unci banner

:: NEWS

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Una giornata all’insegna della sensibilizzazione rispetto ai tempi del rispetto dell’ambiente. È stato questo il leit motiv dell’iniziativa tenutasi qualche giorno addietro presso il litorale di Bocale, promossa ed organizzata...

Avviata la cabina di regia per le festività mariane 2019

Avviata la cabina di regia per le festività mariane 2019

Avviata la macchina organizzativa per le iniziative culturali e musicali previste nel calendario dei festeggiamenti civili delle celebrazioni mariane per il prossimo mese di settembre. Si è riunita questa mattina...

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Continua senza sosta il lavoro dell’Amministrazione Comunale per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del nostro patrimonio naturale. Questa mattina il sindaco Giuseppe Ranuccio ha preso parte ad una...

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

“Due serate eccezionali, generi diversi ma con un comune denominatore: l’Arte, la creatività e le emozioni della grande Musica dal vivo ai massimi livelli internazionali... La location unica al mondo...

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

L’Asd Cataforio C5 Reggio Calabria, comunica di avere ingaggiato Angelo Creaco, universale-pivot classe 1989 di Reggio Calabria. Nelle ultime due stagioni ha contribuito al doppio salto di categoria del Futal...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAnassilaos: in Biblioteca conversazione del frofessor Antonino Romeo sull’impresa di Fiume (1919)

Anassilaos: in Biblioteca conversazione del frofessor Antonino Romeo sull’impresa di Fiume (1919)

Pubblicato in CULTURA Giovedì, 04 Aprile 2019 07:05

Con una conversazione del Prof. Antonino Romeo sull’impresa di Fiume (1919-2019)- introdurrà il Dott. Luca Pellerone Vice Presidente Anassilaos Giovani - che si terrà giovedì 4 aprile alle ore 16,45 presso la Sala Giuffrè della Biblioteca De Nava, promossa congiuntamente dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca “Pietro De Nava” con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, il sodalizio reggino prosegue nella serie di incontri volti ad approfondire temi e aspetti della storia d’Italia del Novecento. Cent’ anni fa, il 12 settembre del 1919, Gabriele D’Annunzio, alla guida dei suoi legionari, occupava la città di Fiume proclamandone l’annessione all’Italia.

Al termine del Primo Conflitto Mondiale l’Italia aveva reclamato, ma inutilmente, l’annessione di Fiume, già proclamata dal Consiglio nazionale fiumano fin dal 29 ottobre 1918. I gravi incidenti del luglio 1919 fra la popolazione e le truppe interalleate d’occupazione indussero la Conferenza di pace di Parigi a decidere lo scioglimento del Consiglio e soprattutto ad allontanare le truppe italiane che avevano dato manforte alla popolazione. A quel punto i Granatieri di Sardegna, rifugiatisi a Ronchi si rivolsero a D’Annunzio, il poeta-vate che aveva partecipato, a suo modo, alla Prima Guerra Mondiale, con gesti di indubbio valore propagandistico (la Beffa di Buccari, il volo su Vienna) chiedendogli di mettersi alla loro testa e di occupare militarmente la città. Da allora e fino al dicembre del 1920 Fiume fu al centro di complesse manovre politiche e diplomatiche che la vide trasformarsi in un laboratorio politico nel quale agivano nazionalisti e rivoluzionari, monarchici e repubblicani, fino alla proclamazione, da parte di D’Annunzio, della Reggenza del Carnaro che di fatto trasformava Fiume in uno stato autonomo e repubblicano, che adottava una costituzione tra le più libertarie e, per i tempi, di una grande modernità. D’Annunzio non riconobbe il trattato di Rapallo del 12 novembre 1920 che costituiva Fiume in Stato libero e indipendente e si oppose con le armi alle truppe italiane inviate a sgomberare la Città. Fu il "Natale di sangue” e soltanto il 31 dicembre il vate si arrendeva all’esercito italiano. Al di là di taluni aspetti che possono essere considerati “folkloristici”, dovuti all’esuberanza dell’artista che si ergeva a uomo politico pur senza averne le doti, l’impresa fiumana fu un avventura che precorse i tempi. Essa dimostrò la debolezza e l’incapacità del governo in carica e della classe dirigente liberale di far fronte ad un fatto inedito e rivoluzionario; rese palese il ribellismo presente nelle sfere militari e la difficoltà dei reduci di guerra di adattarsi, dopo quattro anni passati al fronte, alla routine del quotidiano; certificò che, a determinate condizioni, in Italia era possibile un colpo di mano purché si rinunciasse ai velleitarismi e ai tentativi pseudo rivoluzionari e libertari che avevano caratterizzato gli ultimi mesi della repubblica fiumana e ci si alleasse con chi deteneva il potere vero, la monarchia, l’esercito e la borghesia. Su questi fatti meditò Benito Mussolini che tre anni dopo, il 28 ottobre del 1922, con la “marcia su Roma” avrebbe conquistato il potere in virtù di un accordo tacito – e di cui in futuro si sarebbe pentito - con quelli che oggi siamo soliti chiamare “poteri forti”.

