unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Conclusa la Giunta Nazionale del Coni presieduta da Malagò

Reggio Calabria. Conclusa la Giunta Nazionale del Coni presieduta da Malagò

Reggio Calabria. Nel pomeriggio si è riunita a Palazzo Alvaro, sede della Città metropolitana la Giunta Nazionale del Coni. Momento storico per la Calabria che vede la 1082ª riunione dell’’organo esecutivo dell’Ente, presieduto da Giovanni...

Viola Reggio Calabria, Vitale: "Voglio crescere all'interno di un gruppo molto forte"

Viola Reggio Calabria, Vitale: "Voglio crescere all'interno di un gruppo molto forte"

Reggio Calabria. Il play della Viola Reggio Calabria, Donato Vitale è stato ospite di Break In Sport, magazine radiofonico in onda sulle frequenze della radio ufficiale, Antenna Febea. Il giovane playmaker è in continua crescita....

Novembre, mese della prevenzione e della vaccinazione: la nota di Misefari

Novembre, mese della prevenzione e della vaccinazione: la nota di Misefari

Reggio Calabria. La Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio ha di recente ospitato iniziative a sostegno della cultura della prevenzione e dell’invito alla vaccinazione in occasione della presentazione di due omologhi testi a cura...

La Madonna della Consolazione saluta Reggio e torna all'Eremo: domenica la processione

La Madonna della Consolazione saluta Reggio e torna all'Eremo: domenica la processione

Reggio Calabria. E' arrivato il giorno della risalita. La Madonna della Consolazione, patrona di Reggio Calabria, domenica 25 novembre saluterà il suo popolo per rientrare all'Eremo. La processione partirà dalla Cattedrale alle 15.30 si snoderà...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAMostra fotografica “Sinapsi Clandestine” al Festival Internazionale di fotografia a Lishui (CINA)

Mostra fotografica “Sinapsi Clandestine” al Festival Internazionale di fotografia a Lishui (CINA)

Pubblicato in CULTURA Lunedì, 13 Novembre 2017 15:04

La mostra fotografica “Sinapsi ClanDestine“ realizzata da Pietro Politi in collaborazione con i Pagliacci Clandestini di Reggio Calabria, è stata selezionata dalla commissione di LUMINA in occasione della Call di Fiof. Il progetto sbarcherà in Cina dal 15 al 19 novembre 2017 gli scatti verranno esposti all’interno del Festival Internazionale di fotografia a Lishui in Cina. La mostra è stata selezionata poiché l’ideale del progetto sposa a pieno l’ideale dell’esposizione, ossia il portare l’Italianità nel mondo.

Ed è questo ciò che fa “Sinapsi ClanDestine”, porta gli ideali, la scelta di persone “comuni” di abbandonare la loro vita, i loro impegni, le loro gioie ed i loro dolori, per dedicarsi pienamente al prossimo, chiunque egli sia, qualunque sia la sua storia, senza distinzione alcuna. che racconta l’essere artisti, con una serie di ritratti, della Compagnia dei “Pagliacci ClanDestini“, realtà del territorio di Reggio Calabria, operante anche in ambito nazionale ed internazionale con diversi progetti attivi.
“Non è semplice – afferma Pietro Politi - esprimere in parole l’emozione, la soddisfazione, la gioia di ricevere la nomina da parte di FIOF (Fondo Internazionale di Fotografia) di Ambasciatore della Fotografia Italiana in Cina. Per me un onore esporre al fianco di artisti del calibro di Eolo Perfido. Ringrazio tutta la compagnia e il presidente, Santo Nicito, una persona capace di ascoltare, accogliere con entusiasmo un’idea nata nel 2014 e portata avanti con forza dal gruppo.”
“Sinapsi ClanDestine” era stata già selezionata in occasione dell’annuale Festival della fotografia di Orvieto, durante il quale gli scatti furono esposti all’interno del Palazzo dei Sette, nel bellissimo centro storico della città umbra. Nei mesi successivi, fino a Settembre, FIOF si è presa carico della mostra, portandola in altre 2 città italiane: San Benedetto del Tronto e Barletta.
Il progetto mostra fotografica “Sinapsi Clandestine” è composto da dieci ritratti 50x70 cm. racconta un gruppo di artisti, i Pagliacci ClanDestini, di Reggio Calabria. “Chiunque nella vita può essere chiunque: bisogna solo scegliere chi essere. Ci sono persone che decidono di “essere” per gli altri e, nonostante le fatiche che la vita quotidiana mette dinanzi, aprono la valigia, si truccano, indossano il loro vestito migliore e partono per portare in giro il loro messaggio e la loro gioia. Ognuno ha un motivo ben preciso che lo ha portato a fare questa scelta di vita - la scelta di essere un “artista”, un “pagliaccio clandestino” - e questa è una cosa straordinaria. La contrapposizione tra la vita reale e la vita da artista, il non sorridere negli scatti, sono piccoli elementi voluti per riuscire ad entrare nell’animo dell’osservatore, per cominciare il percorso che porterà a fare la propria scelta di vita.
Il viaggio nel progetto non termina qui, infatti, nei primi mesi del 2018  la mostra sarà portata da Fiof al Parlamento Europeo a Bruxelles.
                              L’Ufficio Stampa

