unci banner

:: NEWS

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Sono ben ventuno i progetti presentati dal Parco Nazionale dell’Aspromonte al Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del maxi fondo di 85 milioni messo a...

Scilla, c’è anche la corrente “Vision board” nella mostra internazionale “Viaggi”

Scilla, c’è anche la corrente “Vision board” nella mostra internazionale “Viaggi”

Uno sguardo nello sguardo. Un occhio attento che riesce a cogliere i cambiamenti dell’anima, traslazioni rispecchiate perfettamente nell’arte. Mentre la rassegna “Scilla jazz festival 2019” ha chiuso i battenti per...

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Una parata di stelle per il gran finale del Kaulonia Tarantella Festival 2019. La kermesse di musica e cultura etnica chiuderà i battenti martedì 20 agosto con grandi ospiti tra...

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

Dopo 'VOLIRI VOLARI', inno storico della Varia, la band palmese dei RAGAINERBA dedica ancora un altro pezzo dal titolo 'MBUTTATURI' dedicata proprio ai 200 portatori che nel giorno della Festa...

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Gli scrittori che vorranno partecipare alla settima edizione del concorso di narrativa “Italo Falcomatà” avranno un po’ di tempo in più per lavorare alla propria opera. Infatti, l’associazione “Dopolavoro ferroviario”,...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAIl Kaulonia Tarantella Festival incontra il Roccella Jazz con Mimmo Epifani e Josè Barros

Il Kaulonia Tarantella Festival incontra il Roccella Jazz con Mimmo Epifani e Josè Barros

Pubblicato in CULTURA Mercoledì, 14 Agosto 2019 10:52

Dopo lo straordinario successo della notte prima di (San) Lorenzo con i La Rua e i Kalàscima, il Kaulonia Tarantella Festival incontra il Roccella Jazz “Rumori Mediterranei” sul tema “Blue Greco”. Un concerto ethno-jazz completamente originale, frutto di una cooproduzione fortemente voluta dagli organizzatori dei due Festival, che suggella l’incontro di due delle più importanti manifestazioni della scena musicale e culturale calabrese. La serata vedrà la partecipazione di Mimmo Epifani e Josè Barros, in un incrocio di corde e di repertori tra Calabria Jonica, Salento e Portogallo. Regioni lambite dal mare e naturalmente aperte, per esso, agli scambi culturali.

Considerato dalla critica uno tra i migliori musicisti e conoscitori di musica etnica a livello internazionale, Epifani è anche noto per le innovazioni tecniche di improvvisazione applicate al suo strumento, il mandolino. La sua musicalità istintiva e profonda lo spinge a ricercare continuamente territori nuovi e sonorità moderne che lo rendono un artista internazionale con una forte tendenza all’esplorazione di culture nuove.

A Mimmo Epifani e a Carlo Frascà è stata affidata, da entrambi i Festival cooproduttori del progetto, la direzione musicale di questo incontro alla ricerca di un filo conduttore comune tra due forme musicali apparentemente distanti, ma in realtà connotate dalla stessa radice, quella popolare delle “worksongs” afroamericane da un lato, e quella dei canti delle comunità rurali del Sud Italia e d’Europa dall’altro.
A dare forza a questo progetto esecutori d’eccezione: l’ospite della serata Josè Barros musicista tra i più affermati del panorama popolare portoghese, Michele Ascolese chitarrista, ex di De André, tra i più eclettici e creativi della scena musicale italiana; Giuseppe Grasso, ricercato suonatore di mandoloncello; Thomas Umbaca giovanissimo e brillante pianista di origini cauloniesi; Raul Catalano batterista di origini reggine votato al jazz d’avanguardia.

Il Ktf è l’evento di riferimento legato alla musica popolare calabrese e alla world music mediterranea. La storica kermesse vuole costruire un ponte tra la tarantella nella sua veste tradizionale e la musica etnica dei giorni nostri, fatta di incontri tra il “nuovo” e il “vecchio”, tra “noi” e l’”altro”.

Da sabato 17 agosto la carovana si sposterà nel centro storico per una full immersion di quattro serate tra musica e cultura con grandi nomi e tante sorprese. Per preparare appassionati e turisti al grande evento del borgo, sono previste anche lezioni di tarantella a cura di Vanessa Macagnino e Mattia Tassone. L’appuntamento è al teatro al mare dal 13 al 15 agosto dalle ore 18:30.

