unci banner

:: NEWS

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Una giornata all’insegna della sensibilizzazione rispetto ai tempi del rispetto dell’ambiente. È stato questo il leit motiv dell’iniziativa tenutasi qualche giorno addietro presso il litorale di Bocale, promossa ed organizzata...

Avviata la cabina di regia per le festività mariane 2019

Avviata la cabina di regia per le festività mariane 2019

Avviata la macchina organizzativa per le iniziative culturali e musicali previste nel calendario dei festeggiamenti civili delle celebrazioni mariane per il prossimo mese di settembre. Si è riunita questa mattina...

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Continua senza sosta il lavoro dell’Amministrazione Comunale per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del nostro patrimonio naturale. Questa mattina il sindaco Giuseppe Ranuccio ha preso parte ad una...

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

“Due serate eccezionali, generi diversi ma con un comune denominatore: l’Arte, la creatività e le emozioni della grande Musica dal vivo ai massimi livelli internazionali... La location unica al mondo...

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

L’Asd Cataforio C5 Reggio Calabria, comunica di avere ingaggiato Angelo Creaco, universale-pivot classe 1989 di Reggio Calabria. Nelle ultime due stagioni ha contribuito al doppio salto di categoria del Futal...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAFocus degli Amici del Museo sulle scoperte archeologiche di Piazza Garibaldi

Focus degli Amici del Museo sulle scoperte archeologiche di Piazza Garibaldi

Pubblicato in CULTURA Domenica, 10 Febbraio 2019 19:25

Di fronte ad un numeroso pubblco di Soci e anche di semplici cittadini interessati all’argomento, ha avuto luogo, nella Sala delle Conferenze del Museo Archeologico Nazionale, il preannunciato convegno su ‘Le evidenze archeologiche di piazza Garibaldi’ organizzato dall’Associazione ‘Amici del Museo’. Di questi ritrovamenti, che tanta attenzione e curiosità hanno a suo tempo solllevato nella Cittadinanza reggina, hanno ampiamenete parlato, adeguatamente presentati dalla Socia-cerimoniera Patrizia Liberale, il dr. Fabrizio Sudàno, funzionario archeologo del Mibact, attualmente Delegato dal Direttore Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Mibact per la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia, e l’archeloga d.ssa Maria Maddalena Sica, a suo tempo responsabile degli scavi di piazza Garibaldi su incarico della Soprintendenza Archeologica.


Il dr. Sudàno ha informato dettagliatamente sullo stato nel quale si trova l’area archeologica della piazza, sui motivi della provvisoria copertura degli scavi e sul punto al quale si trova la procedura per la loro ripresa. In proposito si attendono le decisioni del Ministero dei Trasporti, finanziatore del progetto iniziale del parcheggio sotterraneo, da trasformare in Parco Archeologico.
Dal canto suo, la d.sssa Sica si è approfonditamente soffermata sui risultati dei ritrovamenti, informando, con l’ausilio di particolareggiate immagini, l’attentissimo uditorio, su tutto quello che è emerso dalla terra nelle tre aree in cui si è scavato. L’archeologa, rinviando per una valutazione definitiva dei ritrovamenti a quando la campagna di scavo sarà completata, ha tuttavia evidenziato l’importanza di quanto già venuto in luce – ha parlato di ‘unicum’ in Calabria del misterioso podium romano – e la sua importanza per la migliore conoscenza della Storia urbanisticca e civile di Reggio.
A concluso il convegno il prof. Francesco Arillotta, Presidente dell’Asspciazione, che ha ricordato i momenti storici che nel corso dei secoli hanno interessato la vasta pianura che caratterizza la zona della piazza. A cominciare dal mitico passaggio del matricida Oreste che guarì per le acque medicamentose di Reggio, passando per l’accampamento dell’esercito ateniese nel 415 a.C., il seppellimento del corpo martoriato di Santo Stefano di Nicea, fino allo schieramento dell’esercito bizantino-normanno di Basilio Pediates nel 1040 dell’E.C.
Sono seguiti gli interventi da parte dei presenti, che hanno dimostrato come sia ancora viva fra i Reggini l’attenzione per quei ritrovamenti, e quanto sia gradita culturalmente l’informazione qualificata ed esauriente.

