unci banner

:: NEWS

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

La maturità di un gruppo, la saggezza del suo condottiero, la voglia di raggiungere un traguardo storico, il cuore e la mentalità. Queste sono solo alcune delle componenti che il...

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

In seguito alle dichiarazioni pubbliche di Alessandro Menniti, soggetto che ha argomentato in qualità di rappresentante della Viola Reggio Calabria trasmesse dalla radio ufficiale del club, Antenna Febea, il Presidente...

Cisme e Corecom tracciano il bilancio del laboratori con gli studenti: “Media Education For All” e “Di.Re. Digital research….e non solo”

Cisme e Corecom tracciano il bilancio del laboratori con gli studenti: “Media Education For All” e “Di.Re. Digital research….e non...

Le tecnologie digitali in pochi anni hanno trasformato l'organizzazione sociale del nostro tempo, internet da strumento di comunicazione si è trasformato in principale piattaforma su cui costruire relazioni interpersonali: è...

Al via in Piazza Italia la due giorni dei Biologi Nutrizionisti: consulenze gratuite per i cittadini

Al via in Piazza Italia la due giorni dei Biologi Nutrizionisti: consulenze gratuite per i cittadini

Piazza Italia presa d’assalto per la due giorni all’insegna della corretta alimentazione e del consumo a basso impatto ambientale. Oggi e domani (domenica 19 maggio 2019) dalle 10:00 alle 19:00,...

Polizia di Stato: “Train…to be cool”. Giovani a lezione di sicurezza ferroviaria

Polizia di Stato: “Train…to be cool”. Giovani a lezione di sicurezza ferroviaria

È innanzitutto i più giovani che bisogna educare a tenere comportamenti tali da non mettere a rischio la loro sicurezza; è quello che sta facendo il Compartimento Polizia Ferroviaria per...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAAttendiamoci, conclusa con successo la Master Class in Musical

Attendiamoci, conclusa con successo la Master Class in Musical

Pubblicato in CULTURA Martedì, 28 Agosto 2018 12:43

"Sono rimasto piacevolissimamente sorpreso della preparazione dei ragazzi e del loro entusiasmo" - afferma Manuel Frattini, danzatore, cantante e attore teatrale italiano, specializzato nell'interpretazione di musical che ha tenuto la prima edizione della MASTER CLASS in MUSICAL organizzata dall'Associazione Attendiamoci Onlus - nell'ambito delle proprie attività di formazione globale dei giovani e di potenziamento delle risorse personali - con il ballerino e coreografo Andrea Verzicco e l'attore Eugenio Papalia.

45 ragazzi, dai 15 ai 35 anni, per quattro giorni hanno vissuto al Villaggio dei Giovani tra musica, danza e parole, per un momento di alta formazione, mettendo al centro la persona e la sua crescita umana. Attendiamoci Onlus ha voluto offrire ai partecipanti la possibilità di confrontarsi all'interno di un bene confiscato alla mafia sulle specificità del Musical e, al contempo, mettendo in relazione i giovani, condividendo spazi e tempi, per riflettere sul valore del dialogo e della relazione grazie anche agli incontri con Don Valerio Chiovaro.

Sono stati giorni di studio intensivo per i ragazzi che hanno avuto la possibilità di perfezionarsi con affermati professionisti del settore.

"Ho girato l'Italia - continua Frattini - ma devo dire che mai ho incontrato una realtà così bella come quella di Attendiamoci dove ho visto un gruppo di giovani, affiatati, amanti del musical, che hanno saputo donarsi e nello scambio comunicativo, apprendere. Ho visto giovani che si impegnano e il loro entusiasmo lo portano in scena e questo arriva al cuore del pubblico. Durante la Masterclass ho deciso di osare, ho alzato l'asticella delle difficoltà e loro hanno risposto con professionalità. Devo dire che sarebbe bellissimo se altri giovani, in altri luoghi, seguissero l'esempio dei ragazzi di Attendiamoci perché loro vivono il loro tempo impegnandosi, costruendo se stessi, e restando lontani da ambienti pericolosi che animano le nostre periferie".

Bilancio positivo anche per l'attore Eugenio Papalia che durante la Masterclass ha lavorato con i ragazzi su monologhi: "E' stata una esperienza gratificante, - afferma Papalia - sia per loro che per me. Ci siamo confrontati e nel reciproco darsi c'è stata una crescita. Ho lavorato con un gruppo di giovani affiatato, che si cimenta nel musical senza risparmiarsi, con entusiasmo".

Quattro giorni, dunque, di intenso lavoro al Villaggio dei Giovani, ma anche di divertimento con la divertente, ma altamente formativa testimonianza dell'attore, comico, cabarettista, imitatore Gennaro Calabrese. In una serata conviviale ha raccontato il sogno di un giovane reggino diventato realtà su palchi prestigiosi.Dunque, una esperienza questa che ha lasciato anche i ragazzi con una carica positiva: "E' stato bellissimo - racconta Giuseppe Paleologo -, una Masterclass Musical ad alti livelli formativi, sia sotto l'aspetto artistico che educativo. Tutti i ragazzi hanno molto partecipato e ci siamo confrontati anche su lo studio di una coreografia difficile e su monologhi intensi".

