Barritteri. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Palmi, provvidenziale l’intervento di un poliziotto in servizio a Gioia Tauro che è riuscito a segnalare l’incidente nonostante fosse in piena curva e di difficile visibilità complice anche la pendenza del tratto, evitando così il peggio. Il conducente del mezzo è stato soccorso dal 118.

  • L'intervento della Polizia in via Tagliavia blocca sul nascere le cattive intenzioni di due malviventi

    Questa notte gli operatori  in servizio di controllo del territorio in zona centrale, intensificato con l'entrata in vigore del dispositivo 'Athena', sono intervenuti in via Tagliavia, per la presenza di due persone sospette. Sul posto è stato accertato che erano stati tagliati i fili elettrici di 4 lampioni della pubblica illuminazione e che, nascosta sotto un telone, c'era una scala. Acquisite immediatamente le immagini di una telecamera lì posta, visionate dal personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, si è potuto appurare che due uomini, poco prima, avevano portato la scala sul posto e avevano tagliati i fili elettrici. L'intervento ha sicuramente consentito di sventare ulteriori reati programmati dai due malviventi.

  • Le Volanti arrestato un uomo di 48 anni, nascondeva in casa mezzo chilo di marijuana destinata alla vendita

    Il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti consente di registrare quotidiani risultati, grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone.
    Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nell’ambito dei servizi disposti nella zona centrale della città con il dispositivo “Athena”, realizzato per la prevenzione dei reati contro il patrimonio nel centro storico e sul lungomare cittadino, ha eseguito un’articolata attività che si è conclusa con l’arresto di un 48enne reggino, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

  • Polizia di Stato: un nuovo arresto per violenza di genere

    L’estrema attenzione posta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone al tema della violenza di genere, recentemente riconfermata con la presentazione del progetto L.I.A.N.A. per la maggior tutela delle donne vittima di violenza, si riscontra nei risultati che quotidianamente si conseguono in occasione delle segnalazioni di comportamenti riconducibili a reati realizzati a danno dei più deboli.
    Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura è intervenuto in Villaggio Arghillà, in soccorso di una donna che ha segnalato al 113 di un diverbio con il convivente cui è seguita un’aggressione fisica.

  • Arrestato un 35enne reggino responsabile di una rapina aggravata ai danni di una donna anziana

    L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, anche con l’adozione di protocolli specifici per determinate aree della città, ha fatto registrare un netto calo dei reati predatori a Reggio Calabria, e garantisce, per gli episodi che ancora si registrano, una pronta risposta da parte della Polizia di Stato.
    Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, emessa dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria, Dott. Pasquale Laganà, nei confronti di un 35enne reggino, individuato quale autore di una rapina aggravata ai danni di un’anziana donna.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.