unci banner

:: Evidenza

Sconfitta Viola a sorpresa: Costa d’Orlando vince al PalaCalafiore

Sconfitta Viola a sorpresa: Costa d’Orlando vince al PalaCalafiore

di Tatiana Muraca - Anticipo di gara oggi dei neroarancio al PalaCalafiore contro l’Irritec Costa D’Orlando. Partita tutta a favore della Viola per i primi tre quarti di gioco; è all’ultimo che la squadra avversaria...

Pomeriggio Cinque, Maria Antonietta Rositani: "Grazie alle Forze dell'ordine di Reggio, miei angeli"

Pomeriggio Cinque, Maria Antonietta Rositani: "Grazie alle Forze dell'ordine di Reggio, miei angeli"

Reggio Calabria. Maria Antonietta Rositani, la donna bruciata viva dall'ex marito Ciro Russo, torna a parlare dal suo letto, del reparto di terapia intensiva del Centro ustionati del Policlinico di Bari. Dopo i post sulla...

Motta San Giovanni, il Comune e l’Università Dante Alighieri firmano un importante protocollo d’intesa

Motta San Giovanni, il Comune e l’Università Dante Alighieri firmano un importante protocollo d’intesa

Un importante protocollo d’intesa è stato firmato dal sindaco Giovanni Verduci, dal prof. Antonino Zumbo, pro-rettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, e dal prof. Domenico Siclari, direttore del Centro di Ricerca “Enzo...

Allo Sport Village di Catona due mesi di eventi tennistici

Allo Sport Village di Catona due mesi di eventi tennistici

Le pre-qualificazioni al prestigioso BNL d'Italia; il Torneo Macroarea Sud "Junor Next Gen"; il "Città di Catona - Memorial Alfonso Ciprioti": in estrema sintesi quasi due mesi di eventi tennistici quelli calendarizzati allo Sport Village...

Una nuova nave traghetto per i collegamenti nello Stretto di Messina

Una nuova nave traghetto per i collegamenti nello Stretto di Messina

La commessa per la costruzione e fornitura di una nave tipo Ro-Ro monodirezionale - per il trasporto di carrozze e carri ferroviari, passeggeri, mezzi gommati - è stata affidata da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAVilla San Giovanni: in un istituto di custodia i due diciassettenni autori della rapina di novembre ad un'oreficeria

Villa San Giovanni: in un istituto di custodia i due diciassettenni autori della rapina di novembre ad un'oreficeria

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 15 Marzo 2019 14:40

Nella mattinata odierna i militari della Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni hanno tratto in arresto due diciassettenni, originari rispettivamente di Reggio Calabria e Scilla, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare di collocamento in I.P.M., emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, in relazione al reato di rapina aggravata in concorso.
L’attività d’indagine, condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Villa san Giovanni, coordinati dal Dott. Santo Melidona, P.M. della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, erano partite nelle fasi immediatamente successive alla rapina a mano armata avvenuta nella serata del 26 novembre 2018.

Obiettivo dei malviventi un negozio di oreficeria, sito in Villa San Giovanni. Due individui con il volto coperto da passamontagna, di cui uno armato di pistola, avevano fatto irruzione all’interno dell’esercizio e, dopo aver minacciato di morte con l’arma un apprendista orafo, si erano impossessati di numerosi gioielli e preziosi.
Le attività investigative, condotte dalla Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni, con la collaborazione della Stazione Carabinieri di Villa San Giovanni, sono state avviate dalla fase di sopralluogo sulla scena del crimine nell’immediatezze dell’evento criminoso ed hanno consentito di raccogliere inconfutabili elementi di reità nei confronti dei due minorenni. Gli inquirenti hanno così ricostruito nella loro interezza le modalità operative di consumazione del reato. In particolare, i due hanno fatto irruzione all’interno dell’esercizio, entrambi con il volto travisato da passamontagna. Quindi, uno dei due prevenuti, armato di pistola, dopo aver scarrellato l’arma ed averla puntata alla testa di un apprendista di quell’oreficeria, gli intimava, pena la morte, di consegnare tutto l’oro. Così, i due malviventi si impossessavano di preziosi e gioielli, del valore di circa 10.000 euro, e fuggivano a piedi per le vicine strade cittadine.
I carabinieri hanno successivamente posto in essere una meticolosa analisi dei filmati di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali poco lontani dall’oreficeria ed hanno altresì condotto una celere ed esaustiva indagine tecnica, le quali hanno consentito di restringere il numero dei sospettati. Sono state quindi eseguite mirate perquisizioni personali e locali a carico dei prevenuti, le quali fornivano esito positivo, in quanto venivano rinvenuti gli indumenti da loro indossati durante la perpetrazione dell’azione delittuosa, altresì riconosciuti dall’apprendista orafo, nonché una pistola a salve marca Fiocchi, modello Defence 380, tutto sequestrato e debitamente repertato.

