unci banner

:: NEWS

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAL'inizio dell'autunno riporta le Domeniche Agatensi

L'inizio dell'autunno riporta le Domeniche Agatensi

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 20 Settembre 2019 13:56

Con l’inizio dell’autunno ritornano le “Domeniche Agatensi” ossia le passeggiate culturali e naturalistiche al sito archeologico di Motta Sant’Agata (Reggio Calabria), con la partecipazione di esperti, studiosi e associazioni per conoscere e approfondire inediti aspetti del nostro territorio.
Il programma comprende diversi incontri, che si svolgeranno nelle domeniche dei mesi di settembre, ottobre e novembre e andranno a toccare diversi tematiche.

Nello specifico il programma per l’anno 2019 è il seguente:
- DOMENICA 22 SETTEMBRE: Una scala tra terra e cielo Suggestiva serata astronomica tra antropologia e scienza, osservando la volta celeste con l’ausilio dei telescopi del Gruppo Astrofili Reggini M31. (h. 20.30).

- DOMENICA 6 OTTOBRE: La terracotta infranta Lezione-spettacolo sui miti, i misteri e le leggende meno conosciute dello Stretto, in un viaggio senza bussola narrato dal professore Orlando Sorgonà. (h. 16.30).

- DOMENICA 20 OTTOBRE: La vendetta della Mantide Tra crimini e misfatti, le incredibili storie noir di donne santagatine, accadute nel corso dei secoli nella nostra Vallata, con le inedite ricerche dell’avvocato Fabrizio Casoria. (h.16.30)

- DOMENICA 3 NOVEMBRE: De Arte Venandi Cum Avibus Un tuffo nel medioevo alla scoperta dell’antica arte della falconeria, con i rapaci della Fattoria sociale Aratea che per l’occasione sorvoleranno il cielo di Suso. (h.15.00)


Gli appuntamenti sono organizzati dalla Pro Loco Reggio Calabria San Salvatore (associazione che ufficialmente ha in gestione il sito), con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Citta' Metropolitana di Reggio Calabria e la Provincia di Vibo Valentia.
Rientrano nelle attività di “salvaguardia, valorizzazione e promozione dei siti archeologici presenti sul territorio comunale”, così come previsto dall’accordo sottoscritto e formalizzato dalla Pro Loco lo scorso 2 luglio in seguito alla partecipazione al bando Pubblico indetto dal Comune di Reggio Calabria.
Sarà un’occasione imperdibile per conoscere aspetti inediti e poco conosciuti, trascorrere delle ore all’aria aperta e a contatto con la natura.
Inoltre partecipando alle iniziative si contribuirà attivamente al “Processo di Rinascita Culturale” attualmente in atto, beneficiando delle bellezze di un sito archeologico dalle innumerevoli potenzialità, ancora poco conosciuto e a pochi km dal centro cittadino.
Per ulteriori informazioni si rimanda ai contatti dell’associazione:
info: 347 8337830 – 348 0587339- 331 9052973 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.prolocosansalvatore.rc.it

Rc 20 settembre 2019

Letto 134 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Questa domenica terzo appuntamento con le Domeniche Agatensi

    Appuntamento da non perdere nel fine settimana con il terzo incontro delle “Domeniche Agatensi” ossia le passeggiate culturali e naturalistiche al sito archeologico di Motta Sant’Agata (Reggio Calabria), con la partecipazione di esperti, studiosi e associazioni per conoscere e approfondire inediti aspetti del nostro territorio.
    Nell’appuntamento di Domenica 13 ottobre p.v. si parlerà di: "La vendetta della Mantide". Tra crimini e misfatti, le incredibili storie noir di donne santagatine, accadute nel corso dei secoli nella nostra Vallata, con le inedite ricerche dell’avvocato Fabrizio Casoria.
    Regine della casa, angeli del focolare, gentil sesso....ma non solo.

  • Secondo appuntamento con le Domeniche Agatensi questa domenica 6 ottobre

    Nel fine settimana torna l’appuntamento con le “Domeniche Agatensi”, ossia le passeggiate culturali e naturalistiche al sito archeologico di Motta Sant’Agata (Reggio Calabria), con la partecipazione di esperti, studiosi e associazioni per conoscere e approfondire inediti aspetti del nostro territorio. Nell’appuntamento di Domenica 6 ottobre p.v. si parlerà di: “La terracotta infranta. Lezione-spettacolo sui miti, i misteri e le leggende meno conosciute dello Stretto”, in un viaggio senza bussola narrato dal professore Orlando Sorgonà.
    Oltre ad ammirare lo Stretto da un punto di vista eccezionale (la rupe di Sant’Agata), andremo ad approfondire tematiche poco conosciute legate ai miti della nostra terra.

  • La Via dei Borghi attraversa la nobile città di Sant'Agata di Reggio

    Si è conclusa nella splendida cornice di Motta Sant'Agata la prima parte della seconda stagione del progetto "La via dei borghi".
    L'idea nata dalla collaborazione tra le associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana, dopo le tappe di Fiumefreddo Bruzio/Belmonte Calabro e quella di Bagnara, ha raggiunto domenica 19 maggio la suggestiva città di Sant'Agata a pochi minuti dal centro storico di Reggio.
    Ad accogliere i tanti escursionisti gli attivissimi soci della Pro Loco di San Salvatore guidata dal presidente Demetrio Iero.

  • La Via dei Borghi nella nobile città di Motta Sant'Agata

    Domenica 19 maggio il progetto "La via dei borghi", ideato dalle associazioni "Kalabria Experience" ed "Il giardino di Morgana", sbarcherà nel suggestivo centro di Motta Sant'Agata.
    La tappa è patrocinata dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria e si avvarrà della preziosa collaborazione della Pro Loco di San Salvatore che da anni si prende cura del sito archeologico dell'antica città di Sant'Agata di Reggio.

  • Domani 5 marzo nel borgo di San Salvatore “L’antico carnevale Agropastorale della Vallata del Sant’Agata”

    Martedì 5 marzo 2019 presso il borgo di San Salvatore, sulle colline di Reggio Calabria si svolgerà “L’antico carnevale Agropastorale della Vallata del Sant’Agata”. Un appuntamento da non perdere con un Carnevale particolare ed inusuale.
    Nel borgo infatti, fortunatamente ancora si conserva un antichissimo Carnevale, le cui origini si perdono nella notte di e tempi. La festa si svolge tradizionalmente nel giorno del Martedì grasso, secondo un rituale rimasto invariato nel corso degli anni. Ogni martedì di Carnevale, sin dal primo pomeriggio le strade del paese si riempiono di maschere, i cosiddetti mascarati, travestiti con vecchi abiti dimessi e macabri, che sfilano in un corteo al suono di zampogne e tamburello, guidati dal capo maschera u puddicinedda, anch’esso travestito ma col viso scoperto.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.