unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che...

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Reggio Calabria. Dopo cinque gare di digiuno la Reggina torna alla vittoria. E lo fa contro il Catania in un "Granillo" da brividi e ricco di emozioni. Gli amaranto calano il tris all'Elefante nella sfida...

Rosi Perrone: “Una Via della Seta senza Gioia Tauro: un disegno per cancellare il Sud?”

Rosi Perrone: “Una Via della Seta senza Gioia Tauro: un disegno per cancellare il Sud?”

Gli accordi per la nuova “Via della Seta” tra il Governo italiano e il Governo cinese, passeranno alla storia come la strategia di sviluppo - per nuovi canali commerciali attraverso i quali la Cina entra...

In tanti alla Festa dell'Arancia di Villa San Giuseppe

In tanti alla Festa dell'Arancia di Villa San Giuseppe

Si è svolta ieri la prima edizione della Festa dell'arancia nello storico borgo reggino voluta fortemente dal WLF Fondo Mondiale Per la Vita in persona del suo presidente Toni Quartuccio e dalla comunità della chiesa...

Roccaforte del Greco: consegna lavori per l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione

Roccaforte del Greco: consegna lavori per l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione

Nuova luce per Roccaforte, che presto sarà illuminata a LED, la tecnologia efficiente capace di consentire un forte risparmio nella bolletta elettrica e un importante beneficio in termini di minori emissioni di CO2. L’impresa IENERGY...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAttendiamoci al Cilea riporta la magia del Canto di Natale di Dickens

Attendiamoci al Cilea riporta la magia del Canto di Natale di Dickens

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 21 Dicembre 2018 08:32

Come ogni anno l'associazione Attendiamoci Onlus, porge alla città i suoi auguri per le feste, e lo fa con una reinterpretazione del Canto di Natale di Dickens, che al contrario degli altri spettacoli non è un musical, ma bensì una rappresentazione in prosa, magistralmente interpretata dai ragazzi dell'associazione. L'augurio è quello di non aspettare i fantasmi per risvegliarsi, e tornare a rinascere.
Questo è il dono di Natale dei giovani di Attendiamoci, un messaggio non scontato per una città che ha tante storie di bene, che può rinascere, che non vuole celebrare l'idolo d'oro del consumismo, o cedere all'arroganza del malaffare. Questo è l'augurio: un cuore che sia tutto un sorriso, nella consapevolezza che rinascendo a Natale, ciascuno possa diventare migliore.


L'opera in prosa, "Canto di Natale" vede il coinvolgimento del gruppo storico di volontari, di una decina di ragazzi che si approcciano per la prima volta alla realtà associativa Attendiamoci Onlus, di alcuni bambini dai 6 ai 12 anni, per un totale di 35 tra personaggi ed interpreti.

Comunicato stampa:

Un'opera coinvolgente, di e con giovani attori appassionati, supportati da un tangibile lavoro di ricerca scenica e musicale. Il "Canto di Natale" dell'associazione Attendiamoci, in scena giovedì al Teatro comunale di Reggio Calabria, ha ricevuto il plauso di oltre 1200 spettatori.
Importante la risposta dell scuole della provincia reggina che hanno fatto registrare il sold-out del matinée.

Chi non ha mai letto, almeno una volta, A Christmas Carol di Charles Dickens? Opera tra le più famose e commoventi dalla caratteristica connotazione natalizia, pubblicata nel 1843 dal famoso scrittore inglese e da allora entrata nell'immaginario collettivo di tutto l'Occidente. Ebenezer Scrooge, vecchio finanziere avaro e arcigno interpretato da un brillante Carlo Aurelio Colico, vive perennemente in collera. Ogni cosa per lui è "perdere tempo": i festeggiamenti, il pranzo con i parenti, i canti di Natale, è tutto tempo perso!

Durante la vigilia della festività Scrooge viene visitato da tre spettri che rappresentano il Natale del passato (Sofia Fava), del presente (Angelo Parisi) e del futuro (Bruno Cutrupi), con cui intreccia dialoghi intensi che lo portano a mettere in discussione il suo modo di concepire l'esistenza. Gli spiriti conducono il protagonista in momenti tristi durante e attraverso i quali gli indicano la giusta via per dare un nuovo senso alla propria vita.

La visita degli spiriti è preannunciata da un'apparizione che lo turba profondamente: il socio di Sgrooge, Jacob Marley, morto sette Natali prima e condanno a vagare in catene, interpretato da Annalisa Battaglia, giovane attrice e regista dello spettacolo sotto l'attenta guida di Mariella Fonte.

In seguito alle visite ricevute, in Scrooge intervengono mutamenti che lo cambiano nel profondo perché un frammento dello spirito del Natale entra nel suo animo, tale da sconvolgere la situazione inziale. "Scrooge diventò il migliore degli amici, il migliore dei padroni, il migliore degli uomini della vecchia città..." racconta il narratore Luca Ambrosio.

