unci banner

:: NEWS

I Contratti di Fiume della Città Metropolitana. Firma della Convenzione con il laboratorio LASTRE dell'Università Mediterranea

I Contratti di Fiume della Città Metropolitana. Firma della Convenzione con il laboratorio LASTRE dell'Università Mediterranea

Mercoledi 22 maggio, presso la Sala Conferenze del Dipartimento PAU dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, il direttore prof. Tommaso Manfredi e il responsabile scientifico del Laboratorio LaStre del PAU, prof....

Le Volanti arrestano un uomo responsabile di una lunga serie di reati predatori a danno di cittadini e commercianti

Le Volanti arrestano un uomo responsabile di una lunga serie di reati predatori a danno di cittadini e commercianti

L'attività d’intensificazione del controllo del territorio disposta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone, strutturata attraverso i protocolli operativi specificamente pensati per determinate aree della città, ha fatto registrare un...

Nuovo bando per borse di studio all’Ordine dei Medici dedicate ai giovani iscritti

Nuovo bando per borse di studio all’Ordine dei Medici dedicate ai giovani iscritti

Ci sarà tempo fino al 31 maggio prossimo per partecipare al bando per il conseguimento di alcune borse di studio promosse dall’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di...

Imbalzano: Quanto mai  tragica la mancata spesa di 2,8 milioni di euro per il ripristino dell’agibilità del lido comunale

Imbalzano: Quanto mai tragica la mancata spesa di 2,8 milioni di euro per il ripristino dell’agibilità del lido comunale

“Consideriamo una vera iattura per la città, la mancata spendita di ben 2,8 milioni di euro di Fondi Europei destinati alla manutenzione straordinaria del Lido Comunale, vandalizzato in questi mesi...

La riflessione per la Giornata Europea dei Parchi: intensificare il rapporto tra Parco d’Aspromonte e sistema scolastico reggino

La riflessione per la Giornata Europea dei Parchi: intensificare il rapporto tra Parco d’Aspromonte e sistema scolastico reggino

Non vi è dubbio che in questo inizio di nuovo secolo il Parco nazionale d’Aspromonte ha subito una involuzione nell’immaginario collettivo. Non sto qui certo a far polemiche sul perché...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURADomenica 3 marzo, l’escursione di Gente in Aspromonte sul Monte dei due Mari

Domenica 3 marzo, l’escursione di Gente in Aspromonte sul Monte dei due Mari

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 01 Marzo 2019 08:12

Domenica 3 marzo Gente in Aspromonte effettuerà la quinta escursione prevista dal programma 2019 nel territorio di Cirella. Un lussureggiante vallone dove la natura risplende in tutta la sua maestosa bellezza, farà da cornice ad un itinerario abbastanza impegnativo per il notevole dislivello che condurrà gli escursionisti a 1027 mt s.l.m. sul Monte dei due mari.
In questo 2019 i soci viaggiano sulle note della grande accoglienza riservata loro nei territori visitati, e il mese di marzo saprà confermare questo trend. In particolare, nel corso delle ultime due escursioni che hanno portato i soci a contatto con le comunità di Santo Todaro e di Ferruzzano, i camminatori hanno potuto condividere con le guide e i rappresentanti delle realtà associative momenti di approfondimento e di convivialità.

Infatti, se il 10 febbraio gli escursionisti, una volta arrivati a Santo Todaro, hanno potuto gioire di una degustazione di sottoli e sottaceti artigianali accompagnati da buon vino offerti dalla guida del posto, la scorsa domenica l'azienda Panzera e l'associazione Rudina di Ferruzzano hanno organizzato un vero e proprio banchetto offrendo dell'ottimo formaggio, miele, pane e vino, tutti rigorosamente di produzione locale.
Ma al di là di queste gradite sorprese, sta nella collaborazione con le realtà associative e culturali dei luoghi visitati il grande valore aggiunto delle attività proposte per il 2019 da Gente in Aspromonte.
L'escursione nel Bosco di Rudina è stata organizzata con la collaborazione dell'Associazione Culturale “RUDINA” che ha nel prof. Sculli il suo presidente, e che pone tra i propri obiettivi la conoscenza, tutela e valorizzazione dei tanti “tesori” storico-naturalistici di cui il Bosco è custode con l’auspicio che, alla luce di una nuova coscienziosità, possano fungere da volano per uno sviluppo di tipo scientifico-escursionistico, in piena sintonia con le vocazioni del territorio.
I soci di Gente in Aspromonte sono stati sapientemente guidati da Santino Panzera, che ha illustrato il valore naturalistico del bosco e dei manufatti che esso custodisce, come la chiesetta di San Valentino o ancora i Palmenti disseminati in tutta la zona. E ha trasmesso ai soci quella voglia di "ritornare a sentire e comprendere i linguaggi dimenticati che esprimono la nostra identità culturale: emanati da ogni roccia, ogni albero, ogni rovina, custodi gelosi di sogni, fatiche, affetti ed umanità", esigenza che ispira l'associazione Rudina nelel sue attività.
Appuntamento dunque a domenica per la quinta delle 26 escursioni previste dal programma e, come di consueto per chi volesse saperne di più, tutte le info alla pagina www.genteinaspromonte.it

