unci banner

:: NEWS

Evento al Cilea per l'Hospice, il messaggio del sindaco

Evento al Cilea per l'Hospice, il messaggio del sindaco

È importante che, a problemi strutturali, si diano risposte strutturali. Ribadiamo, anche da questo palcoscenico, che chi di dovere deve avere l'umiltà di sedersi intorno ad un tavolo, con tutte...

A Palazzo Campanella il convegno "Racket, tre mafie a confronto"

A Palazzo Campanella il convegno "Racket, tre mafie a confronto"

"Iniziative come questa sono la testimonianza che, tutti uniti lavorando verso una direzione comune, possiamo definitivamente spezzare i tentacoli della piovra mafiosa". Così, il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha salutato gli...

Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

Con riferimento al Bando Anci Conai per la comunicazione locale – edizione 2019, il comune di Villa San Giovanni è stato ammesso al cofinanziamento di 45mila euro per il progetto...

A palazzo Corrado Alvaro la visita del cardinale Ernest Simoni

A palazzo Corrado Alvaro la visita del cardinale Ernest Simoni

S’è tenuto questa mattina, nella sala “Monsignor Ferro” di Palazzo Alvaro, l’incontro istituzionale tra il cardinale Ernest Simoni e il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà – introdotto da Marcello Condorelli, portavoce...

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

C'è anche Caulonia tra i centri beneficiari del finanziamento milionario per i beni culturali del distretto della Locride deliberato dalla Giunta Regionale. Ammonta infatti a 1 milione e 400 mila...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAVilla San Giovanni: in un istituto di custodia i due diciassettenni autori della rapina di novembre ad un'oreficeria

Villa San Giovanni: in un istituto di custodia i due diciassettenni autori della rapina di novembre ad un'oreficeria

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 15 Marzo 2019 14:40

Nella mattinata odierna i militari della Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni hanno tratto in arresto due diciassettenni, originari rispettivamente di Reggio Calabria e Scilla, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare di collocamento in I.P.M., emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, in relazione al reato di rapina aggravata in concorso.
L’attività d’indagine, condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Villa san Giovanni, coordinati dal Dott. Santo Melidona, P.M. della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, erano partite nelle fasi immediatamente successive alla rapina a mano armata avvenuta nella serata del 26 novembre 2018.

Obiettivo dei malviventi un negozio di oreficeria, sito in Villa San Giovanni. Due individui con il volto coperto da passamontagna, di cui uno armato di pistola, avevano fatto irruzione all’interno dell’esercizio e, dopo aver minacciato di morte con l’arma un apprendista orafo, si erano impossessati di numerosi gioielli e preziosi.
Le attività investigative, condotte dalla Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni, con la collaborazione della Stazione Carabinieri di Villa San Giovanni, sono state avviate dalla fase di sopralluogo sulla scena del crimine nell’immediatezze dell’evento criminoso ed hanno consentito di raccogliere inconfutabili elementi di reità nei confronti dei due minorenni. Gli inquirenti hanno così ricostruito nella loro interezza le modalità operative di consumazione del reato. In particolare, i due hanno fatto irruzione all’interno dell’esercizio, entrambi con il volto travisato da passamontagna. Quindi, uno dei due prevenuti, armato di pistola, dopo aver scarrellato l’arma ed averla puntata alla testa di un apprendista di quell’oreficeria, gli intimava, pena la morte, di consegnare tutto l’oro. Così, i due malviventi si impossessavano di preziosi e gioielli, del valore di circa 10.000 euro, e fuggivano a piedi per le vicine strade cittadine.
I carabinieri hanno successivamente posto in essere una meticolosa analisi dei filmati di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali poco lontani dall’oreficeria ed hanno altresì condotto una celere ed esaustiva indagine tecnica, le quali hanno consentito di restringere il numero dei sospettati. Sono state quindi eseguite mirate perquisizioni personali e locali a carico dei prevenuti, le quali fornivano esito positivo, in quanto venivano rinvenuti gli indumenti da loro indossati durante la perpetrazione dell’azione delittuosa, altresì riconosciuti dall’apprendista orafo, nonché una pistola a salve marca Fiocchi, modello Defence 380, tutto sequestrato e debitamente repertato.

