unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURALa notte di San Lorenzo sulla terrazza del MArRC con il Planetario

La notte di San Lorenzo sulla terrazza del MArRC con il Planetario

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 09 Agosto 2019 13:04

Nel ricco calendario di eventi previsti all’interno de “Il festival calabrese dell’Astronomia” si inserisce lo spettacolo “Atlas Coelestis: la musica e le stelle”.
Il MArRC e il Planetarium Pythagoras di Reggio Calabria festeggiano insieme e in musica la notte di San Lorenzo con le note del Maestro Giovanni Renzo. L’iniziativa rafforza la già consolidata collaborazione tra il Planetario ed il Museo Archeologico Nazionale, parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità.

Sabato 10 agosto ore 20.30 sul terrazzo del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria si terrà il concerto per pianoforte, computer e video con animazioni ed immagini legate agli eventi astronomici: “Atlas Coelestis: la musica e le stelle”.
Lo spettacolo è concepito come un vero e proprio evento di carattere scientifico-musicale, dal forte impatto visivo.
I video che accompagnano la musica, composta ed eseguita dallo stesso autore, maestro Giovanni Renzo, ricreano negli spettatori la sensazione di un viaggio nell’Universo.
Viaggio, che inizia la notte del 7 Gennaio 1610, data in cui Galileo punta al cielo il telescopio e scopre che Giove ha ben quattro lune che gli girano attorno e che si conclude con le note di Bach inviate con la sonda Voyager che continua a viaggiare nella profondità dello spazio interstellare.
Il maestro Giovanni Renzo si è diplomato al Conservatorio “Corelli” di Messina in Pianoforte nel 1986, perfezionandosi in seguito a Roma con Martin Joseph, ai Seminari Nazionali di Musica Jazz di Siena con Enrico Pieranunzi e Bruno Tommaso, alla Berklee Summer School di Perugia con Bud Fredman in composizione e orchestrazione, e all'Accademia Musicale Chigiana di Siena con Ennio Morricone e Sergio Miceli in musica per film.

Rc 9 agosto 2019

Letto 144 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bentornata in città: il Planetarium Pythagoras accoglie la Sacra Effige al MArRC

    Il Planetarium Pythagoras aderisce alle iniziative culturali messe in atto in occasione della festa patronale. In collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, organizza, sabato 14 settembre, un incontro a carattere scientifico nello scenario della splendida terrazza di Palazzo Piacentini. Dalle ore 19.30 sarà possibile osservare il Cielo con gli strumenti, ed alle ore 21.00 il dott. Giuseppe Cutispoto, Astronomo presso l’Osservatorio Astrofisico di Catania, terrà una conferenza dal titolo “Siamo soli nell’Universo? Dove sono tutti quanti?”.

  • Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

    Ferragosto da record per il MArRC che nella giornata di ieri ha registrato il “tutto esaurito” con ben 7760 ingressi. La scelta dell’apertura nella giornata festiva con ingresso gratuito a tutti si è dimostrata dunque una scelta vincente della Direzione del Museo che proprio sui suoi profili social per voce del suo direttore Carmelo Malacrino, festeggia il nuovo importante traguardo. 

  • Ferragosto 2019: MArRC aperto per l'intera giornata con ingresso gratuito

    Ferragosto 2019 speciale al MArRC. Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria resterà aperto per l’intera giornata con orario continuato dalle 9 alle 20 (ultimo ingresso alle 19:30). L’ingresso sarà gratuito per tutti, un'idea alternativa alla tradizionale gita a Gambarie o per una giornata lontana dalle code del mare

  • Al MArRC “Donne in orbita: l'universo al femminile” con la prof.ssa Patrizia Caraveo

    Dopo lo straordinario successo di pubblico registrato in occasione dello spettacolo: “Atlas Coelestis: la musica e le stelle” tenutosi sulla terrazza del Museo Archeologico Nazionale della nostra città, proseguono gli incontri all’interno della convezione tra Planetarium Pythagoras ed il MArRC. Martedì 13 agosto alle ore 17.30 nella sala conferenze del Museo la prof.ssa Patrizia Caraveo terrà una conversazione su: “Donne in Orbita”.
    Da Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio, alla nostra Samantha Cristoforetti, la prof.ssa ripercorrerà, tra pregiudizi e stereotipi, la storia che ha restituito il cielo “all'altra metà del cielo”.

  • Il direttore Carmelo Malacrino confermato alla guida del MArRC

    Il Direttore Carmelo Malacrino resta alla guida del MArRC. Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali fa sapere in una nota di aver avviato le procedure per il rinnovo dei direttori tra cui anche il dottor Carmelo Malacrino. Soddisfazione dal territorio reggino per un risultato che conferma l'impegno profuso in questi anni che ha visto Palazzo Piacentini aprirsi alla città e ai turisti da tutto il mondo, mai come prima. A seguire alcune delle note di plauso del mondo politico istituzionale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.