unci banner

:: Evidenza

Pino sradicato dal vento sul Lungomare davanti l'istituto Piria

Pino sradicato dal vento sul Lungomare davanti l'istituto Piria

Un pino di grosse dimensioni è stato sradicato dal vento questa notte sulla via Marina davanti l'istituto Piria. L'albero è finito sulla carreggiata della via Marina Superiore ostruendola completamente.

LegaPro. La Reggina vince e convince: battuta a Lentini la Sicula Leonzio (1-2)

LegaPro. La Reggina vince e convince: battuta a Lentini la Sicula Leonzio (1-2)

Reggio Calabria. La Reggina sbanca Lentini e conquista la prima vittoria stagionale esterna nella 15^ giornata di campionato di LegaPro. Sandomenico su rigore e Solini firmano la vittoria amaranto. Il tabellino della gara:

Reggio Calabria. A Piazza De Nava, grande successo per l’iniziativa “Doni da Donare”

Reggio Calabria. A Piazza De Nava, grande successo per l’iniziativa “Doni da Donare”

Reggio Calabria. Si è tenuto stamattina a Piazza de Nava l'evento organizzato dai Masci in collaborazione con l'Associazione Paolo Costantino "Doni da Donare". Successo straordinario per l'iniziativa inserita dall'Amministrazione Comunale nel cartellone degli eventi del...

Basket. Gran Galà del Molise: secondo posto per la Calabria

Basket. Gran Galà del Molise: secondo posto per la Calabria

Reggio Calabria. Come da pronostico, la fortissima selezione “Campania” vince in scioltezza l’ottava edizione del Gran Galà del Molise. La “Calabria” si arrende contro gli avversari dopo aver conquistato la finalissima della manifestazione battendo le...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURADuccio Di Buoninsegna e la scuola senese: Simone Martini, Pietro e Ambrogio Lorenzetti

Duccio Di Buoninsegna e la scuola senese: Simone Martini, Pietro e Ambrogio Lorenzetti

Pubblicato in CULTURA Sabato, 14 Aprile 2018 09:14

Il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, lunedì 16 aprile 2018, alle ore 16:45, presso la Biblioteca comunale “P. De Nava” di Reggio Calabria, nel contesto del ciclo “Invito alla bellezza”, promuove il sedicesimo incontro “Duccio Di Buoninsegna e la scuola senese: Simone Martini, Pietro e Ambrogio Lorenzetti”. Attraverso slides, relazionerà il dott. Salvatore Timpano, studioso di arte, componente del Comitato Scientifico del CIS. Parallelamente alla scuola di Giotto, ma su fondamenta estetiche completamente diversa, tra la metà del sec. XIII e la metà del XV si sviluppa in Italia una pittura gotica senese.

Uno dei maggiori fautori di questa scuola è il pittore Duccio Di Buoninsegna e grazie alla sua opera e a quella di Simone Martini, la suola senese diventa un punto di riferimento del gotico internazionale. Duccio Di Buoninsegna è impegnato nella produzione di immagini sacre domestiche, non si preoccupa tanto della collocazione della figura nello spazio e di assegnare una visione realistica all’oggetto dipinto, quanto piuttosto appagare i bisogni dei suoi committenti che preferiscono soluzioni stilistiche conservatrici, tradizionali o improntate all’arte di corte. Duccio di Buoninsegna, Simone Martini, Ambrogio e Pietro Lorenzetti, Lippo Vanni ed altri maestri sono stati i più noti rappresentanti di questa scuola pittorica.

Rc 14 aprile 2018

Letto 115 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Il CIS promuove “L’opera di Mario La Cava nel panorama letterario e culturale del Novecento”

    Lunedì 10 dicembre 2018, alle ore 16:45, presso la Biblioteca comunale “P. De Nava”, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria ricorda lo scrittore Mario La Cava (1908-2018) nel centenario della nascita e nel trentennale della morte (1988). “L’opera di Mario La Cava nel panorama letterario e culturale del Novecento” è il tema della conferenza e a parlarne è Paola Radici Colace, Professore Ordinario di Filologia Classica, Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina - Presidente Onorario, Direttore Scientifico Cis. All’incontro coordinato da Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria, sarà presente Rocco La Cava, figlio dello scrittore.

