:: Evidenza

La Calabria buona diventa un modello da esportare: Piemonte e Giappone celebrano Fattoria della Piana

La Calabria buona diventa un modello da esportare: Piemonte e Giappone celebrano Fattoria della Piana

Il punto Slow Food a Piazza Castello ha ospitato l’evento in cui Carmelo Basile ha presentato l’azienda e il nuovo nato “Pecoritaly” con i presidenti...

La Reggina stende il Bisceglie (1-0), Sandomenico match-winner della partita

La Reggina stende il Bisceglie (1-0), Sandomenico match-winner della partita

Reggio Calabria. Buona la prima degli amaranto davanti al pubblico dell' Oreste Granillo. La Reggina supera il Bisceglie grazie alla rete di Salvatore Sandomenico. Il...

Antonio Pizzimenti su lavori scuola Lombardo Radice di Catona: aule saranno consegnate il 28

Antonio Pizzimenti su lavori scuola Lombardo Radice di Catona: aule saranno consegnate il 28

A seguito delle promesse non mantenute dal Sindaco Falcomatà, rispetto alla consegna della scuola Lombardo Radice di Catona, cittadini e genitori dei bambini iscritti, indignati...

Ripepi: Autorità portuale con Gioia Tauro e Regione dello Stretto. Unica speranza per Reggio e Messina

Ripepi: Autorità portuale con Gioia Tauro e Regione dello Stretto. Unica speranza per Reggio e Messina

Reggio e Messina per sopravvivere e svilupparsi vincendo le sfide del futuro devono stare insieme. Insieme per la vita o per la morte. La regione...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAParkBus 2018, il successo dell’Aspromonte. Ultima escursione “in notturna”

ParkBus 2018, il successo dell’Aspromonte. Ultima escursione “in notturna”

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 14 Settembre 2018 11:36

Natura e Cultura, il connubio sul quale il Parco dell’Aspromonte, ormai da anni, ha scelto di puntare attraverso una strategia vincente, continua a contribuire alla crescita del territorio. L’edizione 2018 del ParkBus, iniziativa che parte dall’Ente Parco e coinvolge il Museo Archeologico di Reggio e l’Associazione delle Guide Ufficiali, collegando i due principali attrattori della nostra terra (il Museo coi sui Bronzi ed il Parco dell’Aspromonte con la sua biodiversità ed il suo Patrimonio Naturale), registra un grande successo sia in termini numerici che in entusiasmo.

Centinaia di chilometri percorsi con i bus ecologici del Parco, 19 uscite delle quali oltre il 70% “sold out”, 11 itinerari per tutta l’area del Parco, quasi 300 partecipanti (tra cui inglesi, francesi, brasiliani, polacchi), sempre accompagnati dalle nostre guide ufficiali, uscite tematiche (Biodiversità, Cultura, Geoparco, Naturalistico, Birdwatching, Borghi Antichi). Risultati eccezionali anche sui canali social con oltre 60.000 visualizzazioni del progetto e più di 15.000 interazioni. E’ un successo di tutti, ma soprattutto dell’ASPROMONTE.

Per coronare l’edizione 2018 l’ultima escursione organizzata dalle Guide Ufficiali, quella di Sabato 15 Settembre, sarà speciale ed in notturna: il Trek “Tramonto sullo Stretto”. Una passeggiata nel cuore del Parco, con raduno in piazza Mangeruca a Gambarie, ingresso nel bosco in località Terreni Rossi e risalita verso il crinale di Monte Scirocco. Da qui si incrocerà un radura quasi completamente coperta da un ginepro secolare, da dove si osserverà il tramonto su Gambarie e sullo Stretto.

Sarà una serata di festa, un'ottima occasione per condividere la smisurata bellezza dell’Aspromonte.


Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte
v.i.

Rc 14 settembre 2018

Letto 43 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Vergognoso atto di bracconaggio in Sicilia: il Parco dell’Aspromonte farà la sua parte

    Un importante progetto finanziato dall’Unione Europea, negli ultimi anni, sta cercando di assicurare un futuro al Capovaccaio, un piccolo avvoltoio che ha visto la sua popolazione italiana ridotta in pochi decenni a meno di diecicoppie, tra la Basilicata e la Sicilia. L’impegno delle Istituzioni, dei ricercatori e delle Forze dell’Ordine, con l’ausilio delle più moderne tecnologie, l’esperienza del lavorare in rete: eppure ancora una volta tutte queste energie messe in campo hanno dovuto registrare l’ennesimo vile atto di bracconaggio, che ha messo fine alla giovanissima vita di uno dei due capovaccai nati in cattività presso il CERM (Centro Rapaci Minacciati) di Semproniano (GR), curati e allevati con straordinaria competenza e rilasciati la settimana scorsa nel Materano in collaborazione con ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

  • Un sogno d'Aspromonte chiamato riconoscimento Global Geopark UNESCO

    di Tatiana Muraca / foto di Roberto Canzoneri) - 140 Geoparchi Mondiali UNESCO tuttora esistenti, situati in 38 Paesi del mondo, di cui 73 in Europa. Restringendo decisamente il campo, dall’Europa all’Italia (che ha 10 Geoparchi Mondiali), dall’Italia alla Calabria (che ha già un Geoparco Mondiale), dalla Calabria alla Città Metropolitana di Reggio, precisamente al Parco Nazionale dell’Aspromonte, la visione di insieme si potrebbe ulteriormente allargare. L’Aspromonte, difatti, concorre per questo ambìto riconoscimento; il massiccio montuoso dalle forme dolci, ma altresì severe, sviluppato in terrazze contrapposte, dove la vegetazione è molto ricca e varia, in cui la macchia mediterranea fa da padrona, attende il responso della Commissione Internazionale in merito all’attestazione di Geoparco, patrimonio dell’UNESCO.

  • Parco Aspromonte, Consiglio Direttivo rinnova fiducia a Creazzo

    Si è svolto a Gambarie d’Aspromonte il primo Consiglio Direttivo dell’Ente Parco sotto la guida del Vice Presidente Domenico Creazzo, dopo la conclusione del quinquennio del prof. Giuseppe Bombino.
    Creazzo, Sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte dal 2012, per Statuto e per Legge svolgerà le funzioni del Presidente.

  • La migrazione dei rapaci nel Parco...e al Museo

    Oltre 7.500 i rapaci che, negli ultimi giorni, hanno “sorvolato” le cime d’Aspromonte. Entra nel clou, infatti, l’attività di monitoraggio della migrazione autunnale degli uccelli rapaci e delle cicogne promossa dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte e condotta dai ricercatori che dalla postazione “Santo Stefano-Sinopoli”, quotidianamente, censiscono i passaggi dei volatili. La ricerca, attiva ormai da molti anni, continua a fornire dati di grande interesse per la conoscenza e la conservazione di specie di avifauna protetta a livello interazionale e conferma la grande importanza dell’Aspromonte, quale sito ove si concentrano le popolazioni di migratori in questa stagione,

  • Giuseppe Bombino: Giù le mani dal Parco Nazionale dell'Aspromonte

    Dalle pagine del suo profilo social il professor Giuseppe Bombino, ex presidente dell'Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte, ha lanciato nella giornata di ieri un monito perchè tutto il lavoro fatto non venga "politicizzato" a discapito delle reali necessità del territorio. Di seguito il testo del suo intervento: Avevamo deciso di non intervenire, nonostante, a distanza di qualche ora dal cosiddetto “cambio a vertice” al Parco Nazionale dell’Aspromonte, fossero stati lanciati i chiari segnali di una “dismissione” del carattere istituzionale dell’Ente dello Stato.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.