unci banner

:: NEWS

La migrazione degli uccelli rapaci agli “Incontri di natura” del Parco

La migrazione degli uccelli rapaci agli “Incontri di natura” del Parco

Prosegue il ciclo di conferenze organizzato dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte insieme al Touring Club Italiano, Club di Territorio di Reggio Calabria, e al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane...

Il XXXIV Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 esalta l’antica lingua degli Incas e i versi di uno svizzero-italiano

Il XXXIV Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 esalta l’antica lingua degli Incas e i versi di uno svizzero-italiano

Un progetto senza confini: il Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 va ex-aequo a una lirica composta nell’antica lingua “quechua” del popolo andino degli Incas e ad una poesia di...

Italia Nostra: tre rare protagoniste arricchiranno il patrimonio botanico della via marina

Italia Nostra: tre rare protagoniste arricchiranno il patrimonio botanico della via marina

L’Associazione Italia Nostra Sezione di Reggio Calabria, in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria, Settore Ambiente, Servizio Agricoltura e verde pubblico, porta a compimento l’iniziativa avviata lo scorso mese...

La bellezza della storia di Reggio nei musei di Londra e non solo

La bellezza della storia di Reggio nei musei di Londra e non solo

Rinnovata sinergia tra l'Associazione Amici del Museo e l'Università della Terza Età che ieri ha incontrato amici e simpatizzanti nella sede di via Willermin per un tuffo tra “Le testimonianze...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURABiesse chiede venga intitolata a Salvatore Lazzarino una strada di Gallico

Biesse chiede venga intitolata a Salvatore Lazzarino una strada di Gallico

Pubblicato in CULTURA Martedì, 09 Luglio 2019 16:08

Biesse chiede che venga intitolata a Salvatore Lazzarino, intellettuale, poeta e benefattore una via di Gallico. "È stata inoltrata regolare richiesta alla Commissione Toponomastica del Comune di Reggio Calabria di intitolazione di una via di Gallico al Prof . Salvatore Lazzarino dichiara la Presidente Biesse Bruna Siviglia, e ci auguriamo che l'amministrazione comunale e la Commissione Toponomastica diamo seguito a tale proposta".

Salvatore Lazzarino nacque a Gallico il 7 Luglio 1921, da Antonino, possidente e da Fortunata Maria De Lorenzo, sorella del Canonico Salvatore De Lorenzo, ideatore e benefattore della Collina degli Angeli. Fin dalla fanciullezza manifestò spiccata sensibilità ed attitudine per il bello, attraverso la poesia, il disegno e la musica. Compiuti le scuole primarie in Reggio, frequentò il Ginnasio ed il Liceo nella cittadina laziale di Frascati, presso il severo collegio Villa Sora, sempre primeggiando negli studi.

Attorno agli anni 40^ dopo aver ottenuto con lode la laurea in Giurisprudenza presso la Regia Università di Messina e conseguite successivamente anche quelle in Lettere Classiche ed in Filosofia, decise di trasferirsi per un periodo in Roma per seguire corsi di regia teatrale e cinematografica, oltre che per dar spazio, in quella realtà all'epoca piena di forti fermenti culturali, anche ai suoi rinnovati interessi per la poesia, la pittura e la musica. Mise in scena a Roma ed a Viterbo come regista teatrale, alcune commedie che ebbero lusinghieri apprezzamenti di critica e di pubblico. Un talento vasto e ricco di sensibilità il suo, che lo porterà di li a poco a trovare nella poesia la sua vera e più autentica ispirata vena artistica. In quegli anni, sviluppò il proprio talento artistico anche nel dipingere, maturato nella consuetudine e nell’esercitazione con i pittori della così detta Scuola Romana. In quel clima, pur senza raggiungere una compiuta maturità pittorica, realizzò una serie di opere che traggono la propria ispirazione, come la gran parte della sua poetica, nella memoria di visioni della sua Calabria. Del periodo romano, oltre coltivare il proprio gusto per la musica sinfonica, diventa interessante anche l'amichevole sodalizio con il musicista e compositore Enghel Gualdi, per il quale scrisse i testi di tre canzoni: Tu Sei Bugiarda, Tramonti Romani e Per Vivere Bisogna Amar, che furono incisi, con notevole successo in disco, nel lontano 1952.