Rc 1 marzo 2019

Letto 184 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L’escursione di Gente in Aspromonte ad Ortì, dove sono evidenti le “tracce di mare in montagna”!

    Le condizioni meteo non troppo favorevoli non hanno scoraggiato gli escursionisti di Gente in Aspromonte che si sono ritrovati nelle immediate vicinanza del centro cittadino per le attività della scorsa domenica. All’inizio della giornata, un impegnativo percorso in salita dal quartiere di Archi fino al Monastero della Visitazione di Ortì ha offerto ampi panorami sullo Stretto, con una vista che poteva spaziare dalla città di Reggio al porto di Messina alle colline di Arghillà e Campo Calabro. Superata la fatica iniziale, le attività sono proseguite alla guida di Filippo Sorgonà che, con competenza e passione, ha condotto il gruppo di quasi 40 escursionisti lungo Montechiarello, illustrando il luogo in cui, nell’aprile del 1993, ritrovò i resti fossili di una balena, oggi custoditi nella città di Messina.

  • Gente in Aspromonte: domenica 14 aprile escursione ad Ortì

    Reggio Calabria. Gente in Aspromonte domenica 14 aprile sarà ad Ortì, nel territorio di Reggio Calabria. Un’escursione sul versante calabrese dello Stretto che, come quello siciliano, offre la possibilità di toccare con mano quelle rocce che furono innalzate dalle profondità del mare e i cui fossili presenti a 1000 mt sul livello del mare, testimoniano come quest’area custodisca un

  • L’associazione Gente in Aspromonte alla ricerca della natura nascosta

    Continua lo svolgimento del programma di Gente in Aspromonte con la bellissima escursione che si è svolta domenica 31 marzo nel bosco di Rumbica, nel territorio dei comuni di Molochio e Ciminà. Una bella giornata primaverile ha fatto da cornice ad uno stupendo percorso con pochi dislivelli che partendo dal luogo di culto di villaggio Moleti ha portato la numerosa comitiva dei partecipanti nel cuore di questo scorcio di stupendo Aspromonte dove si conservano essenze botaniche significative come l’acero montano, l’abete bianco, castagni secolari, agrifogli maestosi e faggi monumentali oltre ad erbe, arbusti, felci e alberi di frutti ormai in via di estinzione.

  • Gente in Aspromonte domenica 31 camminerà su uno dei 17 altopiani che caratterizzano il Parco Nazionale

    Gente in Aspromonte domenica 31 marzo effettuerà la settima escursione prevista dal programma 2019 nel “Bosco di Rumbica” ai Piani di Moleti. Una piacevole passeggiata tra laghetti, torrenti, acque sorgive, salti d’acqua e valli che caratterizzano questo luogo magico dal nome misterioso altrimenti chiamato “la montagna con un solo ingresso”. Per i curiosi e gli appassionati della montagna, l’appuntamento è come sempre fissato per domenica; per chi volesse partecipare, si rimanda alle info disponibili sulla pagina web dell’Associazione: www.genteinaspromonte.it !

  • La diga sul Metramo protagonista dell’escursione di Gente in Aspromonte

    Reggio Calabria. Gente in Aspromonte domenica 17 marzo effettuerà la sesta escursione prevista dal programma 2019 sul sentiero del sambuco, nel territorio di Galatro. Il percorso si snoda lungo le vecchie mulattiere dove le faggete regnano sovrane, in un territorio ricco di acqua posto tra la fiumara Metramo e il torrente Eiia. Ripercorrendo la pista che veniva utilizzata in

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.