  • Incontro del CIS: “Vittorio Emanuele Orlando, il Presidente della Vittoria”

    Nell’ambito del ciclo di conferenze sul tema “I Presidenti della Repubblica dalle origini ai giorni nostri”, venerdì 7 dicembre 2018, alle ore 16:45 presso il Palazzo della Cultura “P. Crupi”, via Cuzzocrea, 48 - Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria – CIS promuove la conferenza “Vittorio Emanuele Orlando, il Presidente della Vittoria”. Dopo i saluti del delegato alla cultura della Città Metropolitana di Reggio Calabria e del presidente del Cis Loreley Rosita Borruto, relazionerà il prof. Tito Lucrezio Rizzo, già Consigliere titolare dell’Organo centrale di Sicurezza Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, componente del Comitato Scientifico del CIS. Vittorio Emanuele Orlando nel 1911 scrisse che, per una democrazia che non fosse meramente formale, era necessaria la promozione della cultura popolare, al fine di un Parlamento eletto da persone culturalmente consapevoli.

  • Il Cis promuove la conversazione “Los Fueros, simbolo delle libertà del popolo basco”

    Mercoledì 5 dicembre, alle ore 18:00, nel Salone della Chiesa di S. Giorgio al Corso di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori, nell’ambito del ciclo di incontri sulla “Letteratura Mondiale di lingua spagnola”, promuove una conversazione sul tema “Los Fueros, simbolo delle libertà del popolo basco”. A parlarne, con il supporto di video proiezione, sarà la dott.ssa Marie Antoinette Goicolea, mediatrice linguistico-culturale, nata nel Sud della Francia, in Occitanie, basca per mentalità e carattere. La popolazione Basca è un gruppo etnico a sé stante che abita a cavallo tra Spagna e Francia.

  • Due autori contemporanei: il siciliano Stefano D’Arrigo e il calabrese Giuseppe Occhiato

    Alla Biblioteca comunale “P. De Nava”, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, nell’ambito del ciclo “Miti e suggestioni nelle voci del Sud… del mondo” ha organizzato la conferenza su due autori contemporanei: il siciliano Stefano D’Arrigo e il calabrese Giuseppe Occhiato. Ha relazionato il prof. Giuseppe Rando, ordinario di Lingua e Letteratura Italiana dell’Università di Messina, responsabile di italianistica e componente del Comitato Scientifico del Cis. Il relatore ha rilevato come il «romanzo mondo» di Stefano D’Arrigo, Horcynus Orca, e la trilogia di Giuseppe Occhiato (Lo sdiregno, Oga Magoga, L’ultima erranza) siano certamente opere degne di figurare ai piani alti della letteratura mondiale, non solo e non tanto per la lussureggiante mescidazione linguistica

  • Il CIS presenta il volume “Bova nell’Ottocento postunitario” del giudice Giuseppe Viola

    La Deputazione di Storia Patria per la Calabria, l’Università Mediterranea di R. C., il Circolo Rhegium Julii e il Centro Internazionale Scrittori presentano il volume Bova nell’Ottocento postunitario” del giudice Giuseppe Viola, pubblicato da Iiriti Editore. L’evento si svolgerà martedì 4 dicembre alle ore 16:30 nella Sala conferenze del Palazzo “C. Alvaro” della Città Metropolitana di Reggio Calabria. “Bova nell’Ottocento postunitario” mette in risalto le nuove istanze liberali nei contrasti tra Municipio e Curia vescovile “dipingendo” storie e personaggi sullo sfondo delle vicende risorgimentali. Dopo i saluti introduttivi di Giuseppe Caridi, del rettore Santo Marcello Zimbone, di Giuseppe Bova e di Loreley Rosita Borruto, relazioneranno sul libro Mirella Marra della Deputazione di Storia Patria per la Calabria e Daniele Castrizio dell’Università di Messina. Coordina il giornalista e scrittore Pantaleone Sergi, concluderà l’autore.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.