Sul palco 30 giovani interpreti tra i 6 e i 35 anni: il nipote Fred è interpretato da Giuseppe Paleologo con la moglie Alessia Maio, Francesco Vigo è Bob Cratchit, Antonio Riitano è Scrooge da giovane. Il piccolo Tiny Tim è Samuele Giarmoleo, e poi Carla Arrigo, Gaia Taverriti, Miriam Dardanelli, Antonio Cicciù, Luca Lacava, Lucia Matilde Canale, Daniela Gattuso, Eleonora Lombardo, Federico Vadalà, Giuseppe Paino, Gabriele Macheda, Sara Giarmoleo, Gabriele Spagnolo, Giuseppe Macheda, Serena Amato, Domin Caridi, Fiore Decaria, Grazia Minghetti, Giulia Ingrassia, Mariasole Di Vece, Isabella Caridi, Stefania Caridi.

Dietro le quinte l'opera instancabile della costumista Sandra Pizzo. Puntuale il contributo di Stefania Caridi, Giuseppe e Pietro Plutino alle coreografie, Teresa Sculli Carlo Colico e Giuseppe Paleologo a supporto della regia, e dei parrucchieri Giuseppe D'amico e Distinguo. Le scenografie di Court Brinsmead hanno incorniciato magistralmente il tutto. Alla direzione vocale il Maestro Alessandro Bagnato anche autore delle musiche.

Il sipario si cala sule note de "Un canto di Natale" e l'augurio di rinascita alla cittadinanza tutta di Don Valerio Chiovaro e dei giovani di Attendiamoci.

Appuntamento per giovedì 27 dicembre per la replica, al Teatro Cilea alle 20.30.

Ultimi biglietti disponibili anche online su www.attendiamoci.it



Attendiamoci Onlus

Rc 21 dicembre 2018

Letto 250 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L’Associazione Attendiamoci ONLUS presenta il Campus Residenziale di Orientamento Universitario

    Attendiamoci, l’associazione che opera dal 2001 al servizio dei giovani reggini promuovendone lo sviluppo personale e la formazione, propone la 15esima edizione del campus residenziale di Orientamento Universitario e Decision Making “Orientiamoci”. Tale oppotunità, rivolta agli studenti frequentanti il IV e V anno della scuola secondaria di secondo grado, offrirà a 20 ragazzi, selezionati tra i primi che effettueranno l’iscrizione e supereranno un colloquio motivazionale, un’esperienza residenziale unica nel suo genere, incentrata su tematiche quali decision making, empowerment, relational training, metodologia di scelta e, non ultimo, l’orientamento ai fini della scelta universitaria.

  • Domani, sabato 22 dicembre, “L’Amaca” porta in scena Dickens al CineTeatro Metropolitano con “Canto di Natale”

    Domani, sabato 22 dicembre, alle ore 21 al Cineteatro Metropolitano, “L’Amaca” porterà in scena “A Christmas carol swing, riduzione dell’opera di Charles Dickens”. L’arrangiamento del celeberrimo romanzo di Dickens, prodotto dall’associazione culturale anche in termini di costumi e scenografie, vedrà 25 interpreti calcare il palco, tra atmosfere “vittoriane” dell’Inghilterra ottocentesca e “swing” dei musical anni ’40-’50 e sarà un’occasione per riflettere sorridendo sull’autentico spirito del Natale ormai sempre più dimenticato, quello dell’empatia e dell’appartenenza al genere umano.

  • Canto di Natale: il messaggio dei giovani dell'Associazione Attendiamoci Onlus alla Città

    Alla vigilia della prima di "Canto di Natale" - in scena al Teatro Cilea di Reggio Calabria il 20 e il 27 dicembre alle ore 20.30 – ecco il messaggio dei giovani dell'Associazione Attendiamoci Onlus alla Città. Perché si può cambiare, si deve rinascere! "Il freddo che portava dentro gli gelava il viso... Può capitare di vivere al freddo, di lasciarsi prendere dalla rabbia per la vita... Di dimenticare affetti, amori, sogni, di essere stati giovani e poveri. È capitato ad Ebenezer Scrooge. L'avido banchiere calcola tutto, perfino il tempo, non c'è posto per il Natale nella sua vita, perché lui è già morto e non può rinascere, nulla può rinascere e, senza la speranza di una rinascita, appunto, il Natale non si può vivere. Il freddo che si porta dentro abbassa la temperatura del suo ufficio, delle sue relazioni, dei mondi che passano "accanto" a lui, ma che non hanno più accesso "dentro" di lui.

  • Attendiamoci onlus. Il teatro "Cilea" pronto ad ospitare l'opera "Canto di Natale"

    Reggio Calabria. Si è svolta alla Casa dei Giovani "Peppe Condello" la conferenza stampa di presentazione del "Canto di Natale", opera in prosa liberamente tratta dall'omonimo romanzo di Charles Dickens, portata in scena al Teatro Cilea di Reggio Calabria 20 dicembre (matinée scuole e serale) e 27 dicembre (17.30 e 20.30) dai giovani di Attendiamoci Onlus. Una

  • Attendiamoci e Collegi di Pavia insieme per portare amore là dov'era odio

    Reggio Calabria. Il 13 novembre, nella storica Aula Magna dell'Università di Pavia, si è svolta la conferenza di lancio del progetto "Dove è odio che io porti l'amore. Valenza educativa della gestione dei beni confiscati da parte dei giovani", pensato dall'Associazione Attendiamoci Onlus e in corso di realizzazione con la collaborazione dell'Università di Pavia e tre collegi

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.