unci banner

:: Evidenza

Falcomatà: “Bene proroga bilanci, adesso aspettiamo misure a sostegno delle finanze locali”

Falcomatà: “Bene proroga bilanci, adesso aspettiamo misure a sostegno delle finanze locali”

“La proroga della scadenza per l’approvazione dei bilanci di previsione per i Comuni in piano di riequilibrio è una buona notizia e rappresenta un segno positivo della volontà politica di risolvere le criticità intervenute a...

Parco dell’Aspromonte, nuova pubblicazione scientifica sugli Uccelli nidificanti

Parco dell’Aspromonte, nuova pubblicazione scientifica sugli Uccelli nidificanti

Dal Falco pecchiaiolo alla Tortora selvatica, dalla Balia dal collare al Verzellino: 66 specie censite, alcune di grande valore conservazionistico, per creare una check-list degli uccelli nidificanti nel Parco dell’Aspromonte, integrare la banca dati a...

Torna in riva allo Stretto l'attore Gennaro Calabrese con un live tutto da ridere

Torna in riva allo Stretto l'attore Gennaro Calabrese con un live tutto da ridere

Torna in riva allo Stretto nella sua città natale, l'attore comico e volto e voce di Alice Tv e radio Kiss Kiss, Gennaro Calabrese con l'esilarante spettacolo "Gennaro Calabrese show". Un imitatore inimitabile, espressione di...

Si conclude domani 25 aprile la Fiera dei Librai Reggini “Il Cavaliere, il Libro e una Rosa”

Si conclude domani 25 aprile la Fiera dei Librai Reggini “Il Cavaliere, il Libro e una Rosa”

Si concluderà domani 25 aprile “Il Cavaliere, il Libro e una Rosa” Fiera dei Librai Reggini, organizzata dal Comune di Reggio Calabria, il Circolo Anassilaos e la Parrocchia di San Giorgio al Corso, presso il...

Ordine dei Medici: l’assise ha approvato, all’unanimità, conto consuntivo e bilancio preventivo

Ordine dei Medici: l’assise ha approvato, all’unanimità, conto consuntivo e bilancio preventivo

Si è svolta presso l’Auditorium dell’Ordine dei Medici l’assemblea annuale degli iscritti con l’approvazione del conto consuntivo 2018 e del bilancio preventivo 2019 all’unanimità dei presenti. Il tavolo presidenziale, come di consueto, è stato composto...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAnassilaos: prossimo incontro dedicato agli scavi di Piazza Garibaldi

Anassilaos: prossimo incontro dedicato agli scavi di Piazza Garibaldi

Pubblicato in CULTURA Mercoledì, 21 Novembre 2018 08:06

Fare il punto sulla scoperta archeologica di Piazza Garibaldi che tanto entusiasmo ha suscitato nei mesi scorsi è l’obiettivo dell’incontro proposto congiuntamente dal Comune di Reggio Calabria, dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca “Pietro De Nava” che si terrà giovedì 22 novembre alle ore 16,45 presso la Villetta De Nava. Tema della manifestazione, che sarà introdotta e moderata da Marilù Laface, Responsabile Beni Culturali Associazione Culturale Anassilaos “Piazza Garibaldi. Da parcheggio a nuovo spazio culturale. Lo status quaestionis”. Parteciperà Irene Calabrò, Assessore alla Valorizzazione del Patrimonio culturale del Comune di Reggio Calabria.

Interverranno Fabrizio Sudano, Giuseppina Vitetta e Michelangela Vescio della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Reggio Calabria e Vibo Valentia. Come noto il “Progetto definitivo dei parcheggi sotterranei e ristrutturazione della Piazza Garibaldi” finanziato con fondi del Decreto Reggio (Legge n. 472/99) si è rivelato tecnicamente insostenibile nella sua formulazione originaria a causa delle importanti strutture archeologiche riportate alla luce grazie all’archeologia preventiva prevista dal Codice dei Contratti Pubblici.
Sebbene sia ancora prematuro esprimere giudizi e formulare ipotesi interpretative sulla funzione delle strutture rinvenute, si può certamente ritenere di essere davanti ad un contesto molto articolato e di notevole importanza. La sua posizione topografica, al di fuori del perimetro murario della città antica, nei pressi del corso del fiume Calopinace e di uno degli ingressi più importanti della città, lo rende inoltre decisamente raro ed esclusivo rispetto al panorama archeologico noto di Rhegion/Regium Iulii, sia che si tratti di una tomba monumentale che di un santuario extraurbano.
L’eccezionalità dei ritrovamenti e il confronto istituzionale tra Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e provincia di Vibo V. e Amministrazione Comunale che ne è scaturito, ha portato alla stipula di un Protocollo d’Intesa tra i due Enti al fine di pervenire a ipotesi di valorizzazione e di riqualificazione della piazza condivise.
Lo scorso maggio la Soprintendenza ha consegnato al Comune un Progetto di fattibilità tecnico-economica per la riqualificazione della piazza ai sensi del Codice degli Appalti; la proposta progettuale contiene gli indirizzi progettuali per un intervento di riqualificazione della piazza da costruire a partire dalle emergenze archeologiche che sono state riportate alla luce per pervenire ad una nuova piazza dalla chiara identità che garantisca condizioni di piena fruibilità e sappia interpretare la vocazione del luogo ad esprimere accoglienza e socialità. Ciò in virtù dei valori culturali che questo spazio pubblico riveste (archeologico, paesaggistico, monumentale). Valori culturali che vanno innanzitutto tutelati nella loro integrità, conservati e valorizzati nelle forme e nelle modalità che saranno individuate e condivise con l’Amministrazione Comunale a seguito degli ulteriori necessari approfondimenti della ricerca archeologica.
La proposta ad avviso della Soprintendenza è coerente con le fonti di finanziamento originarie in quanto attiene alla riqualificazione dell'intera piazza, alla realizzazione di una parte dei parcheggi interrati, al miglioramento della viabilità del contesto urbano e della fruibilità della stazione ferroviaria e ha un importo molto inferiore rispetto a quello a suo tempo preventivato per la realizzazione dei parcheggi.