Il G.I.P., dunque, reputando congruo il quadro accusatorio e sussistenti le esigenze cautelari, ha accolto la richiesta formulata dalla Procura della Repubblica per i minorenni, disponendo che i due giovani fossero condotti in un istituto di custodia, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Villa San Giovanni 15 marzo 2019

Letto 178 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Villa, manifestazione d'interesse per la subconcessione del piazzale Anas

    L'Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni, guidata dal sindaco Giovanni Siclari, procede a passi spediti per raggiungere l'obiettivo principe, ovvero, dare un nuovo volto alla città liberandola dai disagi legati all'attraversamento dello Stretto. Senza mai perdere di vista quest'obiettivo, è stata pubblicata la manifestazione d'interesse per dare in sub concessione il Piazzale Anas. L'Amministrazione Comunale, nell'ottica di una gestione idonea e qualificata, che non può essere ottenuta direttamente, ha deliberato di affidare a terzi la gestione in subconcessione dell'area da destinarsi a piazzale di sosta per i veicoli in attesa di imbarco nonché per l'accesso diretto dal piazzale stesso ai sovrapassaggi per i ponti di imbarco.

  • Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

    Con riferimento al Bando Anci Conai per la comunicazione locale – edizione 2019, il comune di Villa San Giovanni è stato ammesso al cofinanziamento di 45mila euro per il progetto "RIFIUTI ZERO". Grazie all'impegno dell'assessore Pietro Caminiti e al lavoro svolto dal consulente per la progettazione Pietro Criaco, sarà possibile attivare le azioni promosse nelle varie fasi del progetto che si pongono l'obiettivo di aiutare a proiettare in tempi brevi il Comune di Villa San Giovanni verso il traguardo del 80% e più di raccolta differenziata visto che nel 2018 si attestava al 66,75% di RD (Fonte dati Arpacal Report rifiuti 2018).

  • Sant'Eufemia d'Aspromonte, un arresto per detenzione illegale di armi e munizioni

    Martedì pomeriggio i carabinieri delle stazioni di Sant’Eufemia d’Aspromonte e di Sinopoli hanno arrestato un 57enne, eufemiese accusato di detenzione illegale di armi e munizioni.
    I militari dell’Arma hanno condotto varie perquisizioni alla ricerca di armi e munizioni illegittimamente detenute, grave fenomeno criminale dato che sovente il loro uso è destinato a commettere delitti quali estorsioni, atti intimidatori ed omicidi.

  • Villa, mese della prevenzione del tumore al seno. Richichi: «due giorni dedicati alle donne con visite e mammografie gratuite»

    Ottobre è definito “mese in rosa “, il mese della prevenzione del tumore al seno. Oggi questo tumore è la neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile di tutte le età. Fortunatamente i dati sono rincuoranti rispetto alla guarigione: viene sconfitto da 9 donne su 10 e tale risultato si deve ai continui progressi della medicina ed agli screening per diagnosi precoce tramite mammografia. Secondo l’Airc, che porta avanti la battaglia contro tale cancro da oltre 50 anni, sono 145 le donne che ogni giorno ricevono una diagnosi di tumore al seno. Anche il comune di Villa San Giovanni, grazie all’impegno particolare dell’assessorato alla sanità e politiche sociali, guidato dal vicesindaco Maria Grazia Richichi, ha voluto aderire alla campagna in rosa dedicata alla prevenzione del tumore al seno.

  • Servizi su tutto territorio reggino, i Carabinieri rinvengono armi e una piantagione di canapa indiana

    Nei giorni appena trascorsi, il Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria, ha predisposto dei servizi straordinari di controllo del territorio in collaborazione con personale dei “Cacciatori” di Vibo Valentia, tesi all’individuazione della presenza occulta di armi, munizioni e sostanze esplosive presenti sul territorio della provincia con particolare attenzione alle zone impervie e di difficile raggiungimento.
    In particolare, i carabinieri delle stazioni di Cardeto e Cataforio supportati da personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria, hanno rinvenuto in area boschiva di ardua praticabilità abitualmente frequentata da cacciatori, all’interno di un casolare in stato di abbandono ubicato in località “Campicelli”

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.