unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAConclusa la prima tappa "cosentina" de La Via dei Borghi 2019

Conclusa la prima tappa "cosentina" de La Via dei Borghi 2019

Pubblicato in CULTURA Martedì, 02 Aprile 2019 19:08

Si è conclusa la prima tappa fuori dalla provincia reggina del progetto La via dei Borghi. L'idea nata dalla collaborazione tra le associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana lo scorso 31 marzo ha attraversato il confine reggino per approdare nei magnifici centri di Belmonte Calabro e Fiumefreddo Bruzio. Gli escursionisti al mattino hanno poturo apprezzare le bellezze di Belmonte accompagnati da Giovanna Ruggiero della locale Pro Loco che ha saputo incurisire ed affascinare con i suoi racconti.
Da registrare anche il significativo intervento di Giuseppe Mangano, presidente dell'ass. Pensando Meridiano che presso i ruderi del castello ha esposto le attività di riprisitino e risarcimento dei luoghi realizzati due anni fa durate la scuola ErgoSud, attraverso l'opera di giovani makers tutti under 35 che hanno prodotto un innovativo percorso turistico che migliora la fruizione di quei luoghi.

La cura successiva dell'opera è stata effettuata nei due anni successivi dall'instancabile attività dell'ass. Belmonte in rete di Valentino Canturi e Guglielmo Minervino. Le due associazioni Pensando Meridiano e Belmonte in Rete sono state preziose anche nella tappa d'apertura del calendario 2019 de La via dei borghi.
Il percorso è poi continuato tra le tante bellezze che il centro cosentino sa offrire, dagli spazi espositivi della biblioteca con le sue interessanti collezioni alla chiesa di Santa Maria Assunta, dai meravigliosi palazzi storici al racconto delle figure illustri che hanno animato la storia belmontese.
Ampio spazio è stato riservato anche alle attività economiche operanti nel territorio come l'albergo diffuso di Belmonte o La casa della Filanda, una bellissima struttura ricettiva che insiste in un edificio dove veniva prodotta la pregiatissima seta. Infine il ristorante da Gianni che ha accolto a pranzo i tanti escursionisti giunti da ogni angolo della Calabria e non solo.
Nel pomeriggio il gruppo ha fatto vela verso il borgo di Fiumefreddo Burzio dove ad attenderli c'era Alessandra Porto di TiPorto in Calabria che ha svelato le tante bellezze del centro cosentino.
Luoghi dal fascino infinito, palazzi e chiese che rispecchiano la natura "gentilizia" del borgo che conserva ancora oggi pregevoli resti del suo passato.
Concluso il percorso reale adesso spazio al percorso virtuale dato che è già attivo il contest fotografico su Instagram in collaborazione con IG Calabria ed IG Cosenza che permetterà di veicolare in rete le immagini scattate durante la giornata.
Adesso La via dei Borghi rientra nel territorio, reggino nel cuore della Costa Viola con l'appuntamento del 28 aprile a Bagnara.

www.ilgiardinodimorgana.worpress.com

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna
Rc 2 aprile 2019

Letto 302 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Cosenza ospita la settima edizione di Flussi Creativi

    Sarà la città di Cosenza ad ospitare la settima edizione di "Flussi Creativi", l'unico evento fieristico in Calabria interamente dedicato allo sport, alla sana alimentazione e al benessere della persona. Ideata da Francesco Ciancio e da Barbara D'Andrea, rispettivamente organizzatore degli eventi e Presidente dell'Associazione di promozione sociale "Color Baobab", la manifestazione è patrocinata dall'Assessorato alla crescita economica urbana e attività economiche e produttive del Comune di Cosenza, guidato da Loredana Pastore. "Flussi creativi" approda a Cosenza dopo sei anni di permanenza al Parco Fluviale Emoli di Rende. La settima edizione è in programma quest'anno alla Città dei Ragazzi dal 13 al 15 settembre.

  • Il 10 agosto nel cuore dell'Area Grecanica torna "Notte sotto Le stelle, la via Lattea da Gallicianò"

    Torna il 10 di agosto nell'acropoli dei Greci di Calabria la manifestazione "Notte sotto le stelle la via Lattea da Gallicianò" giunta ormai alla sua terza edizione. Tanti i protagonisti anche quest'anno che daranno vita ad un ricco cartellone di eventi. Al mattino si inizierà con i pittori che si cimenteranno in una estemporanea, mentre nel tardo pomeriggio sarà la volta dei ciclisti che scaleranno Monte Scafi fino alla punta di Monte Telegrafo. Nella competizione saranno presenti le associazioni di MTB di Condofuri, Melito e Reggio Calabria. Successivamente ampio spazio alla gara podistica che vedrà coinvolti diversi atleti. Alcuni di essi, tesserati dell'atletica Sciuto, ritornano al borgo dopo la prima edizione in cui sono stati graditi protagonisti.

  • Gran pienone alla Giudecca di Bova per l'evento conclusivo del progetto Calabria Judaica

    Anche l'ultima tappa del progetto Calabria Judaica mantiene il trend del "tutto esaurito". Un ritorno quello alla Giudecca di Bova che ha visto la collaborazione per l'occasione dell'associazione Il Giardino di Morgana. Un'occasione per tanti di scoprire una calabria ed un territorio reggino in particolare, sconosciuto ai più.

  • Tutto pronto per la terza edizione del premio fotografico "Notte sotto le stelle, la Via Lattea da Gallicianò"

    Prenderà il via domenica 7 luglio il terzo trekking fotografico che vedrà protagonisti fotomatori e professionisti impegnati in un percorso nel cuore dell'Area Gracanica. Il progetto promosso da Gallicianò Centro studi Grecofono, giunto alla sua terza edizione, conferma l'impegno, anche quest'anno, nel proporre un' iniziativa dall'alto contenuto cuturale. L'escursione di domenica 7 prevede la partenza alle 8.30. I fotografi che giungeranno dalle varie province calabresi effettueranno un'escursione che da Gallicianò arriverà al borgo fantasma di Roghudi Vecchio risalendo la fiumara Amendolea. Sarà un percorso di conoscenza e narrazione dei luoghi con la speciale collaborazione di Domenico Timpano, appassionato fotografo, e Nino Guarnaccia del gruppo archeologico Valle dell'Amendolea, profondo conoscitore della montagna e dei luoghi dell' Area Grecanica.

  • "A spasso nel mito" alla scoperta della bellezza nascosta di Scilla

    Si è svolto domenica 23 giugno il trekking urbano nel borgo di Scilla organizzato dall'associazione culturale Il Giardino di Morgana, dalla locale Pro Loco e dal consorzio turistico Scilla Travel. Il percorso si è articolato su un'intera giornata ed ha visto protagonisti tanti curiosi provenienti anche da Vibo e da Cosenza che nonostante il caldo hanno deciso di conoscere alcuni angoli suggestivi di Scilla oltre alle sue evidenze storiche che spesso vengono scarsamente considerate. La "perla della Costa Viola" non può essese solo una splendida località di mare, ma può e deve avere anche altre ambizioni, puntando sul proprio passato, e sulle testimonianze artistiche custodite nelle tante chiese del borgo, come la "Madonna Odigitria" meglio conosciuta come la "Madonna della Porta" presso la Chiesa Matrice oppure il "San Francesco da Paola" custodito presso la chiesa di Spirito Santo a Marina Grande. Quest'ultima peraltro rappresenta un dei pochi esempi di architettuta sacra settecentesca della provincia reggina divenendo simbolo del tardo barocco in riva allo Stretto.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.