unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURALe Muse per le dimore storiche, a Palazzo Malgeri (Bova Marina) la consegna della pannellistica storico turistica

Le Muse per le dimore storiche, a Palazzo Malgeri (Bova Marina) la consegna della pannellistica storico turistica

Pubblicato in CULTURA Sabato, 20 Luglio 2019 12:20

Nell’ambito degli eventi della programmazione “Questione di sensi” del sodalizio de “Le Muse” di Reggio Calabria, continuano gli appuntamenti domenicali e come sempre grandi eventi che rendono la città e le principali cittadine della provincia, accattivanti nel rispetto della memoria post terremoto del 1908.
L’Associazione Culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” promuove dunque da un anno, un progetto di lettura storico–artistica sulle “Dimore Storiche Calabresi”. Tale percorso vuole essere un invito alla conoscenza di aspetti architettonici e decorativi che diano un’identità ritrovata sui territori e sulle principali realtà che riconducono all’identificazione di stili e andamento di gusto dal 1700 alla prima metà del 1900.

Giuseppe Livoti promotore ed ideatore di tale progetto di valorizzazione, ricorda come tale idea, sia nata per tramandare alle nuove generazioni l’andamento di gusto e la sensibilità di edifici importanti non storicamente riconosciuti e come una prima vera e propria mappatura sia stata fatta con un primo step nell’ambito di “Casa Reale”, documentario realizzato in 12 puntate, grazie all’impegno dell’ing. Bruno Taverna editore di Melito tv. Livoti ricorda come “Palazzo Malgeri si trova ubicato su Corso Umberto 1, via importante nel centro di Bova Marina. Fu costruito, quale residenza di Antonino Malgeri su sua idea progettuale ed oggi abitata dalle eredi.
L’edificio semplice ed elegante si inserisce nell’ambito di un liberty che coniuga decoro e funzionalità ed è caratterizzato da un piano nobile, mentre, al piano terra, un tempo era ospitata una Agenzia della Banca Popolare di Brancaleone diretta dallo stesso Antonino Malgeri.
Per l’occasione domenica 21 luglio alle ore 20 presso il giardino di inverno della dimora, si terrà alla presenza del sindaco Saverio Zavettieri, di rappresentanti dell’amministrazione comunale, della vice presidente Francesca d’Agostino, la consegna da parte del direttivo, di una targa informativa che verrà posta sulla facciata affinché, possa servire come approfondimento a passanti, storici e curiosi. “Le Muse” non potevano rimare ferme di fronte a questo importante patrimonio, poiché consapevoli che spesso ci rechiamo nelle città d’arte e visitiamo residenze per capire cosa racconta il territorio e le famiglie che le hanno caratterizzate e, mai si è pensato nella città metropolitana ad un itinerario –duraturo- che potesse fare vedere al turista queste strutture che identificano soprattutto in Calabria, la ricostruzione post- terremoto 1783 e che potrebbe essere invece, l’alternativa ai Bronzi di Riace o alla visita degli edifici di culto, spesso chiusi e poco fruibili poiché miopi nella promozione e nella divulgazione sempre eseguita forse con occhio localistico e non proiettati nel panorama turistico nazionale. La prima targa già consegnata questo inverno invece è già esposta presso il settecentesco Palazzo d’Agostino di Serrata.

Bova Marina 20 luglio 2019

Letto 207 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bova Marina, la rassegna culturale "Fortunata/o chi legge" inaugura l'estate bovese

    Tutto pronto per la seconda edizione di “Fortunata/o chi legge”, rassegna culturale di letture animate rivolta a bambini e ragazzi in memoria di Fortunata Iiriti, giovane mamma bovese scomparsa prematuramente. L’incontro, che si terrà domenica 14 luglio alle ore 21presso i locali della biblioteca comunale di Bova Marina, luogo in cui Fortunata ha prestato servizio, si rivolge ad una fascia d’età dai cinque ai tredici anni accompagnati da un adulto. La serata prevede letture condivise, una tombola letteraria con libri in palio offerti dall’Amministrazione comunale e da volontari amici di Fortunata. Durante la serata ci saranno due particolari momenti di condivisione e scambio di libri e cibi aperti a tutti: “porta un libro e ne prendi un altro, porta un cibo e ne assaggi un altro.
    Fortunata/o chi legge inaugura il ricco cartellone dell’Estate bovese promosso dall’Amministrazione comunale con la partecipazione di associazioni ed esercenti.

  • Mobilità, Cultura, Mezzogiorno e tanto altro, Pasquino Crupi ricordato da “La lunga marcia” della Filt-Cgil a Bova Marina

    Le infrastrutture e i trasporti, elementi sui quali la Filt-Cgil sta accendendo i riflettori condividendo con la cittadinanza esperienze, analisi e proposte attraverso la cosiddetta “La lunga marcia”, perché strategici nel favorire flussi sociali, economici e culturali, sono ataviche problematiche dell’irrisolta Questione meridionale. Toccando Bova Marina lungo il percorso a piedi iniziato a Reggio lo scorso 4 luglio e che si concluderà il 10 a Caulonia Marina, è stato automatico, oltre che doveroso, ricordare il compianto intellettuale e politico meridionalista e socialcomunista Pasquino Crupi.

  • ANAS, per lavori limitazioni al transito sulla statale nei pressi di Bova Marina

    Per i lavori di manutenzione programmata e previsti dall'Accordo Quadro, si rendono necessarie delle limitazioni al transito veicolare tra le province di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria. Nello specifico per il prosieguo degli interventi di ripristino della pavimentazione stradale lungo la statale 106 Jonica nel comune di Bova Marina in provincia di Reggio Calabria, fino al 15 settembre 2019, è in vigore lo spostamento su carreggiata opposta, tra il km 4,280 e il km 49,620, il divieto di sorpasso per gli autoveicoli e il limite massimo di velocità di 30 km/h.

  • Bova Marina: la Commissione Straordinaria incontra i candidati a Sindaco

    In data odierna si è tenuto presso la Sede del Municipio un incontro tra la Commissione Straordinaria ed i due candidati a Sindaco, On.le Saverio Zavettieri e Andrea Zirilli, accompagnati dalle rispettive delegazioni.
    Nel corso della riunione, alla quale erano presenti anche la Responsabile dell’Area Economico-Finanziaria, Dr.ssa Marianna Spataro, la Responsabile dell’Area Amministrativa Dr.ssa Caterina Attinà ed i due Responsabili delle Aree Tecniche, Ing. Michele Tigani e Arch. Domenica Portiglia, sono stati illustrati i dati del Bilancio Consuntivo relativo all’esercizio finanziario 2018, appena approvato, ed è stato delineato il quadro delle Opere Pubbliche e delle principali iniziative del Settore Amministrativo.

  • Scorrimento rapido Bova- Bova Marina, si attende il via libera del Genio Civile

    Strada a scorrimento rapido Bova Marina – Bova ancora impantanata nel guado delle lentezze procedurali. Questo quanto si apprende da una nota congiunta inviata alla stampa dal sindaco di Bova Santo Casile e della commissaria straordinaria del comune di Bova Marina Francesca Crea. Si allunga dunque la vicenda relativa al completamento ed alla messa in sicurezza del primo tratto dell’arteria che collega la costa ionica all’Aspromonte, una storia lunga quasi quarant’anni, che nell’ultimo decennio sembrava essere arrivata ad una svolta, salvo poi arenarsi, come spesso capita in pastoie e lentezze procedurali.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.