Rc 10 febbraio 2019

Letto 215 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Amici del Museo e FAI "ripercorrono" la Via Popilia in Calabria

    Nella sala ‘Spanò Bolani’ della Biblioteca Civica, alla presenza di un folto pubblico di appassionati di trekking, si è tenuto il preannunciato incontro organizzato dall’Associazioine Amici del Museo di Reggio Calabria’ e dalla Delegazione reggina FAI, avente come argomento ‘la via Popilia in Calabria’.  Ha aperto i lavori l’arch. Rocco Gangemi, Capo Delegazione FAI di Reggio Calabria. Egli ha illustrato le finalità dell’iniziaitva, tesa a richiamare l’attenzione dei Reggini sul sul patrimonio storico e naturalistico rappresentato dal tracciato calabrese della strada consolare romana denominata ‘Via Annia Popilia’, e ha presentato l’arch. Enzo Spanò, autore di una pregevole pubblicazione sull’argomento.

  • In Biblioteca l'incontro dedicato alla Via Annia Popilia in Calabria

    “La Via Annia Popilia in Calabria – Rilievo e Ricostruzione”, il tema dell’incontro alla Biblioteca De Nava con l’architetto Vincenzo Spanò, organizzato dal FAI e dall’associazione Amici del Museo. L’architetto ha dedicato lunghi anni di studio a questa antica strada consolare romana che congiungeva Capua a Reggio, ricostruendone il tracciato di questo importante asse viario dallo Stretto al confine nord della Calabria con un attento studio delle fonti storiche e documentali ed un costante confronto di queste con il territorio e la geografia dei luoghi che ben conosce avendone percorso ed esplorato a piedi l’itinerario.

  • Amici del Museo e FAI insieme alla Biblioteca per raccontare la via Popilia in Calabria

    “La Via Annia Popilia in Calabria – Rilievo e Ricostruzione”, è questo il tema dell’incontro con l’arch. Vincenzo Spanò che ha dedicato lunghi anni di studio a questa antica strada consolare romana che congiungeva Capua a Reggio. Egli ha ricostruito il tracciato di questo importante asse viario dallo Stretto al confine nord della Calabria con un attento studio delle fonti storiche e documentali ed un costante confronto di queste con il territorio e la geografia dei luoghi che ben conosce avendone percorso ed esplorato a piedi l’itinerario. Frutto di questo meticoloso lavoro è stata la poderosa ed accurata pubblicazione edita per i tipi di Laruffa Editore, nella quale, grazie ad una documentata ed accurata narrazione ed un importante apparato iconografico, il lettore viene accompagnato alla scoperta della più antica ed importante strada della nostra Regione.

  • Comitato Corso Sud: nuovi fondi per piazza Garibaldi; no a nuovi scavi, impiegarli per la valorizzazione

    Concluse le competizioni elettorali europee, lasciati sfogare vinti, vincitori e presunti tali, è bene continuare ad occuparci dei problemi reali della città di Reggio Calabria. Il Comitato Corso Sud, formato, lo ricordiamo, da circa 100 imprenditori che gravitano tra il ponte Calopinace e piazza Duomo, continua ad essere vigile sul territorio. Nonostante promesse su promesse, ancora per gli scavi a piazza Garibaldi non si muove foglia. E con questo sono 3 gli anni di ritrovamento dei preziosi reperti. Nei giorni scorsi, il direttivo del Comitato, ha avuto modo di leggere un atto importante, attraverso il quale è stato definito un accordo, seppur momentaneo, tra il Comune e la Soprintendenza.

  • Amici del Museo: i lavori dell'assemblea ordinaria 2019

    Si è tenuta, nella Sala delle Conferenze del Museo Nazionale Archeologico, presieduta dal socio avv. Angelo Labrini, l’assemblea ordinaria 2019 dell’Associazione ‘Amici del Museo’. Jn apertura dei lavori, il dr, Fabtizio Sudàno, delegato per la soprintendenza ,,,, ha informato, con ampia e docunentata relazione, i partecipanti, sulle novità emerse in questi ultimi tempi dagli scavi archeologici effettuati in vari posti dell’Area Metropolitana e nel territorio vibonese. In particolare, ha illustrato i ritrovamenti avutisi in diverse località dell’Aspromonte; il che testlmonia una frequentazione organizzata fin dall’età magnogreca.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.