Rientrato a Gallico per ragioni familiari, si dedicò con passione all’insegnamento presso il Liceo Ginnasio “Tommaso Campanella “ di Reggio. Di Salvatore Lazzarino resta ancora profonda in città la memoria del Professore sapiente e del maestro capace di volgere al cuore fantasia e giudizio.

La sua produzione poetica inizia fin da giovanissimo. Ha collaborato con varie riviste culturali; sue liriche sono state pubblicate da numerosi giornali e riviste, tra cui: La Fiera Letteraria, La Dryade, La Zagara, La Pecellaria, Parallelo 38, Il Giornale dei Poeti, Relations Latines, Scena illustrata, Italia Intellettuale, Incontri con l’Arte, Nuovo Giangurgolo; sono apparse anche su diverse antologie. E’ stato inserito nell’opera di

Franco Saccà, Poeti Calabresi,ed.La Procellaria, 1956, e di

Carlo Cipparone,nel Censimento dei Poeti Calabresi, ed. Calabria letteraria,1986

Ha pubblicato nell’Annuario del Liceo “T.Campanella “ 1966 “ Otto Poesie “.

Monografie:

Salvatore Lazzarino, La cruda Gioia, Poesie, De Luca Editore in Roma 1969, a cura di Marco Forti;

Salvatore Lazzarino, Quaderni Paralleli di Nuova Poesia, a cura di Franco Lanza, Guido Miano Ed. Milano 1990.

Salvatore Lazzarino, Alta Fiumara, Poesie, Guido Miano rd. In Milano, 1995

Riccardo Scrivano “ Tempo e preghiera nella poesia di Salvatore Lazzarino “ su “ Critica letteraria”, Napoli L.Loffredo editore , n:70, 1991.

Lazzarino ha ricevuto inoltre lusinghieri riconoscimenti privati da critici e poeti di chiara fama, quali Umberto Bosco, Mario Sansone, Alberto Chiari, Ferruccio Ulivi, Giorgio Barberi- Squarotti, Marino Moretti, Diego Valeri, Libero De Libero, Febo Delfi ( poeta greco ) e Chaeles Dedejan , critico letterario docente alla Sorbona.

Sempre impegnato nel sociale, ha fatto parte del Gruppo di Collaborazione Civica del Circolo di Cultura “Nino Sergi” di Gallico, presieduto dal Giudice Domenico De Caridi, per la realizzazione dello “ Schema di Regolamento per la istituzione di Consulte rionali nel Comune di Reggio Calabria.

Ha vinto numerosi ed importanti riconoscimenti nazionali e internazionali

come il Lauro Poetico, all’VIII Gran Premio Letterario Città di Roma, il “Premio della Federazione Italiana Liberi Intellettuali”, il Diploma d’Onore al XVI Festival della Poesia Italiana di Parigi”. Ha ricevuto ancora gli attestati del Regium Julii, dell’Anassolaos, del Villa S.Giovanni. Ha scritto di lui Angela Ambrosoli per i trent’anni di storia del Regium Julii “ …Salvatore Lazzarino, col suo impegno civile e poetico, la sua profonda cultura, l’etica del vivere, onora nella nazione la nostra città, l’arte, la Scuola come insostituibile istituzione di progresso umano.”

Con testamento olografo, pervaso da un sentimento religioso e pio, ha lasciato la casa natia con il vasto, annesso giardino, alla Curia Arcivescovile di Reggio Calabria.

Morirà in Reggio Calabria nel 1997. I suoi resti mortali riposano nel cimitero di Gallico nella Cappella Lazzarino, accanto ai genitori, al fratello Orazio ed alle sorelle.

Convinti che la figura e l’opera del Prof. Lazzarino debba meritare un ricordo che lo additi quale esempio di studioso alle nuove generazioni Gallicese e reggine, con l’intitolazione di una via nel quartiere Gallico dove lui nacque e visse.

