unci banner

:: NEWS

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della locale Squadra Mobile, in esito a delicatissime indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta...

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

In occasione della XXVI Giornata Mondiale dell'Alzheimer, il Castello Aragonese di Reggio Calabria resterà illuminato a colori dal 20 al 23 settembre. L'iniziativa, fortemente voluta dall'assessore alle politiche sociali del...

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Più di 11 milioni di euro del Decreto Reggio saranno destinati al settore dell'edilizia residenziale pubblica per l’ampliamento del patrimonio di alloggi comunali destinati dall’Amministrazione alle famiglie più bisognose. La...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAL’escursione di Gente in Aspromonte ad Ortì, dove sono evidenti le “tracce di mare in montagna”!

L’escursione di Gente in Aspromonte ad Ortì, dove sono evidenti le “tracce di mare in montagna”!

Pubblicato in CULTURA Mercoledì, 17 Aprile 2019 08:31

Le condizioni meteo non troppo favorevoli non hanno scoraggiato gli escursionisti di Gente in Aspromonte che si sono ritrovati nelle immediate vicinanza del centro cittadino per le attività della scorsa domenica. All’inizio della giornata, un impegnativo percorso in salita dal quartiere di Archi fino al Monastero della Visitazione di Ortì ha offerto ampi panorami sullo Stretto, con una vista che poteva spaziare dalla città di Reggio al porto di Messina alle colline di Arghillà e Campo Calabro. Superata la fatica iniziale, le attività sono proseguite alla guida di Filippo Sorgonà che, con competenza e passione, ha condotto il gruppo di quasi 40 escursionisti lungo Montechiarello, illustrando il luogo in cui, nell’aprile del 1993, ritrovò i resti fossili di una balena, oggi custoditi nella città di Messina.

Interessante poi la visita al Museo della Seta di Ortì, un gioiello che necessiterebbe di maggiore attenzione da parte degli enti locali e che sarebbe di certo meritevole dell’assegnazione di locali più ampi affinché tutti i cimeli custoditi dalla famiglia Sorgonà possano essere più comodamente esposti.
E maggiore tutela e vigilanza dovrebbe essere garantita sull’intero circuito di Montechiarello che, essendo facilmente raggiungibile dalla città e dai paesi limitrofi, è troppo spesso meta di soggetti senza scrupoli che abbandonano materiali inerti e di risulta di ogni sorta.
Quella di Gente in Aspromonte è stata un’escursione per tutti i gusti, che ha soddisfatto tutti i partecipanti offrendo loro la possibilità di toccare con mano quella sabbia e quelle conchiglie fossili che, nel Pliocene e Pleistocene, furono innalzate da intense forze tettoniche dalle profondità del mare (nella foto, evidenti stratificazioni di materiale fossile misto a sabbia). E ancora di visitare i resti della Motta Anomeri, una fortificazione che svettava su MonteChiarello con una posizione che consentiva di ammirare paesaggi incantevoli (dalla montagna al mare a 360°).
L’associazione è ora in partenza per i Balcani, dove oltre 50 soci trascorreranno otto giorni tra città gioiello come Dubrovnik, Mostar e Sarajevo e parchi di grande interesse quali il Biogradska Gora, una delle ultime foreste vergini di tutta l'Europa, il Parco Nazionale del Durmitor, (patrimonio mondiale dell'Unesco) il più maestoso spettacolo della natura di tutta la penisola balcanica e il Parco Nazionale di Sutjeska, il più antico parco nazionale della Bosnia.

Rc 17 aprile 2019

Letto 254 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Kaleidon presenta: “Ortì - Storia e Storie. Dalle origini ai giorni nostri”

    Sabato 31 Agosto alle ore 18,30, presso il Salone Parrocchiale di Ortí Inferiore, si terrá la presentazione del libro “Ortì - Storia e Storie. Dalle origini ai giorni nostri”, del dottore Antonino Polimeni, per i tipi della Kaleidon Editrice. Questo lavoro ha il pregio di recuperare le origini, il ruolo di Motta Anomeri, il ruolo preponderante della Parrocchia, le origini del culto di San NICOLA a Orti, il periodo in cui avvenne il miracolo di San Rocco e inoltre la vita sociale di questo ridente paese che Mons.Ferro definì come “il balcone sullo stretto”con i gravi problemi occupazionali del secondo dopo guerra che sfoceranno nell’emigrazione di massa degli anni cinquanta e sessanta; la speranza di una prospettiva di sviluppo degli anni ottanta e novanta e le cocenti delusioni degli ultimi decenni che porteranno all’abbandono dei nostri ridenti paesi.

  • Domenica 11 Agosto: la Scialata di Gente in Aspromonte, con il Comune di Gerace

    Ormai diventato, a ragione, la classica escursione estiva per famiglie, anche con bambini al seguito, il sentiero della Scialata è un percorso che si svolge nel fondo valle del torrente Levadio, ombreggiato da ontani che accompagnano i visitatori per tutto il cammino fino all’area di pic-nic denominata, appunto, “Scialata”. Arricchiscono il sentiero tante cascate e laghetti, il refrigerio è assicurato!
    L'Associazione escursionistica è sempre più convinta che la condivisione delle attività con gli enti locali e tutti i soggetti che intendono realmente valorizzare il territorio sia fondamentale affinché la collettività possa riavvicinarsi alla natura, conoscere la propria storia, le tradizioni e le molteplici bellezze dell'Aspromonte.

  • Gente in Aspromonte si prepara per le attività estive

    Con la classica notturna dello scorso fine settimana si sono concluse le attività di Gente in Aspromonte previste nel programma escursionistico 2019 per la prima metà dell’anno.
    Un appuntamento come sempre entusiasmante, all’insegna della coesione e della condivisione, durante il quale i soci hanno camminato, cantato, assaggiato i piatti aspromontani, ascoltato le voci della notte, osservato le stelle e i pianeti con l’ausilio dei telescopi portati per l’occasione dai soci Teresa S. e da Peppe G., trascorrendo due giorni di relax immersi nella natura intorno ai Piani di Moleti nel territorio di Ciminà.

  • Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

    Gente in Aspromonte inaugura la stagione estiva con un bellissimo itinerario, interessante sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico. Si camminerà attorno alla cima che, con i suoi 1956 m, è la più alta dell’Aspromonte. Si procede in un piacevole ambiente aperto, caratterizzato dalla presenza del ginepro (Juniperus communis). Poi, in prossimità della vetta, i faggi e gli abeti, a causa della neve e del vento, diventano sempre più radi e bassi fino a scomparire verso la sommità quando all'escursionista apparirà la statua del Cristo benedicente e, subito dopo, la pietra e il bronzo della "Rosa dei Venti" che adornano Montalto.

  • Conclusa la "3DaysTogether" delle associazioni calabresi della Federazione Italiana Escursionismo

    Nel pomeriggio di domenica scorsa si è conclusa la 3DAYS TOGETHER, l’evento organizzato dall’Associazione Escursionistica Gente in Aspromonte che, con le tante attività proposte, ha chiamato a raccolta sul versante ionico dell’Aspromonte gli escursionisti di tutte le sei associazioni escursionistiche calabresi affiliate alla Federazione Italiana Escursionismo, l’associazione Greenstone di Messina che ha partecipato con grande amicizia e rinnovata curiosità nei confronti della grande famiglia FIE, oltre che alcuni escursionisti della FIE Lombardia e FIE Umbria.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.