unci banner

:: Evidenza

Dieni: «Nessuna irregolarità, ho restituito tutte le somme»

Dieni: «Nessuna irregolarità, ho restituito tutte le somme»

«Ho restituito tutte le somme che mi ero impegnata a versare nel fondo per il microcredito, tutte fino all’ultimo centesimo». È quanto dichiara la deputata...

Scandalo tv a "Le Iene" : l'arcivescovo Nunnari presenta denuncia e scrive al suo popolo

Scandalo tv a "Le Iene" : l'arcivescovo Nunnari presenta denuncia e scrive al suo popolo

Reggio Calabria. Dopo la vicenda raccontata dalla trasmissione tv "Le Iene" di una giovane donna costretta ad abortire su pressione del sacerdote, che l'aveva messa...

Il CTMO del Grande Ospedale Metropolitano effettua il 2000 trapianto di cellule staminali

Il CTMO del Grande Ospedale Metropolitano effettua il 2000 trapianto di cellule staminali

Reggio Calabria. Il Centro Unico Regionale Trapianti di Cellule Staminali e Terapie Cellulari "A. Neri" (CTMO) del Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi Melacrino Morelli" di Reggio...

Reggina: nel derby di Cosenza si chiede un cambio di passo

Reggina: nel derby di Cosenza si chiede un cambio di passo

Torna il derby Cosenza-Reggina, uno dei derby più antichi in Calabria, il 72.mo della storia. E si rigioca di sera, come spesso accaduto. All’andata era...

Alziamo il Sipario: Sold Out per Madama Butterfly che conferma il successo dell’opera di Puccini

Alziamo il Sipario: Sold Out per Madama Butterfly che conferma il successo dell’opera di Puccini

L’opera di Giacomo Puccini Madama Butterfly, non tradisce le altissime aspettative del pubblico reggino. La corsa all’acquisto del biglietto, è stata ripagata da uno spettacolo...

Reggio Calabria, casting per il cortometraggio “In Joy and Sorrow”

Reggio Calabria, casting per il cortometraggio “In Joy and Sorrow”

Reggio Calabria. Si porta a conoscenza che martedì 20 febbraio 2018, alle ore 15:00 presso lo Studio Fotografico di Francesco Nucara sito alla via Orange...

Gambarie: aggiornamenti su viabilità e apertura impianti di risalita

Gambarie: aggiornamenti su viabilità e apertura impianti di risalita

Reggio Calabria. Dopo la tanta neve caduta negli ultimi giorni finalmente Gambarie è pronta ad indossare l’abito giusto per accogliere le migliaia di appassionati che...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAnassilaos: "Uno sguardo sull'area ellenofona"

Anassilaos: "Uno sguardo sull'area ellenofona"

Pubblicato in CULTURA Martedì, 13 Febbraio 2018 08:26

"Uno sguardo sull'area ellenofona" è il tema di un incontro promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos, congiuntamente con il Comune di Reggio Calabria e la Biblioteca    Comunale “Pietro De Nava” che si terrà giovedì 15 febbraio alle ore 16,45 presso la Villetta De Nava della Biblioteca Comunale. La manifestazione promossa dal Sodalizio reggino nasce dalla necessità di fare il punto su una lingua antichissima che seppure tutelata dalla  Legge 15 Dicembre 1999, n. 482  recante “Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche” presenta non poche criticità al punto che l’ Atlante Mondiale delle Lingue in Pericolo dell’UNESCO  la  pone tra le lingue in pericolo.

Per una ricerca, ormai datata e risalente al 2001, gli ellenofoni calabresi sarebbero ormai meno di 500. La manifestazione di Anassilaos si inserisce nel ciclo di incontri che preparano la Festa della poesia d’Estate che si terrà  il prossimo agosto, aperta alle esperienze letterarie del Mediterraneo e di quelle che possiamo definire “lingue minoritarie”, tra le quali, a pieno titolo rientra il greco di Calabria. Bova, Bova Marina, Roghudi, Chorió di Roghudi, Roccaforte del Greco, Gallicianó, Condofuri e Amendolea sono i centri calabresi che hanno conservato e conservano tuttora  le tracce di una lingua che ha molti punti di contatto con il greco moderno.  L’origine di tale lingua è stata al centro di infinite discussioni. Secondo la teoria elaborata nella seconda metà dell’Ottocento dal glottologo Giuseppe Morosi (1844-1890) il greco di Calabria sorse nel periodo bizantino grazie soprattutto alle immigrazioni di genti di lingua greca avvenute soprattutto tra il IX e il XII secolo. Secondo Gerhard Rohlfs invece, il grande glottologo che per lunghi anni viaggiò instancabilmente nella Bovesia (1892-1986)  il greco di Calabria deriva direttamente dal greco parlato in Magna Grecia. All’incontro parteciperanno  il  Prof. Domenico Minuto, studioso tra i più significativi dell’area ellenofona, la Prof.ssa Francesca Neri, il Prof. Salvino Nucera, narratore e poeta in grecanico,  Valentino  Santagati, studioso  di musica popolare e la poetessa in lingua grecanica Francesca Tripodi.

