unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dalla...

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Arriva qualche buona notizia in merito alla Petizone popolare per il ripristino degli 11 milioni di euro del "Decreto Reggio" per l'acquisto di alloggi popolari. Il presidente del Consiglio comunale,...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAGiovedì 31 in Biblioteca il quinto incontro dell'Anassilaos dedicato ai 110 anni dal Terremoto del 1908

Giovedì 31 in Biblioteca il quinto incontro dell'Anassilaos dedicato ai 110 anni dal Terremoto del 1908

Pubblicato in CULTURA Martedì, 29 Gennaio 2019 20:18

Si terrà giovedì 31 gennaio alle ore 16,45 presso la Villetta De Nava il quinto degli incontri  dedicati alla commemorazione del sisma del 28 dicembre promossi dal Comune di Reggio Calabria, dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca De Nava con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria. “Dalla catastrofe alla  ricostruzione” sarà il tema  della  conversazione dell’ Arch. Daniela Neri,  Funzionario responsabile del Settore Cultura del Comune di Reggio Calabria. Introdurrà e condurrà la Dr.ssa Marilù Laface, Responsabile Anassilaos Beni Culturali. L’intervento della studiosa  esaminerà le correnti architettoniche prevalenti sulla produzione architettonica reggina della ricostruzione dopo il sisma del 1908.

Si ripercorre parallelamente il pensiero architettonico nazionale, evidenziando le influenze dell’architettura neoclassicista della cultura Liberty e del Razionalismo sulla cultura architettonica dei maggiori progettisti che operano a Reggio durante la ricostruzione. Negli stessi anni, infatti, la vicenda architettonica italiana sta vivendo una serie di trasformazioni e di cambiamenti culturali che Reggio acquisisce, rielabora e adegua alle esigenze locali. Le correnti del pensiero architettonico, il nuovo clima culturale i modelli urbani proposti in ambito nazionale, vengono assimilati nell’edilizia reggina nel tentativo di allinearsi alle coeve esperienze delle altre città italiane ed europee. Il quadro che emerge è che la trasformazione urbanistica e architettonica della Reggio della ricostruzione, rispetto alla città del secolo precedente non è dovuta soltanto all’introduzione di materiali diversi come il ferro e il cemento, o alle nuove tecniche costruttive, attinte dalla cultura architettonica europea, ma anche alla nuova situazione socio-economica della città e soprattutto alla nuova concezione di una città asismica, che si vorrebbe progettare e realizzare con tutte le precauzioni e i requisiti necessari affinché sia pronta ad affrontare un eventuale nuovo tragico evento sismico. Ma nell’ultimo trentennio del Novecento, Reggio, chiude le porte ad ogni ventata di novità e innovazione architettonica e si lascia solo sfiorare dai dibattiti culturali nazionali. Tutto ciò accentua l’emarginazione culturale della città che si nasconde dietro ad una serie di architetture uguali tra loro. Solo negli anni Novanta e nei primi del Duemila si assiste a veri segnali di rinnovamento del linguaggio architettonico di Reggio. Infatti, la città si arricchisce di alcuni esempi architettonici, in particolare edifici rappresentativi, che dichiarano in maniera evidente il passaggio dalle caratteristiche architettoniche del primo Novecento e il conseguente abbandono di moduli e schematismi appartenuti alla tradizione locale.

Rc 29 gennaio 2019

Letto 280 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Allo Spazio Open le "Lezioni (frontali) di storia" del professor Antonino Romeo

    Allo Spazio Open protagonista la Storia con le lezioni frontali del professor Antonino Romeo. Un percorso quello degli ultimi mesi in collaborazione con l’associazione culturale Anassilaos, che oggi diventa un libro vero e proprio edito da Città del Sole Edizioni.

  • Allo Spazio Open l'incontro dell'Anassilaos dedicato alla II Guerra Mondiale

    Allo Spazio Open incontro dell'associazione culturale Anassilaos dedicato agli 80 anni dalla Seconda Guerra Mondiale. Un tuffo nella storia e nei suoi retroscena politici e culturali

  • Anassilaos: prossimo incontro allo Spazio Open dedicato agli 80 anni dalla II Guerra Mondiale

    “Nulla è perduto con la pace. Tutto può esserlo con la guerra”. Il 24 agosto 1939, a pochi giorni dal precipizio, Pio XII, si rivolgeva con  un radiomessaggio ai governanti ed ai popoli; l’ appello cadde nel vuoto  e nel radiomessaggio  del 1° settembre 1943, a quattro anni dallo scoppio della guerra, lo stesso Pontefice notava amaramente “La Nostra voce giunse agli orecchi, ma non illuminò gli intelletti e non scese nei cuori. Lo spirito della violenza vinse sullo spirito della concordia e della intesa….” L’espressione, “Nulla è perduto con la pace.

  • Anassilaos: allo Spazio Open l'incontro dedicato al concerto di Woodstock

    Nuovo appuntamento organizzato dall'associazione culturale Anassilaos allo Spazio Open di via Filippini dedicato al 1969. Dopo lo sbarco sulla Luna questa volta al centro dell'incontro il concerto di Woodstock e i suoi retroscena

  • Il Maestro Pino Puntorieri chiude gli incontri al Chiostro 2019 dell'Anassilaos

    L’Associazione Culturale Anassilaos chiude al Chiostro di San Giorgio con un concerto che si terrà martedì 27 agosto alle ore 21,00 le iniziative estive promosse congiuntamente con la Parrocchia nel corso dell’estate. Tema del concerto, che vuole essere una sorta di saluto in musica alla buona stagione che a breve ci lascerà, è “Sogno di una notte di fine estate/ Viaggio nel mondo musicale  del Maestro Pino Puntorieri”  che vedrà  la  partecipazione di taluni importanti musicisti e cantanti, dal Maestro Fulvio Puccinelli al Maestro Serenella Corrado, dal maestro Marinella Rodà al Maestro Pierluigi Romeo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.