Reggio Calabria, 28.8.2018 ​​​​​​​Ufficio Stampa


Letto 333 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Regina di Cuori: Il Messaggio educativo di Don Valerio Chiovaro

    Meravigliarsi è saper cogliere l’insolito. Come atteggiamento continuo è cogliere nel solito l’insolito. Saper guardare “il grandioso” che ammira, che stupisce, che…meraviglia.
    Potersi meravigliare, in fondo, è il potere di chi ha lo sguardo capace di accogliere la grandiosità delle cose semplici e la semplicità delle cose grandiose.
    È questa la provocazione e l’occasione del nuovo musical firmato Attendiamoci. Una prima assoluta, una invenzione fatta in casa da Carlo Colico.

  • Gli studenti di Pavia presso il bene confiscato “Villaggio dei Giovani” dell’associazione Attendiamoci

    Terzo giorno di formazione per gli universitari di Pavia, ospiti al Villaggio dei Giovani, bene confiscato alla criminalità organizzata ed in gestione all’associazione Attendiamoci dal 2009.
    Il campo di formazione sulla gestione dei beni confiscati, dal titolo “Dove è odio che io porti l’amore”, è giunto al suo snodo centale: i giovani collegiali pavesi (ricordiamo che il progetto, di cui l’esperienza residenziale costituisce il coronamento, è nato dalla collaborazione di tre Collegi universitari di Pavia – S. Caterina, Cairoli e Cardano – con l’associazione Attendiamoci ONLUS) stanno conoscendo sempre di più gli aspetti tenici e stanno entrando in contatto con le buone pratiche inerenti il variegato e complesso mondo della gestione di un bene confiscato.

  • Campo residenziale: “Dov’è l’odio che io porti l’amore” per la gestione di un bene confiscato

    Tutto pronto al Villaggio dei Giovani per accogliere il gruppo di giovani universitari pavesi che si apprestano a vivere un’esperienza formativa residenziale a Reggio Calabria dal 23 al 28 aprile.
    L’idea nasce circa un anno fa, quando è stato presentato il progetto “Dov’è l’odio che io porti l’amore”, nato grazie alla collaborazione di tre collegi universitari (S. Caterina, Cairoli e Cardano) con la onlus “Attendiamoci” fondata da Don Valerio Chiovaro a Reggio Calabria e da anni attiva nella gestione di beni confiscati alla malavita.

  • Pavia, partito il progetto “Dov’è l’odio che io porti l’amore” per la gestione di un bene confiscato

    Lunedì 8 aprile 2019 presso il Collegio S. Caterina e alla presenza del Prefetto Silvana Tizzano, del Rettore Fabio Rugge e del vice-Presidente dell’EDiSU Alessandro Greco è stato presentato il progetto “Dov’è l’odio che io porti l’amore”, progetto nato grazie alla collaborazione di tre collegi universitari (S. Caterina, Cairoli e Cardano) con la onlus “Attendiamoci” fondata da Don Valerio Chiovaro a Reggio Calabria e da anni attiva nella gestione di beni confiscati alla malavita.
    Il progetto ha infatti come fine ultimo la gestione di un bene confiscato in Pavia ad opera di studenti collegiali e universitari in collaborazione e sotto l’esperta guida di Attendiamoci e dei suoi volontari. La prima fase operativa sarà un campo di formazione a Reggio Calabria, presso il “Villaggio dei Giovani” bene confiscato alla ‘ndrangheta e gestito da Attendiamoci. Il campo si svolgerà dal 23 al 28 aprile e coinvolgerà 14 studenti universitari, quasi tutti alunni dei collegi pavesi, che hanno aderito con entusiasmo alla proposta impegnandosi in un percorso che li vedrà protagonisti.

  • L’associazione Attediamoci ONLUS rilancia la Casa dei Giovani: tantissime le attività in partenza nel centro di aggregazione giovanile reggino

    Attendiamoci, realtà reggina che mira alla prevenzione del disagio giovanile attraverso attività formative e aggregative, ridona linfa alla Casa dei Giovani “Peppe Condello”, attraverso una serie di iniziative. La Casa dei Giovani – bene comunale, divenuto centro di aggregazione giovanile gestito da Attendiamoci – è da sempre un luogo dove i giovani possono incontrarsi, confrontarsi, crescere. Una casa accogliente dove poter vivere amicizie, dove potersi aprire alla meraviglia dell’altro, dove poter condividere insieme le
    diverse tappe della quotidianità, dove sognare il proprio futuro. Oggi più che mai, sull’onda dell’entusiasmo derivato dal successo di iniziative del recente passato, l’associazione Attendiamoci desidera rendere concreto quel sogno.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.