Rc 13 febbraio 2018
 

Letto 20 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Anassilaos, prossimo appuntamento dedicato a Tommaso Campanella

    Le utopie politiche e sociali, dalla Repubblica di Platone all’Utopia di Thomas More fino quasi ai nostri giorni contengono in sé  una buona dose di autoritarismo, se non di violenza, perché guardano a un uomo ideale, che non esiste nella realtà, ma che gli utopisti vorrebbero, con le buone o con le cattive adattare al loro schema. Nulla di male fin quando si resta nell’ambito di un pensiero filosofico o politico o economico. La tragedia – per l’umanità – ed è quanto avvenuto nel Novecento – nasce quando si tenta di applicare tali idee utopistiche ad una concreta realtà storica.  Tale riflessione preliminare  è opportuna a introdurre il tema della  conversazione “Storia e utopia nella Città del Sole di Tommaso  Campanella "  che il  Prof.  Antonino Romeo  terrà venerdì 16 febbraio alle ore 17,30 presso la Sala di San Giorgio al Corso.

  • Anassilaos, prossimo giovedì in biblioteca dedicato al tema dell'emigrazione

    “L’importanza di testimoniare – Racconti dal Mediterraneo” è il tema della conversazione che la Dr.ssa Isabella Trombetta, già Communications officer a bordo della MV Aquarius per SOS Mediterranee, laureata in Global Studies presso la Luiss di Roma, con una significativa esperienza nella cooperazione internazionale e nei progetti SPRAR, terrà giovedì 1° febbraio alle ore 16,45 presso la Villetta De Nava nell’ambito dei “Giovedì in Biblioteca” promossi dall’ Associazione Culturale Anassilaos congiuntamente con il Comune di Reggio Calabria e la Biblioteca De Nava. Ancora una volta dunque l’attenzione del Sodalizio reggino si volge verso il tema complesso dell’emigrazione alla luce anche del messaggio di  Papa Francesco in occasione della celebrazione della 51^ Giornata Mondiale della Pace (1° gennaio 2018)

  • Anassilaos, sabato l'incontro "L’Italia e la Shoah/dalle leggi razziali alle deportazioni"

    La celebrazione del “Giorno della Memoria” coincide quest’anno nel nostro Paese con il triste anniversario delle cosiddette Leggi Razziali, in realtà  un  insieme di provvedimenti legislativi e amministrativi (leggi, ordinanze, circolari, ecc.) in  vigore nel nostro Paese dal 1938  fino al 1944, allorquando furono abolite, almeno nel Regno del Sud, con i regi decreti legge nn. 25 e 26 del 20 gennaio, - approvate ottanta anni fa dal fascismo.  Esse  furono promulgate da Vittorio Emanuele III, dimentico forse, lui così pur legato alla dinastia e alla tradizione dei Savoia, che era stato un suo antenato, Carlo Alberto nel 1848 a emanare quelle Lettere patenti che concedevano per la prima volta nel bel Paese  i diritti civili a Valdesi ed Ebrei.

  • Anassilaos, giovedì in biblioteca dedicato a Michele Barillaro poeta

    L’Associazione Culturale Anassilaos torna sulla figura del magistrato Michele Barillaro “poeta”, nel 50° anniversario della nascita (Reggio Calabria 27 agosto 1967- Okahandia, 23 luglio 2012) nel corso di un incontro promosso congiuntamente con il Comune di Reggio Calabria e la Biblioteca Pietro De Nava, nell’ambito dei “Giovedì in Biblioteca” che si terrà giovedi 25 gennaio alle ore 16,45 presso la Sala Spanò Bolani della stessa biblioteca. A introdurre l’incontro sarà la Prof. Pina De Felice, Responsabile Poesia Associazione Anassilaos. La relazione sul poeta sarà tenuta dalla  Prof. Francesca Neri, studioso e critico letterario mentre le letture dei versi è affidata agli amici lettori del  Lunedì di Anassilaos. 

  • Anassilaos: “La percezione visiva da Giotto a Dalì/come leggere un quadro”

    “La percezione visiva da Giotto a Dalì/come leggere un quadro” è il tema di una serie di conversazioni  promosse dall’Associazione Culturale Anassilaos, Sezione Arte Figurativa “Mintom”, che saranno tenute dalla Prof.ssa Elvira Leuzzi Calveri, già docente pressi l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria  e studiosa d’arte e accompagneranno l’intero anno 2018, con cadenza mensile. Il primo incontro dedicato a Giotto, da cui prende le mosse la grande arte figurativa occidentale, si terrà martedì 23 gennaio alle ore 17,30 presso la Sala di San Giorgio al Corso.   Il    percorso artistico proposto dalla relatrice   non ha solo l'intento di semplice conversazione sui singoli esempi  “classici” della storia  della pittura.

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.