unci banner

:: Evidenza

La Viola chiude sul podio la regular season al PalaCalafiore

La Viola chiude sul podio la regular season al PalaCalafiore

La Viola vince l'ultima della regular season in casa al PalaCalafiore contro la Luiss Roma con il punteggio di 87-71. Una gara dominata dalla compagine neroarancio che non ha mai lasciato margine di vantaggio alla...

La Reggina stende la Casertana e regala ai tifosi il sogno dei play off promozione (1-0)

La Reggina stende la Casertana e regala ai tifosi il sogno dei play off promozione (1-0)

Reggio Calabria. Davanti ad un pubblico a dir poco “spettacolare” la Reggina conquista nella 36^ giornata di campionato di serie C la seconda vittoria consecutiva e sale a quota 46 punti in classifica. Il match-winner...

Santa Pasqua, il messaggio di speranza e di pace dell'arcivescovo Morosini

Santa Pasqua, il messaggio di speranza e di pace dell'arcivescovo Morosini

Reggio Calabria. di Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo metropolita della diocesi di Reggio-Bova: "Gli auguri pasquali sono sempre ricchi di speranza perché hanno come punto di riferimento la fede cristiana nella Risurrezione di Gesù. Egli vince...

Il Museo Archeologico festeggia la Pasqua con l’apertura straordinaria di lunedì di Pasquetta

Il Museo Archeologico festeggia la Pasqua con l’apertura straordinaria di lunedì di Pasquetta

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria resterà aperto nei giorni di Pasqua, Pasquetta e del 25 aprile secondo il consueto orario 9.00 - 20.00, con ultimo ingresso alle 19.30. L'istituzione, diretta da Carmelo Malacrino,...

Rione Pescatori, i cittadini rimettono a nuovo la fontanella vandalizzata

Rione Pescatori, i cittadini rimettono a nuovo la fontanella vandalizzata

Ci segnalano i cittadini che la storica fontanella del Rione Pescatori, zona sud di Reggio Calabria, è stata recentemente rimessa a nuovo a seguito di un atto vandalico perpetrato nel mese di gennaio scorso.La ristrutturazione...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAl MuStruMu "D come Djemdé" torna la rassegna sugli strumenti musicali dall’Arpa alla Zampogna

Al MuStruMu "D come Djemdé" torna la rassegna sugli strumenti musicali dall’Arpa alla Zampogna

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 08 Marzo 2019 13:45

Il Museo dello Strumento Musicale presenta “D come Djembè”, il quarto appuntamento della rassegna sugli strumenti musicali intitolata “dall’Arpa alla Zampogna”. Dopo il successo delle edizioni precedenti che hanno visto docenti, studenti, musicisti, maestranze ed appassionati, entusiasti per questi splendidi eventi, arriva adesso il Djambé uno degli strumenti probabilmente più antichi al mondo e tra i più diffusi.

Il djembe è un tamburo a calice originario dell'Africa occidentale, in particolare della Guinea Conakry, Mali, Burkina Faso, Senegal e Costa d'Avorio e nelle sue diversificazioni in tutta l'Africa e nel resto del mondo. Il djembe è composto da un calice in legno ricoperto da pelle di capra o più raramente di mucca e da un sistema di tiraggio della pelle stessa, formato da corde e da cerchi metallici. Viene suonato a mani piene e ha tre colpi principali, lo slap (suono acuto), il tone (suono medio) ed il bass (suono basso). Si tratta di uno strumento che raramente viene utilizzato in solo: si suona piuttosto insieme ad altri tamburi e ad altri strumenti che, attraverso composizioni ritmiche, danno vita ad una poliritmia in cui intervengono degli "a solo" per ogni tamburo.

L’evento è realizzato grazie al cofinanziamento della Regione Calabria nell’ambito della diffusione di eventi culturali sul nostro territorio Il programma della rassegna prevede la realizzazione di una Masterclass e Workshop sul Djembé e sugli gli stili musicali tipici, una “mostra”, dedicata, nei locali del Mustrumu, visione di video e dimostrazioni dal vivo, vedrà inoltre la realizzazione di un Convegno Nazionale che inquadra il Djembé come mezzo di comunicazione non verbale e troverà il suo culmine in un festival con 4 eventi intitolati così: Il Djembè nella musica: Jazz - Rock - Pop e dei Cantastorie.

La direzione artistica Musicale è affidata a Luca Scorziello, i vari eventi sono organizzati con la collaborazione ed il supporto di Enzino Y Barbaro, Daniele Colistra, Baba Sissoko, Fulvio Cama, Eugenio Celebre e Domenico Macheda.

Si tratta di una iniziativa unica nel suo genere, che ha un bacino di utenza sicuramente non legato ai confini regionali o nazionali, un tamburo che unisce vari continenti.

