unci banner

:: NEWS

Sindacati: Contratti istituzionali di sviluppo, strumento strategico per la Metrocity

Sindacati: Contratti istituzionali di sviluppo, strumento strategico per la Metrocity

Positivo l’incontro di mercoledì scorso in Prefettura, attraverso il quale il Prefetto Massimo Mariani insieme al Sindaco della Città Metropolitana Giuseppe Falcomatà e all’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, hanno...

Wish List: perché tutti dovrebbero averne una

Wish List: perché tutti dovrebbero averne una

Agosto 2019 - L’estate sta finendo… tempo di bilanci e di ritorno alla routine. C’è chi considera il post vacanze estive come una sorta di nuovo inizio. Carichi di energie...

Miss Cinema Calabria è la reggina Vanessa Marrara

Miss Cinema Calabria è la reggina Vanessa Marrara

La Calabria ha la sua Miss Cinema. Si tratta di Vanessa Marrara, 22 anni, di Reggio Calabria che, ieri, mercoledì 21 agosto, ha trionfato durante la decima selezione regionale di...

Reggina, Questa vita la dedico a te: sottoscritte 3332 tessere

Reggina, Questa vita la dedico a te: sottoscritte 3332 tessere

Sono 3332 le tessere sottoscritte dall’inizio della campagna abbonamenti 2019/20 “Questa vita la dedico a te”. ieri 21 agosto sottoscritti 50 abbonamenti. Terminata prelazione, non sarà più possibile usufruire dello...

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: i concerti del 23 agosto

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: i concerti del 23 agosto

Venerdì 23 agosto 2019 penultima serata di Rumori Mediterranei, la storica sezione del Roccella Jazz Festival che si tiene al Teatro al Castello, con due straordinari concerti, entrambi produzioni originali...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURADomenica 3 marzo, l’escursione di Gente in Aspromonte sul Monte dei due Mari

Domenica 3 marzo, l’escursione di Gente in Aspromonte sul Monte dei due Mari

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 01 Marzo 2019 08:12

Domenica 3 marzo Gente in Aspromonte effettuerà la quinta escursione prevista dal programma 2019 nel territorio di Cirella. Un lussureggiante vallone dove la natura risplende in tutta la sua maestosa bellezza, farà da cornice ad un itinerario abbastanza impegnativo per il notevole dislivello che condurrà gli escursionisti a 1027 mt s.l.m. sul Monte dei due mari.
In questo 2019 i soci viaggiano sulle note della grande accoglienza riservata loro nei territori visitati, e il mese di marzo saprà confermare questo trend. In particolare, nel corso delle ultime due escursioni che hanno portato i soci a contatto con le comunità di Santo Todaro e di Ferruzzano, i camminatori hanno potuto condividere con le guide e i rappresentanti delle realtà associative momenti di approfondimento e di convivialità.

Infatti, se il 10 febbraio gli escursionisti, una volta arrivati a Santo Todaro, hanno potuto gioire di una degustazione di sottoli e sottaceti artigianali accompagnati da buon vino offerti dalla guida del posto, la scorsa domenica l'azienda Panzera e l'associazione Rudina di Ferruzzano hanno organizzato un vero e proprio banchetto offrendo dell'ottimo formaggio, miele, pane e vino, tutti rigorosamente di produzione locale.
Ma al di là di queste gradite sorprese, sta nella collaborazione con le realtà associative e culturali dei luoghi visitati il grande valore aggiunto delle attività proposte per il 2019 da Gente in Aspromonte.
L'escursione nel Bosco di Rudina è stata organizzata con la collaborazione dell'Associazione Culturale “RUDINA” che ha nel prof. Sculli il suo presidente, e che pone tra i propri obiettivi la conoscenza, tutela e valorizzazione dei tanti “tesori” storico-naturalistici di cui il Bosco è custode con l’auspicio che, alla luce di una nuova coscienziosità, possano fungere da volano per uno sviluppo di tipo scientifico-escursionistico, in piena sintonia con le vocazioni del territorio.
I soci di Gente in Aspromonte sono stati sapientemente guidati da Santino Panzera, che ha illustrato il valore naturalistico del bosco e dei manufatti che esso custodisce, come la chiesetta di San Valentino o ancora i Palmenti disseminati in tutta la zona. E ha trasmesso ai soci quella voglia di "ritornare a sentire e comprendere i linguaggi dimenticati che esprimono la nostra identità culturale: emanati da ogni roccia, ogni albero, ogni rovina, custodi gelosi di sogni, fatiche, affetti ed umanità", esigenza che ispira l'associazione Rudina nelel sue attività.
Appuntamento dunque a domenica per la quinta delle 26 escursioni previste dal programma e, come di consueto per chi volesse saperne di più, tutte le info alla pagina www.genteinaspromonte.it

