unci banner

:: Evidenza

I ragazzi dei territori plaudono l'apertura della Commissione Politiche Giovanili

I ragazzi dei territori plaudono l'apertura della Commissione Politiche Giovanili

In vista dell'apertura degli Stati Generali delle Politiche Giovanili, la Commissione Speciale per le politiche giovanili della Città Metropolitana, ovvero, coloro che 'rappresentano' i giovani...

Slalom European di Windsurf: il reggino Scagliola sfiora la vittoria di categoria in Germania

Slalom European di Windsurf: il reggino Scagliola sfiora la vittoria di categoria in Germania

Reggio Calabria. Nessun rimpianto. Francesco Scagliola manca per un soffio la vittoria di categoria all’IFCA Slalom European Championships che si è tenuto in Germania, precisamente...

Gioia Tauro, Callipo: "Il Porto volano per l'economia della Calabria e dell'Italia"

Gioia Tauro, Callipo: "Il Porto volano per l'economia della Calabria e dell'Italia"

Reggio Calabria. "Il porto di Gioia Tauro per la sua eccellente posizione strategica e logistica potrebbe fare da traino a tutta l'economia, potrebbe dare un...

Reggio Calabria. Approvato il progetto esecutivo per il nuovo Parco Baden Powell

Reggio Calabria. Approvato il progetto esecutivo per il nuovo Parco Baden Powell

Reggio Calabria. Via libera al progetto esecutivo per il nuovo Parco Baden Powell. La Giunta comunale di Reggio Calabria, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, ha...

Reggio Calabria. Tribunale: cerimonia di insediamento del neo procuratore Bombardieri

Reggio Calabria. Tribunale: cerimonia di insediamento del neo procuratore Bombardieri

Reggio Calabria. Si è insediato ufficialmente il neo procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri. Il magistrato ha firmato l'incarico alla presenza del presidente...

Venerdì 25 il Concerto solidale per la rigenerazione dell’ex emeroteca di Via Palmi

Venerdì 25 il Concerto solidale per la rigenerazione dell’ex emeroteca di Via Palmi

Il Comune di Reggio Calabria, con la partecipazione degli Istituti Comprensivi Alvaro-Gebbione, Carducci-V. da Feltre, Catanoso-De Gasperi, Falcomatà-Archi, Galluppi-Collodi-Bevacqua, Lazzarino, Nosside-Phytaghoras, Radice-Alighieri, Vitrioli-Principe di Piemonte,...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAPremio Anassilaos: il dovere della memoria

Premio Anassilaos: il dovere della memoria

Pubblicato in CULTURA Sabato, 15 Luglio 2017 23:22

In occasione del 25° anniversario delle  stragi di Via Capaci (23 maggio 1992) e  di Via d’Amelio (19 luglio del 1992)  nelle quali  persero la vita  Giovanni Falcone, con la moglie Francesca Morvillo, e Paolo Borsellino  e insieme a loro  gli agenti di scorta ed  Emanuela Loi, la prima, per fortuna l’unica, donna delle forze dell’ordine a cadere in un agguato di mafia, alla cui figura l’Associazione Anassilaos ha intitolato alcuni anni fa la propria sezione femminile nel corso di una cerimonia ufficiale con la partecipazione del  compianto Prefetto Luigi De Sena,

il Premio Anassilaos, che nel corso degli anni ha reso omaggio ai caduti ed espresso gratitudine a coloro che ancora oggi - magistrati e uomini e donne delle Forze dell’Ordine -  difendono la nostra libertà e tutelano la nostra sicurezza,  si propone nella  29^ edizione della manifestazione di rendere loro omaggio e di ricordare Emanuela Loi, nel 50° della sua nascita avvenuta il 9 ottobre 1967. L’esercizio di una qualsiasi attività culturale – scrive il Presidente del Premio Stefano Iorfida - sarebbe infatti un gioco ozioso se fosse disgiunto dall’impegno concreto verso la realtà che ci circonda. Per questo il Sodalizio reggino, anche nell’ambito del prossimo premio,  come già in passato,  si propone di scavare nel solco della memoria e della nostra  storia più recente per tirarne fuori il tesoro e la ricchezza, tutta umana, di vite spezzate che si offrono al nostro  cuore e alla nostra testa, al sentimento e alla ragione, come  esempi da additare alle più giovani generazioni  e alle donne e uomini della nostra terra, bella e amara. Abbiamo chiamato tale impegno – prosegue Iorfida -il dovere della memoria ma siamo anche consapevoli che esso sia  insufficiente se disgiunto  da una concreta attenzione, anzi  da una estrema tensione morale, verso la legalità  e contro “il male” perché la criminalità organizzata non è  soltanto illegalità, cioè violazione di norme e leggi , ma anche e  soprattutto - in senso etico e religioso, almeno per un credente – il  male. “La ’ndrangheta – ha detto Papa Francesco -  è questo: adorazione del male e disprezzo del bene comune. Questo male va combattuto, va allontanato! Bisogna dirgli di no!... (Dall’Omelia nella Spianata di Sibari, 21 giugno 2014). Per questo nel rendere omaggio ai “caduti”  avvertiamo il bisogno  di stringerci  in maniera solidale a coloro che - magistrati o esponenti delle Forze dell’Ordine, ufficiali o semplici graduati - il male hanno combattuto, sacrificando spesso  anche  la vita a tale “missione” e a coloro che ancora oggi, “eroi del quotidiano” o “eroi di tutti i giorni”,  il male  combattono. Emanuela Loi e tutti gli altri sono per noi degli  eroi – un eroismo che nasce “dall’esercizio coerente e consapevole della virtù” (come ebbe a dire nel 2002 l’allora Ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu) - e oggi costituiscono un esempio per i giovani che non vogliono farsi ammaliare dalle lusinghe della ‘ndrangheta, della mafia della camorra né  vendere la propria vita e, insieme ad essa, l’anima alla criminalità organizzata.