Rc 13 novembre 2017

Letto 135 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Tappa finale del progetto "C'era una volta in corsia" nella Galleria di Palazzo San Giorgio

    Si è tenuto presso la Galleria del Palazzo San Giorgio, l'evento finale del progetto "C'era una volta in Corsia", sostenuto dalla Fondazione con il Sud, 2015", che ha coinvolto una rete di associazioni costituita da Pagliacci Clandestini, AIL Sezione "A. Neri", CISMe Società Cooperativa, Eracle, Associazione Marta Russo Onlus, Tra noi Calabria e Tribunale per i diritti del malato, con l'obiettivo di collegare differenti strutture ospedaliere in modo organico e organizzato ed instaurare un servizio di animazione stabile, per valorizzare e diffondere il volontariato nell’assistenza ospedaliera.

  • Progetto "C’era una volta…in corsia" sabato 27 ottobre l'evento conclusivo

    Reggio Calabria - Sabato 27 ottobre dalle ore 17:00 presso la Galleria del Palazzo San Giorgio di Reggio Calabria si svolgerà l’Evento Finale del progetto “C’era una volta in Corsia”, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD tramite il bando “Con il sud che partecipa, 2015”. Ultimo passo previsto all’interno dell’azione “Trasferimento buone prassi”, l’evento vuole essere un momento conclusivo del percorso iniziato nel marzo dell’anno passato e diffondere le esperienze maturate da fruitori e organizzatori attraverso laboratori, sperimentazione, convegni ed esplorazione di nuove relazioni interpersonali nate durante i vari momenti di confronto e condivisione.

  • Una studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria vola a Pechino alla Biennale internazionale di fotografia

    Una studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria parteciperà alla settima Biennale internazionale di Fotografia di Jinan, Cina, 2018. La manifestazione sarà inaugurata il 25 ottobre a Pechino, presso il Museum of Arts Shandong University of Art & Design Jinan Shandong. "La fotografia attraverso gli occhi di una donna" è il titolo della sezione italiana dell’esposizione, curata da Athos Angelo Collura.
    Dei sette candidati proposti dall’Accademia di Reggio Calabria per la partecipazione al concorso, i curatori della Biennale hanno selezionato una studentessa, Roberta Lo Schiavo del corso di II livello in Pittura, allieva del Professore di Storia dell’Arte Giuseppe Cipolla, referente interno del bando di concorso fotografico per la biennale.

  • I Pagliacci Clandestini al San Diego International Fringe Festival con "Il fetido stagno"

    Sabato presso il Teatro della Girandola, si è tenuta la première per gli addetti ai lavori dell'opera teatrale: "Il fetido stagno". Lo spettacolo della compagnia Pagliacci Clandestini, con la regia e drammaturgia di Santo Nicito e in scena gli attori: Lorenzo Praticò e Biagio Laponte, tecnica Simone Casile, fotografia Giovanna Catalano e riprese Guillermo Laurin. Lo spettacolo è stato selezionato per partecipare al San Diego International Fringe Festival che si terrà dal 19 giugno fino al 1 luglio, e si snoderà tra le città di San Diego e Tijuana.
    Già dalla scenografia, unico elemento una branda metallica al centro del palco, capiamo che sarà uno spettacolo molto particolare, come particolare è il tema che viene trattato;

  • "Quella sera leggera" chiude alla Girandola la rassegna "Il vento che muove"

    Con lo spettacolo “Quella sera leggera...”, con Cinzia Messina e Vincenzo De Salvo; montaggio musicale Tania Filippone; suoni e luci Simone Casile, si conclude l'edizione 2017/18 della rassegna "Il vento che muove" del Teatro della Girandola. La rassegna che ci ha tenuto compagnia da novembre a maggio, con numerosi spettacoli di alto livello culturale, con musica, teatro danza, teatro civile e tanto altro, per trasportarci in un mondo fantastico che ci fa dimenticare il tempo e le fatiche della vita moderna.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.