Rc 1 marzo 2019

Letto 230 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Domenica 11 Agosto: la Scialata di Gente in Aspromonte, con il Comune di Gerace

    Ormai diventato, a ragione, la classica escursione estiva per famiglie, anche con bambini al seguito, il sentiero della Scialata è un percorso che si svolge nel fondo valle del torrente Levadio, ombreggiato da ontani che accompagnano i visitatori per tutto il cammino fino all’area di pic-nic denominata, appunto, “Scialata”. Arricchiscono il sentiero tante cascate e laghetti, il refrigerio è assicurato!
    L'Associazione escursionistica è sempre più convinta che la condivisione delle attività con gli enti locali e tutti i soggetti che intendono realmente valorizzare il territorio sia fondamentale affinché la collettività possa riavvicinarsi alla natura, conoscere la propria storia, le tradizioni e le molteplici bellezze dell'Aspromonte.

  • Gente in Aspromonte si prepara per le attività estive

    Con la classica notturna dello scorso fine settimana si sono concluse le attività di Gente in Aspromonte previste nel programma escursionistico 2019 per la prima metà dell’anno.
    Un appuntamento come sempre entusiasmante, all’insegna della coesione e della condivisione, durante il quale i soci hanno camminato, cantato, assaggiato i piatti aspromontani, ascoltato le voci della notte, osservato le stelle e i pianeti con l’ausilio dei telescopi portati per l’occasione dai soci Teresa S. e da Peppe G., trascorrendo due giorni di relax immersi nella natura intorno ai Piani di Moleti nel territorio di Ciminà.

  • Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

    Gente in Aspromonte inaugura la stagione estiva con un bellissimo itinerario, interessante sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico. Si camminerà attorno alla cima che, con i suoi 1956 m, è la più alta dell’Aspromonte. Si procede in un piacevole ambiente aperto, caratterizzato dalla presenza del ginepro (Juniperus communis). Poi, in prossimità della vetta, i faggi e gli abeti, a causa della neve e del vento, diventano sempre più radi e bassi fino a scomparire verso la sommità quando all'escursionista apparirà la statua del Cristo benedicente e, subito dopo, la pietra e il bronzo della "Rosa dei Venti" che adornano Montalto.

  • Conclusa la "3DaysTogether" delle associazioni calabresi della Federazione Italiana Escursionismo

    Nel pomeriggio di domenica scorsa si è conclusa la 3DAYS TOGETHER, l’evento organizzato dall’Associazione Escursionistica Gente in Aspromonte che, con le tante attività proposte, ha chiamato a raccolta sul versante ionico dell’Aspromonte gli escursionisti di tutte le sei associazioni escursionistiche calabresi affiliate alla Federazione Italiana Escursionismo, l’associazione Greenstone di Messina che ha partecipato con grande amicizia e rinnovata curiosità nei confronti della grande famiglia FIE, oltre che alcuni escursionisti della FIE Lombardia e FIE Umbria.

  • L’escursione di Gente in Aspromonte ad Ortì, dove sono evidenti le “tracce di mare in montagna”!

    Le condizioni meteo non troppo favorevoli non hanno scoraggiato gli escursionisti di Gente in Aspromonte che si sono ritrovati nelle immediate vicinanza del centro cittadino per le attività della scorsa domenica. All’inizio della giornata, un impegnativo percorso in salita dal quartiere di Archi fino al Monastero della Visitazione di Ortì ha offerto ampi panorami sullo Stretto, con una vista che poteva spaziare dalla città di Reggio al porto di Messina alle colline di Arghillà e Campo Calabro. Superata la fatica iniziale, le attività sono proseguite alla guida di Filippo Sorgonà che, con competenza e passione, ha condotto il gruppo di quasi 40 escursionisti lungo Montechiarello, illustrando il luogo in cui, nell’aprile del 1993, ritrovò i resti fossili di una balena, oggi custoditi nella città di Messina.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.