Scopri il programma completo su www.kauloniatarantellafestival.it

14 agosto 2019

Letto 57 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 22 agosto

    Giovedì 22 agosto 2019 la seconda serata di Rumori Mediterranei, la storica sezione del Roccella Jazz Festival che si tiene al Teatro al Castello, propone due straordinari progetti accomunati dalla rivisitazione di un importante patrimonio musicale e dalla rottura di steccati e confini tra i generi. I King Crimson reinventati dal Delta Saxophone Quartet e Bach rivissuto da Noa sono tra le proposte più significative di questa XXXIX Edizione del festival diretto da Vincenzo Staiano e ribattezzato “Erhuasian Summit – Verso est, ai confini del jazz”, uno sguardo nuovo verso il jazz orientale, da quello dei più vicini Balcani fino alla Cina.

  • Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 21 agosto

    Mercoledì 21 agosto 2019 si apre con un programma straordinario Rumori Mediterranei, la storica sezione del Roccella Jazz Festival che si tiene al Teatro al Castello: la popolare rassegna jazz - una delle più note e apprezzate in Europa - diretta da Vincenzo Staiano arriva alla XXXIX Edizione con il titolo “Erhuasian Summit – Verso est, ai confini del jazz”, uno sguardo nuovo verso il jazz orientale, da quello dei più vicini Balcani fino alla Cina. Proprio per questo il Teatro al Castello si aprirà ai confini del jazz e tra le mete più importanti ci sarà la Cina, custode esclusiva del suono dell’erhu, uno strumento di origine mongola diventato il simbolo musicale di questo immenso paese.

  • Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

    Dopo il successo della prima parte - andata in scena dal 12 al 16 agosto al Porto delle Grazie e a Largo Colonne Rita Levi Montalcini - la XXXIX Edizione del Roccella Jazz Festival entra nel vivo passando alla location storica del Teatro al Castello con i quattro giorni di Rumori Mediterranei. Attesissima questa sezione della popolare rassegna diretta da Vincenzo Staiano, una delle più apprezzate kermesse di jazz europee, amata per la qualità della proposta, l'originalità del punto di vista sul jazz contemporaneo, l'unicità delle partecipazioni. Il tema chiave di questa edizione è l'Oriente, a partire dal titolo “Erhuasian Summit – Verso est, ai confini del jazz”, uno sguardo nuovo verso il jazz orientale, da quello dei più vicini Balcani per arrivare alla Cina. Più della metà dei concerti saranno produzioni originali del Festival, saranno circa 148 i musicisti coinvolti. 45 quelli provenienti dall’estero (Stati Uniti, Venezuela, Serbia, Macedonia, Romania, Bulgaria, Albania, Cina, Inghilterra, Israele, Bosnia, Grecia, Scozia, Belgio).

  • Il programma della quarta serata del Roccella Jazz Festival

    Prima della pausa che prelude a Rumori Mediterranei (21-24 agosto), la sezione storica del cartellone al Teatro al Castello, venerdì 16 agosto la XXXIX Edizione del Roccella Jazz Festival propone una serata ancora imbevuta di umori balcanici. Il focus tematico di questa edizione 2019, come sempre diretta da Vincenzo Staiano, è l'Oriente, a partire dal titolo “Erhuasian Summit – Verso est, ai confini del jazz”, uno sguardo nuovo verso il jazz orientale, da quello dei più vicini Balcani per arrivare alla Cina. Più della metà dei concerti saranno produzioni originali del Festival, saranno circa 148 i musicisti coinvolti. 45 quelli provenienti dall’estero (Stati Uniti, Venezuela, Serbia, Macedonia, Romania, Bulgaria, Albania, Cina, Inghilterra, Israele, Bosnia, Grecia, Scozia, Belgio).

  • Roccella Jazz Festival 2019: Ferragosto tra musica e cultura

    Un ferragosto tra musiche e culture per la terza serata della XXXIX Edizione del Roccella Jazz Festival, la popolare rassegna calabrese diretta da Vincenzo Staiano, uno dei più importanti eventi estivi del jazz in Europa. Rassegna sempre caratterizzata da focus tematici, il Roccella Jazz 2019 presenta come filo conduttore l'Oriente, a partire dal titolo “Erhuasian Summit – Verso est, ai confini del jazz”, uno sguardo nuovo verso il jazz orientale, da quello dei più vicini Balcani per arrivare alla Cina. Più della metà dei concerti saranno produzioni originali del Festival, saranno circa 148 i musicisti coinvolti. 45 quelli provenienti dall’estero (Stati Uniti, Venezuela, Serbia, Macedonia, Romania, Bulgaria, Albania, Cina, Inghilterra, Israele, Bosnia, Grecia, Scozia, Belgio).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.