RC 15 luglio 2017

Letto 73 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Anassilaos: doppio appuntamento settimanale in Biblioteca e a Palazzo Alvaro

    La stagione del Premio Anassilaos, che festeggia nel 2018 la sua 30° edizione, si apre questa settimana con due eventi di grande valore culturale, scientifico e religioso.  Giovedì 24 maggio alle ore 16,45 presso la Sala della Biblioteca de Nava, nell’ambito  del “Maggio dei Libri” promosso congiuntamente  dal  Comune di Reggio Calabria e dalla Biblioteca “De Nava”, nell’ambito  del Maggio dei Libri,  si terrà la cerimonia di consegna del premio per la Sezione   “CIVITAS EUROPAE” al Prof.  Aurelio Pérez Jiménez, Ordinario di Filologia greca presso l’Università di Malaga, Presidente della Società Spagnola di Studi su Plutarco, specialista, oltre che dello stesso Plutarco, delle  tematiche inerenti ai rapporti tra religione magia e astrologia nel mondo greco-romano, 

  • Anassilaos: secondo appuntamento dedicato ai cappellani militari della Grande Guerra

    Si terrà martedì 22 maggio alle ore 17,30 presso la sala di San Giorgio al Corso il secondo degli incontri che l’Associazione Culturale Anassilaos dedica al ruolo dei cappellani militari nella Grande Guerra. Dopo la conversazione del Prof. Antonino Romeo che ha analizzato la presenza dei cappellani militari nel contesto italiano ed europeo, il Dott. Fabio Arichetta, saggista, pubblicista, socio della Società Napoletana di Storia Patria tratterà dei Cappellani militari calabresi nella Prima Guerra Mondiale, tema oggetto, per altro, di un suo breve e pregevole saggio.

  • Anassilaos presenta “Il pane e le rose”: il ’68 tra storia e memorie”

    “Il pane e le rose”: il ’68  tra storia e memorie” è il tema conduttore della manifestazione  promossa congiuntamente dal Comune di Reggio Calabria, dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca Pietro De Nava che si terrà giovedì 17 maggio alle ore 17,00 presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio e che  si propone di ricordare il ‘68 a cinquanta anni di distanza. All’incontro prenderanno parte gli Assessori Irene Calabrò e Anna Nucera, interverranno  il Prof. Antonino Romeo, studioso di Storia, Franco Arcidiaco e Stefano Iorfida.

  • Oggi in Biblioteca incontro dell'Anassilaos: “I Cappellani Militari nella Grande Guerra”

    A cento anni dalla conclusione della Grande Guerra (per l’Italia il 4 novembre 1918) sembra opportuno ricordare personaggi ed episodi di un conflitto mondiale che nel nostro Paese si è protratto per oltre quattro anni. Da qui l’idea di una serie di incontri ed iniziative che l’Associazione Culturale Anassilaos si propone di realizzare, da qui al mese di novembre, allo scopo di ricordare la fine della I Guerra Mondiale. Si comincia giovedì 10 maggio, alle ore 16,45 presso la Biblioteca De Nava con una conversazione del Prof. Antonino Romeo sul tema: “i Cappellani Militari nella Grande Guerra” promosso congiuntamente dal Comune di Reggio Calabria, dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca “Pietro De Nava” che sarà introdotto dal Dr. Luca Pellerone, giovane studioso di storia e Vice Presidente Anassilaos Giovani.

  • Prossimo incontro dell'Anassilaos dedicato alla Battaglia di Lepanto

    Si legge nella Cronaca di Cristoforo Zappia e del decano Antonio Cannizzone “L’armata Veneziana a 18 luglio (1571) comparì sopra Capo Stilo, ed a 22 detto entrò in Messina, e Marco Antonio Colonna ed altri capitani passarono in Reggio” . “In detto anno –si legge ancora - a 23 Agosto venne Don Giovanni d’Austria coll’Armata in Messina ed ai 16 settembre passò alla Fossa San Giovanni; la città di Reggio li regalò molti giovenchi, castrati, frutti ed agrumi; a 17 detto partì con le galere veneziane, galeazze, navi ed altri vascelli che in tutto erano numero 217, e s’incaminarono verso Levante”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.