Rc 21 novembre 2018

Letto 144 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Allo Spazio Open l'incontro Anassilaos dedicato alle monete e la storia

    Allo Spazio Open il martedì dell'Anassilaos ha visto protagonista il professor Benedetto Carroccio dell'Unical per un incontro dedicato alle monete e la storia dal titolo: "Quando gli Afghani fecero i Greci; i Greci credettero in Budda e i Normanni lodarono Maometto” 

  • Anassilaos: doppio incontro di carattere storico questa settimana

    Due incontri di carattere storico quelli che l’Associazione Culturale Anassilaos propone con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. Il primo, sul tema “Monete e storia: quando gli Afghani fecero i Greci; i Greci credettero in Budda e i Normanni lodarono Maometto” si terrà martedì 16 aprile alle ore 17,30 presso lo Spazio Open relatore il Prof. Benedetto Carroccio dell’ Università della Calabria. Studioso di numismatica egli attirerà l’attenzione su alcuni tipi monetali realizzati nei territori dell’Asia Centrale raggiunti da Alessandro Magno durante la sua conquista e successivamente divenuti regni autonomi nei quali si realizzerà un felice sincretismo tra la cultura dell’antica Grecia e il buddhismo (Regno greco-battriano che raggiungeva l’attuale Afghanistan, il regno indo-greco, l’impero Kusana, il regno di Gandhara) per arrivare poi ai Normanni.

  • L'Anassilaos dedica una serie di incontri al genio di Leonardo da Vinci

    Il 2 maggio del 1519, cinquecento anni fa,  moriva ad Amboise, in Francia, Leonardo da Vinci. “Esso passò dalla presente vita alli 2 di Maggio con tutti li Ordini della Santa Madre Chiesa, e ben disposto” scrive l’allievo Francesco Melzi ai fratelli del Maestro. La leggenda, ripresa dal Vasari nella sua vita di Leonardo,  vuole che egli sia spirato tra le braccia del re  Francesco I, in realtà lontano da Amboise quel giorno, a dimostrazione dell’affetto che il sovrano ha sempre nutrito  nei confronti del Maestro considerato, al di là delle qualità artistiche, un saggio e un filosofo.

  • L'Anassilaos allo Spazio Open ripercorre la storia dei "fasci di combattimento"

    Nuovo appuntamento con la storia del Novecento presso lo Spazio Open, con la conversazione sul tema: I Fasci italiani di combattimento (1919-2019), tenuta dal prof Antonino Romeo, in cui si è cercato di fare chiarezza sulla differenza tra i Fasci di combattimento, movimento politico nato durante la pace seguita dalla fine del primo conflitto, e il fascismo che divenne regime dittatoriale.

  • Anassilaos: in Biblioteca conversazione del frofessor Antonino Romeo sull’impresa di Fiume (1919)

    Con una conversazione del Prof. Antonino Romeo sull’impresa di Fiume (1919-2019)- introdurrà il Dott. Luca Pellerone Vice Presidente Anassilaos Giovani - che si terrà giovedì 4 aprile alle ore 16,45 presso la Sala Giuffrè della Biblioteca De Nava, promossa congiuntamente dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca “Pietro De Nava” con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, il sodalizio reggino prosegue nella serie di incontri volti ad approfondire temi e aspetti della storia d’Italia del Novecento. Cent’ anni fa, il 12 settembre del 1919, Gabriele D’Annunzio, alla guida dei suoi legionari, occupava la città di Fiume proclamandone l’annessione all’Italia.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.