Il G.I.P., dunque, reputando congruo il quadro accusatorio e sussistenti le esigenze cautelari, ha accolto la richiesta formulata dalla Procura della Repubblica per i minorenni, disponendo che i due giovani fossero condotti in un istituto di custodia, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Villa San Giovanni 15 marzo 2019

Letto 45 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Villa S.Giovanni. Maltrattamenti e minacce in famiglia: padre e figlio arrestati dalla Polizia

    Reggio Calabria. Ieri, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Villa San Giovanni hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare nei confronti di Z.M., 48enne e di Z.F., 29enne, padre e figlio di Villa San Giovanni, responsabili, a vario titolo, dei reati di maltrattamenti in famiglia, minaccia, lesioni personali aggravate e violenza privata.

  • Controlli straordinari dei Carabinieri nel comprensorio di Taurianova

    Lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere i reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti.
    In particolare, i Carabinieri hanno fermato alla guida in evidente stato di alterazione un 28enne di Cittanova, che sottoposto all'accertamento dell’alcoltest è risultato positivo con una alcolemia di oltre 2.0 g/l. Il ragazzo è stato quindi deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente di guida.

  • Caulonia, ritrovata la statua di Sant'Ilarione Abate

    Nell’ottobre dello scorso anno, la comunità caulonese veniva a conoscenza del furto della Statuetta in legno, dipinta a mano, raffigurante S. Ilarione Abate, risalente al periodo compreso tra fine del 1700 e gli inizi del 1800, di proprietà della Curia Vescovile Locri-Gerace. La statua è stata asportata da ignoti ad agosto, ma solo il primo ottobre 2018 il frate eremita francese VERMOREL Frederic, custode dell’Eremo di Sant’Ilarione, sito in C.da San Nicola, venendo a conoscenza del furto formalizzava la denuncia presso la Stazione Carabinieri di Caulonia.

  • Controlli straordinari dei Carabinieri tra Gioia Tauro, Rosarno e San Ferdinando

    Nel corso della settimana appena trascorsa, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio nei Comuni di Rosarno, Gioia Tauro, San Ferdinando e nelle limitrofe aree della Piana, con il fine di intensificare l’attività di prevenzione e repressione dei reati predatori ed in materia di sostanze stupefacenti.
    Il servizio, che ha visto impiegati circa 60 militari dell’Arma, ha permesso di sottoporre a controllo complessivamente 171 persone e 44 veicoli, eseguire 10 perquisizioni domiciliari e 14 personali, e deferire in stato di arresto e di libertà diversi soggetti all’Autorità Giudiziaria.

  • Villa San Giovanni, il sottopasso della stazione pronto per il restyling

    Interventi necessari che andranno a rendere più sicuro il sottopasso della stazione di Villa San Giovanni. L'amministrazione Siclari, comprendendo a pieno le difficoltà nell'attraversare il sottopasso considerando le attuali condizioni, ha deciso di convocare un tavolo tecnico per organizzare i lavori che prevedono la chiusura del sottopasso alle ore 07:00 di sabato 16 marzo, si procederà quindi con la prosecuzione dei lavori durante la giornata; si riaprirà la strada alle 18:00 circa dello stesso giorno. Qualora i lavori non dovessero essere ultimati, si procederà in egual modo anche la domenica, con la chiusura del sottopasso dalle 07:00 del mattino fine al termine dei lavori.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.