La Presidente Biesse

Bruna Siviglia.

Rc 9 luglio 2019

Letto 232 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Tecniche di respirazione e rilassamento protagoniste dell'incontro Biesse

    Tanta partecipazione all'incontro promosso da Biesse nella sala conferenze di Palazzo Zani. Miglioramento della qualità della vita attraverso le tecniche di rilassamento, la cui 'via maestra', è lo Yoga. Malattie psicosomatiche quali sono e come contrastarle.
    A parlarne dopo i saluti del Prof. Daniele Cananzi e l'introduzione della Presidente Biesse Bruna Siviglia, il Dott. Mohammad Alkilani, Pimario Chirurgo dell'ospedale reggino, che si è soffermato su come lo stile di vita e lo stress sempre più imperanti nell'era moderna, alimentino alcune malattie a cominciare da quelle epidermide.

  • Biesse dedica incontro alle malattie psicosomatiche e le tecniche di rilassamento

    Biesse Associazione Culturale Bene Sociale, venerdì 27 settembre ore 17.30 presso l'aula tre di Palazzo Zani, affronterà una tematica molto importante è sempre più diffusa, "Malattie psicosomatiche e tecniche di Rilassamento.
    I disturbi psicosomatici sono sempre più diffusi, a causa di stili di vita compromessi da stress, ansia e preoccupazioni.  La psicosomatica è una branca che studia il rapporto tra mente e corpo, per tale motivo parleremo anche di tecniche di rilassamento afferma la Presidente Biesse Bruna Siviglia che introdurrà e coordinerà i lavori.

  • Incontro Biesse su come le emozioni condizionano le nostre scelte finanziarie

    Lunedì 16 settembre alle ore 17.30 presso la Sala Conferenze di Palazzo Zani Biesse Associazione Culturale Bene Sociale per i "Salotti Biesse" promuove una conferenza dal titolo "Finanza Comportamentale, come le emozioni condizionano le nostre scelte finanziarie".
    Anche le emozioni giocano un ruolo importante sulle scelte economiche che quotidianamente facciamo, l'aspetto psicologico ed emotivo diventa condizionante anche in quelle scelte che ci sembrano dettate dalla ragione. Ne parleremo con importanti relatori afferma: la Presidente Biesse Bruna Siviglia che introdurrà i lavori del dibattito al quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.  Con noi il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane Prof. Massimiliano Ferrara, la Dottoressa. Luana Comi Consulente Finanziario, moderera' l'incontro Patrizia Canale Funzionario Banca Italia.  Seguirà dibattito.

  • Un anno ricco di impegno e novità per l'associazione Biesse

    Importanti novita per l'Associazione Culturale Bene Sociale Biesse: a darne l'annuncio la Presidente e fondatrice dell'Associazione Bruna Siviglia. Con grande gioia e soddisfazione, un'associazione che nasce ed ha sede a Reggio Calabria oltrepassa i confini regionali per allargare i propri orizzonti su scala nazionale.  "Sono orgogliosa di comunicare che Biesse arriva nella Capitale con il nostro socio Riccardo Colao, che sarà il nostro referente su Roma; ovviamente, il tutto sarà gestito dalla sede reggina che diventa, così, il centro nevralgico per la divulgazione dei valori di legalità, giustizia e l 'impegno per il bene sociale."

  • Biesse ricorda Il Magistrato Michele Barillaro nel giorno della sua scomparsa

    Il 23 luglio 2012 scompare tragicamente in circostante poco chiare il noto Magistrato reggino Michele Barillaro. Siamo vicini ai familiari al papà Raffaele, alla mamma Angela e al fratello Giuseppe 'dichiara la Presidente Biesse Bruna Siviglia che annuncia: dal prossimo anno Biesse ogni 23 luglio commemorerà la figura del Magistrato Michele Barillaro, per non dimenticare un grande servitore dello Stato, grande uomo con una fede granitica ai valori della giustizia, dell'umanità e della legalità. Michele Barillaro continua a vivere attraverso il ricordo di ognuno di noi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.