unci banner

:: NEWS

L’associazione Innamorarsi di Sbarre al lavoro per la riqualificazione della Villetta di Via Botteghelle

L’associazione Innamorarsi di Sbarre al lavoro per la riqualificazione della Villetta di Via Botteghelle

Su Via Botteghelle, alla presenza del direttivo completo, degli associati e dei privati cittadini del quartiere, prosegue intensamente l'attività dell'associazione "Innamorarsi di Sbarre". Oggi, sabato 21 settembre, intera mattinata dedicata...

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della locale Squadra Mobile, in esito a delicatissime indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta...

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

In occasione della XXVI Giornata Mondiale dell'Alzheimer, il Castello Aragonese di Reggio Calabria resterà illuminato a colori dal 20 al 23 settembre. L'iniziativa, fortemente voluta dall'assessore alle politiche sociali del...

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Più di 11 milioni di euro del Decreto Reggio saranno destinati al settore dell'edilizia residenziale pubblica per l’ampliamento del patrimonio di alloggi comunali destinati dall’Amministrazione alle famiglie più bisognose. La...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAl csoa Cartella: “Jineoloji, la scienza delle donne”

Al csoa Cartella: “Jineoloji, la scienza delle donne”

Pubblicato in CULTURA Giovedì, 14 Marzo 2019 19:09

Domani 15 MARZO alle ore 18.00 al CSOA “Angelina Cartella” di Via Quarnaro 1° a Gallico Marina, il gruppo locale di Rete Jin, la rete italiana di donne in solidarietà col Movimento delle donne curde, organizza la presentazione dell’opuscolo “Jineoloji, la scienza delle donne” con l’intervento di una rappresentante curda del Comitato Europeo di questa nuova scienza. Jineoloji critica l’egemonia dell’uomo nella storia, base della nostra comprensione del presente. Ma la storia della donna si è sempre cercato di nasconderla e distruggerla. Pertanto Jineolojî vuole reinterpretare mitologia, religione, filosofia e scienze sociali, ritrovando le tracce e la verità delle donne al fine di individuare percorsi per la loro liberazione. E attraverso la liberazione delle donne, essa mira alla liberazione dell’intera società e alla costruzione di una vita libera e comunitaria.

Si daranno inoltre aggiornamenti dalla Confederazione della Siria del Nord, dall’ultimo fronte ancora aperto contro i miliziani dello Stato Islamico e da JinWar, il Villaggio delle donne libere, inaugurato il 25 novembre dello scorso anno in Rojava.
Un’iniziativa riteniamo quanto mai importante per arricchire di prospettive e spunti di riflessione la nostra azione e le nostre pratiche di autodeterminazione ed organizzazione, alla luce anche di ciò che si è verificato martedì mattina nella nostra città, quando con il tentativo di un uomo di bruciare viva la moglie che lo aveva lasciato, è esplosa in maniera feroce ed eclatante quella violenza che quotidianamente e più frequentemente di quanto immaginiamo è confinata fra le mura domestiche e nei rapporti familiari ed interpersonali cosiddetti amorosi. Una violenza contro chi non si rassegna ad accettare l’ineluttabilità di un destino scritto da millenni o le scelte imposte da mariti, fidanzati, amanti ma anche da padri e fratelli, sostenuti sempre da una mentalità tuttora prevalente che afferma che le donne debbano stare al loro posto. E quello che la prepotenza maschile non riesce proprio ad accettare è che il posto delle donne è in ogni ambito della società, è la costatazione che ormai sempre più spesso e sempre da più parti nel mondo rivendichiamo un’autonomia ed una forza ed una capacità di autorganizzazione che ci permette di camminare libere da ogni subalternità e giogo patriarcale.

RETE JIN Reggio Calabria

Rc 14 marzo 2019

Letto 205 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L'ultima domenica di luglio al Cartella: Fiera della Decrescita e Festa degli Ortaggi estivi

    L'ultima domenica di luglio, dopo l'usuale appuntamento delle ore 18.00 con la Fiera della Decrescita al Parco Cartella di via Quarnaro 1° a Gallico Marina, vi invitiamo alla seconda edizione della Festa degli Ortaggi estivi, una degustazione di ricette tipiche della stagione e della nostra tradizione culinaria, a cura dei nostri produttori e produttrici. La degustazione avrà inizio dopo la chiusura dei banchetti alle 20.30 e si concluderà con la proiezione di un documentario sulla pastorizia al femminile. Udite, udite! Domenica 21 luglio dalle ore 18.30 per promuovere l'iniziativa affronteremo con una piccola parata dei Pagliacci Clandestini la calura e la ressa domenicale del Lungomare di Gallico. Accompagnateci!

  • Martedì 28 maggio al Cartella nuovo appuntamento con la Rete Jin

    Il 25 novembre dello scorso anno, nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nel nord est della Siria in Rojava è stato inaugurato Jinwar, un piccolo villaggio costruito e abitato da donne della regione, curde, arabe, yazide, con figli o senza, vedove di guerra e non, di età molto diverse, ma con un sogno in comune: vivere un’esperienza di vita collettiva tra donne, senza l’oppressione patriarcale dei padri o dei mariti. Queste donne sono riuscite a costruire un’economia cooperativa autorganizzata e una comunità ecologica basata su modelli familiari gestiti in maniera assembleare.

  • Sabato 25 al CSOA “Angelina Cartella” Andrea Staid, antropologo all’Università di Genova

    Sabato 25 maggio alle ore 18.30 al CSOA “Angelina Cartella”, Andrea Staid, antropologo all’Università di Genova, storico e archivista, indaga lo sfruttamento, le disuguaglianze sociali e le diverse forme di ghettizzazione, interrogandosi sugli strumenti antropologici necessari per contrastare il razzismo istituzionale e culturale. Il libro presentato “Abitare illegale”, è un pretesto per intraprendere un percorso di analisi collettiva su tematiche quali il vivere ai margini, l’abitare da emarginato, l’esser altro rispetto ad una tendenza socio culturale. Quali pratiche si danno in risposta ad esigenze non conformi alla norma sociale?

  • NUDM RC: piena solidarietà al C.S.O.A “A. Cartella”

    Da tempo il Centro sociale Cartella è una realtà presente e operante sul nostro territorio, con i cui attivisti abbiamo condiviso tanti momenti di lotta. Non solo nei giorni scorsi ma anche in passato, il Cartella ha subito gravi atti vandalici e intimidatori. 
    Siamo stanche di queste azioni indegne nei confronti di realtà che operano positivamente ed in forma assolutamente gratuita, sul nostro territorio, troppo spesso preda di attività criminali. Come NUDM RC esprimiamo quindi piena solidarietà ai compagni ed alle compagne del C.S.O.A “A. Cartella” per gli atti di vandalismo subiti nei giorni scorsi al parco di Gallico. 

  • Al Cartella sabato 23 febbraio si discute di "Grandi opere e sfruttamento dei territori: quali invece le vere priorità?"

    Il CSOA “Angelina Cartella” invita sabato 23 febbraio alle ore 18.30 tutta la cittadinanza a partecipare al dibattito  pubblico su “Grandi opere e  sfruttamento dei territori: quali invece le vere priorità?” per affrontare il tema delle grandi opere inutili e dannose ed al contrario la necessità di salvaguardare clima e beni comuni. Ne discuteremo con il prof. Alberto Ziparo della Società dei Territorialisti e con Gennaro Montuoro del Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri". Un’iniziativa questa inserita in un ampio calendario regionale di incontri promosso dal coordinamento dei comitati e dei movimenti calabresi contro le grandi opere.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.