L’iniziativa parte oggi 8 Marzo con la “Mostra sul Djembè” a cura di Enzo Barbaro che rimarrà esposta fino al 10 Maggio, in queste due mesi vedremo svolgersi tutta la rassegna con date dedicate.
Il secondo appuntamento è invece per la Masterclass “Il Djembé, ensemble, solismo, organici aperti ed insoliti.” a cura del Griot Baba Sissoko nei giorni che vanno dal 18 al 21 Marzo 2019 presso i locali del Museo dello Strumento Musicale.
La Masterclass è gratuita ed ha il solo costo dell’ingresso al museo e a tutti gli iscritti saranno rilasciati attestati di partecipazione.

Chi volesse iscriversi potrà farlo inviando una email all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con il proprio nome e cognome e numero di telefono.

Per maggiori informazioni consultare www.mustrumu.it o i social del Museo dello Strumento Musicale.

Rc 8 marzo 2019

Letto 93 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Festival D come Djembé, secondo evento domani 16 aprile all'Auditorium di Campo Calabro: Blues e Jazz

    Dopo il grande successo del primo appuntamento prosegue il Festival "D come Djembé", la serie di performance Musicali che vedono appunto uno dei più diffusi strumenti musicali al mondo come protagonista in seno a varie tipologie musicali. Domani, 16 aprile ore 18:00, si terrà il secondo evento, questa volta il Djembè sarà accostato alla musica Blues e Jazz.
    Il festival fa parte del programma della Rassegna dall’Arpa alla Zampogna, che in questa quarta edizione, cofinanziata dalla Regione Calabria, raggiunge un grado di maturità e professionalità molto alto, che ha visto nelle settimane precedenti la MasterClass tenuta da parte di Baba Sissoko ed il Workshop tenuto da Enzino Y Barbaro.

  • Tango e Djembè protagonisti ad Architettura con il MuStruMu

    Il festival “D come Djembè”, il quarto appuntamento della rassegna sugli strumenti musicali intitolata “dall’Arpa alla Zampogna”, dopo le master class e i workshop, di Baba Sissoko e di Enzino Y Barbaro, tenutesi nelle settimane passate, presso il Museo Dello Strumento Musicale, entra ufficialmente nella seconda parte della sua programmazione, con una serie di performance musicali che vedono appunto, il Djembè, uno dei più diffusi strumenti musicali al mondo come protagonista.
    Si parte con Tango e Djembé, che si è tenuto presso i locali dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, Saletta Tesi Architettura, che ha visto protagonista la musica argentina per eccellenza, dapprima con una spiegazione di cosa sia il tango e di come sia nato, da parte del prof. Daniele Colistra, per poi passare alla musica vera e propria, con il trio formato da Elisa Lorena alla voce, Daniele Colistra alla chitarra e Giovanni Carone al djembé.

  • Festival D come Djembé: primo evento il 3 Aprile 2019, ad Architettura ore 18:00 Tango e Djembé

    Inizierà domani 3 Aprile 2019 ore 18:00 il primo degli eventi del Festival "D come Djembé", la serie di performance Musicali che vedono appunto uno dei più diffusi strumenti musicali al mondo come protagonista in seno a varie tipologie musicali.
    Il festival fa parte del programma della Rassegna dall’Arpa alla Zampogna, che in questa quarta edizione, cofinanziata dalla Regione Calabria, raggiunge un grado di maturità e professionalità molto alto, che ha visto nelle settimane precedenti la MasterClass tenuta da parte di Baba Sissoko ed il Workshop tenuto da Enzino Y Barbaro.

  • L’Orchestra Giovanile dello Stretto V.Leotta e Musica Libera Tutti di Scampia in concerto al Museo dello Strumento Musicale

    La musica nata dalla periferia di Napoli incontra quella della periferia di Reggio Calabria. I giovani musicisti dell’Orchestra Giovanile dello Stretto “ V. Leotta” si sono esibiti insieme ai ragazzi dell’orchestra Musica Libera Tutti di Scampia il 2 novembre, in un Concerto organizzato dal MuStruMu di Reggio Calabria presso la sede del Museo dello Strumento Musicale. “Territori diversi, Reggio e Napoli, accomunati da un’esperienza comune di studio della musica secondo il metodo Abreu, intesa anche come riscatto sociale ed integrazione. “ - spiega il M° Alessandro Monorchio, direttore dell’Orchestra Giovanile dello Stretto.

  • Al MuStruMu le note dello Stretto e Scampia insieme nel live "Ricordo. Gioia dello spirito"

    La ricorrenza della commemorazione dei defunti porta al museo dello strumento musicale il dono dell’orchestra “Musica Libera Tutti”. I giovani musicisti di Scampia, Napoli, si sono esibiti nella loro performance live il “Ricordo, Gioia dello Spirito”. L’associazione “Musica Libera Tutti” ha tra i suoi obiettivi la promozione socio-culturale attraverso il sistema didattico musicale ideato e promosso in Venezuela da Josè Antonio Abreu, che consiste in un sistema di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero, impiegando la musica come strumento di aggregazione sociale e crescita culturale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.