Rc 4 aprile 2019

Letto 132 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Cerimonia di consegna del Premio Anassilaos “Pitagora” al Prof. Gafurjan Ibragimov

    Presso il Dipartimento di Giurisprudenza Economia e Scienze Umane dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria si è svolta la cerimonia di consegna del Premio Anassilaos “Pitagora” al Prof. Gafurjan Ibragimov, docente presso il Dipartimento di Matematica, Facoltà di Scienze, dell’Università di Putra, in Malesia. Il riconoscimento, conferito lo scorso anno, nell’ambito del 30° Premio, è stato consegnato in occasione della presenza a Reggio Calabria dello studioso che presso l’Università Mediterranea sta tenendo una serie di importanti seminari. Lo studioso, nato in Uzbekistan, si è laureato presso la Facoltà di Matematica della Tashkent State University (TashSU) e da allora ha avviato una prestigiosa carriera accademica.

  • Aspettando il Reggio Pride 2019, evento in Biblioteca organizzato da PSI e Anassilaos

    Il Partito Socialista Italiano sez. RC e l’Associazione culturale Anassilaos - in occasione del Reggio Calabria Pride 2019 - promuovono l’evento “Lo Stato unitario italiano e la questione dell’omosessualità: scelte legislative e politiche”, che si svolgerà presso la sala Giuffrè Biblioteca De Nava alle ore 17,30 lunedì 22 luglio. Abbiamo deciso di aderire non solo in maniera formale, chiarisce l’assessore Irene Calabrò, e per dare sostanza e pieno supporto al Pride abbiamo voluto promuovere questa iniziativa ripercorrendo le posizioni politiche e legislative assunte dallo Stato italiano sul tema dell’omosessualità attraverso una disamina storica che sarà curata dal prof. Antonino Romeo.

  • Anassilaos: allo Spazio Open "Scienza Fede Amore” la raccolta poetica postuma di Francesco Cardone

    “Scienza Fede Amore” la raccolta poetica postuma di Francesco Cardone, sarà presentata giovedì 18 luglio alle ore 19,30 presso lo Spazio Open nel corso di un incontro promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Casa Editrice Città del Sole che ha pubblicato il volume, opera originalissima nella quale l’Autore ha ben saputo coniugare poesia e scienza all’insegna di quel principio per il quale tanto si era battuto nella sua vita di una unità profonda del sapere e del sentire che non separa la scienza dall’arte.  L’Autore infatti è stato chimico industriale, membro del direttivo della Società Chimica Italiana (SCI), membro del Gruppo Nazionale di Storia e Fondamenti della Chimica (GNFSC) e dell’Associazione Italiana Ingegneria Chimica (AIDIC).

  • Allo Spazio Open incontro dell'Anassilaos dedicato a "La Repubblica di Weimar"

    Proseguono le lezioni del Prof. Antonino Romeo dedicate all’anno 1919, un anno “fatale” in cui si sono prodotti e realizzati eventi che hanno avuto una ricaduta nella successiva storia sia europea che italiana. Dopo gli incontri dedicati al Trattato di Pace di Versailles, alla nascita del Partito Popolare e dei Fasci di Combattimento, all’impresa di Fiume è la volta della Repubblica di Weimar che inaugura la serie di incontri estivi promossi presso lo Spazio Open, e congiuntamente con esso, che avranno inizio giovedì 4 luglio alle ore 19,30. Nata nel 1919 e durata fino all’avvento del nazismo nel 1933, la Repubblica di Weimar, che prende il nome dalla città tedesca dove, all’indomani della sconfitta, si tenne l’assemblea nazionale chiamata a redigere una nuova costituzione, una delle più moderne ed avanzate costituzioni redatte fino ad allora (l’Italia continuava nel 1919 ad essere retta dallo Statuto Albertino sia pure adattato ai tempi)

  • A Palazzo Alvaro l'Anassilaos presenta "La notte delle notti" di Maria Festa

    Si terrà venerdì 28 giugno alle ore 17,30 presso la Sala Gilda Trisolini della Città Metropolitana di Reggio Calabria la presentazione al pubblico reggino dell’ultima fatica letteraria della scrittrice e poetessa Maria Festa “La notte delle notti” edita da Città del Sole. L’evento, patrocinato dalla stessa Città Metropolitana e promosso congiuntamente dalla Fondazione Italo Falcomatà, dal Circolo Rhegium Julii, dal CIS-Centro Internazionale Scrittori della Calabria e dall’Associazione Culturale Anassilaos, rende omaggio ad un’autrice la cui opera, sia in versi che in prosa, ha attraversato grande parte della letteratura reggina degli ultimi decenni e il cui impegno, dispiegato nella promozione dei più diversi aspetti dell’arte e della cultura di Reggio Calabria, ha incrociato le personalità più eminenti di questa stessa arte e cultura.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.