Martedì, 23 Luglio 2024

                                                                                                                                                                             

 

                                                                                                                                                                                                          

C Cultura|Società

PODIO D’ARGENTO PER GLI STUDENTI DEL LICEO CLASSICO AL FESTIVAL AMENANOS/NEOS DI CATANIA

Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Splendida affermazione degli allievi del  Liceo Classico “Tommaso Campanella” al Festival Amenannos/Neos “Concetta Olivieri” di Catania, importante competizione teatrale aperta agli  Istituti scolastici, chiamati a misurarsi con la messinscena di opere del teatro classico.

Al termine di quattro intense giornate, che hanno visto succedersi sul palco del teatro greco-romano di Catania venti scuole provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, la giuria, formata da docenti ed esperti del mondo teatrale, ha conferito ai nostri giovani attori, protagonisti delle “Eumenidi” di Eschilo, il podio d’argento,  confermando così la validità e l’alto livello raggiunto dalla nostra scuola  nella valorizzazione delle potenzialità e delle competenze degli allievi.  

La partecipazione al Festival, giunto al suo quinto anno, rientra nell’ambito di un progetto di grande impegno ed interesse,  fortemente sostenuto dal Dirigente Scolastico Carmela Lucisano. Gli studenti si sono impegnati in  un lavoro di lettura, interpretazione ed analisi del testo antico,  sotto la direzione artistica della  regista ed attrice Teresa Timpano e la supervisione  della  referente Prof.ssa Maria Gabriella Marino la quale ha seguito gli allievi  nell’adattamento del testo greco originale.

Il laboratorio teatrale  ha consentito agli studenti e alle studentesse di appropriarsi, attraverso la lettura, lo studio, l’analisi del testo teatrale, delle  sfumature e  dei particolari dell’opera,  creando una relazione armonica indispensabile per la realizzazione dello spettacolo.  Sulla scena unica di un teatro antico, immersi nella magia di un luogo di bellezza straordinaria,  hanno preso vita le figure di Oreste, del dio Apollo, di Clitemnestra; il coro, interlocutore fondamentale dei diversi personaggi, ha rappresentato al meglio le dinamiche psicologiche del dramma e le implicazioni narrative legate al tema della giustizia. Ne è venuto fuori un insieme armonioso, coinvolgente e  ricco di pathos.  L’impegno profuso nell’attività è stato quindi ampiamente riconosciuto dalla giuria che, sempre nella sede del teatro antico,  ha conferito alla nostra scuola un meritatissimo secondo posto che rappresenta il giusto riconoscimento del lavoro svolto ed un ulteriore stimolo ad altre entusiasmanti sfide.


 

Ultimi Post

Le idee espresse dagli opinionisti non necessariamente debbono coincidere con quelle del direttore e dell’editore di Calabriapost.net 

..........................

 Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete  a direttore@calabriapost.net

 

top