unci banner

:: NEWS

Brunori SAS torna con un nuovo tour. Il 5 aprile concerto al PalaCalafiore

Brunori SAS torna con un nuovo tour. Il 5 aprile concerto al PalaCalafiore

Farà tappa anche al PalaCalafiore di Reggio Calabria il tour 2020 di Brunori SAS. Lo rende noto la Esse Emme Musica che organizza il concerto del cantautore calabrese in programma...

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

È stato presentato nella Pinacoteca del Comune di Reggio Calabria il programma della prima edizione del Festival Olistico Morgana, organizzato dall’Associazione culturale Maradan, che si terrà dal 20 al 22...

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Mercoledì 18 Settembre l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, si renderà promotrice di un incontro formativo-informativo sugli strumenti dell’Art bonus e del Fundraising a supporto degli interventi di recupero e valorizzazione...

Palazzo San Giorgio offre il Cero votivo alla Madonna della Consolazione, patrona della città

Palazzo San Giorgio offre il Cero votivo alla Madonna della Consolazione, patrona della città

Palazzo San Giorgio rinnova l'offerta del Cero votivo alla Madonna della Consolazione, Patrona della Città. Queste le parole del sindaco Giuseppe Falcomatà: Eccellenza reverendissima, Reverendo Capitolo Metropolitano, porgo a voi...

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà l’aveva presentata a inizio giugno, nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, come un contenitore ricco di grandi appuntamenti nazionali e internazionali...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAPremio "Sant'Ilario" 2019: lunedì 19 agosto la cerimonia di premiazione

Premio "Sant'Ilario" 2019: lunedì 19 agosto la cerimonia di premiazione

Pubblicato in CULTURA Domenica, 18 Agosto 2019 15:07

Premio Sant'Ilario 2019: il racconto del territorio attraverso i suoi protagonisti. La cultura, l'arte l'imprenditoria sociale e lo sport al centro della sesta edizione del riconoscimento istituito dall'amministrazione comunale. Il "Premio Sant'Ilario" va, quest'anno, a Carlo Spartaco Capogreco, storico, medico e saggista, uno dei massimi esperti, a livello internazionale, dello studio e nella riscoperta dell'internamento civile fascista in Italia e nei Balcani. Capogreco ha ricostruito per primo le vicende storiche del campo di concentramento di Ferramonti; tra le sue opere più importanti, la ricerca ventennale confluita nel volume "I campi del duce", edito da Einaudi nel 2004, un libro divenuto un classico della storiografia sulla Seconda guerra mondiale, tradotto in croato, sloveno e inglese.

Nella sezione sport, il premio va a dirigenti, allenatori e calciatori delle squadre di calcio del Sant'Ilario e del Condojanni che, negli anni Settanta, hanno dato vita a un'onda lunga di passione calcistica: Giuseppe Gelonese, Giuseppe Staltari, Beniamino Spataro (alla memoria), Antonio Ursino, Leonardo Managò, Giuseppe Ciano (alla memoria), Domenico Mandarano (medico della squadra). Saranno inoltre premiati Davide D'Agostino, campione special olympics, la squadra femminile del calcio a 5 e, per l'atletica leggera, l'associazione sportiva "Zagara".

Il "Premio Amici di Sant'Ilario" va a Francesco Mollace e Bernardo Migliaccio Spina.

Francesco Mollace, laureato in filosofia, promotore di progetti transnazionali, nel 1988 ha fondato l'associazione Civitas Solis, tra le principali organizzazioni non profit del territorio. Come imprenditore sociale a Sant'Ilario dello Jonio, e in particolare nel borgo di Condojanni, ha promosso e realizzato i primi progetti di rigenerazione urbana: la struttura di turismo sociale Arcabria e il Centro culturale "Bruno Buchet".

Bernardo Migliaccio Spina, regista e attore, diplomato all'Accademia d'Arte drammatica di Palmi, autore di docu-film coraggiosi come "Uva fragola" sui bambini affetti da epidermolisi bollosa, ha firmato tra gli altri il lungometraggio "Malanova, storia di amore e magia", girato nel borgo antico di Condojanni. Dirige la scuola di recitazione e regia LocriTeatro e ha pubblicato il romanzo "Coraìsime" (Rubbettino, 2018).

La cerimonia di premiazione si svolgerà lunedì 19 agosto, con inizio alle 21.15, sul lungomare, alla Marina di Sant'Ilario dello Ionio.

Ufficio stampa

18 agosto 2019

Letto 100 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Sant’Ilario dello Jonio: le migrazioni di ogni tempo, gli sbarchi e l’accoglienza in “Storie migranti”

    “Storie migranti”, mercoledì 28 agosto, alla Marina di Sant’Ilario, evento promosso e organizzato da Eurocoop Jungi Mundu e Siproimi (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati), in collaborazione con l’amministrazione comunale e il blog d’informazione “Apostrofi a Sud”, per raccontare l’universo delle migrazioni di ogni tempo.
    A partire dalle 18.30, nel Piazzale del Sacro Cuore, sarà possibile visitare la mostra di immagini sugli sbarchi e l’accoglienza per gentile concessione di Médecins du Monde.

  • Scioglimento degli Enti Locali: a Sant'Ilario dello Ionio la presentazione del volume di Calautti, Chirico e Parisi

    Il tema dello scioglimento degli Enti Locali per mafia si conferma molto attuale. Dopo le tappe a Reggio Calabria e a Locri, la presentazione a Sant'Ilario dello Ionio, nel cuore della Locride, del volume intitolato «Scioglimento degli Enti Locali per mafia. Excursus storico, presupposti e rimedi», edito da Interdata Cuzzola - Nei Comuni e Città del Sole edizioni, ha segnato un altro importante momento di riflessione e confronto. Dopo i saluti di Pasquale Cuzzola, direttore Ufficio legale di Interdata Cuzzola srl, e gli interventi delle autrici, Manuela Calautti, Antonia Fabiola Chirico e Teresa Parisi, avvocati del foro di Locri, le conclusioni affidate al sindaco di Sant'Ilario dello Ionio, Giuseppe Monteleone, hanno preceduto il vivace dibattito.

  • Sant'Ilario dello Jonio: un convegno-mostra per illustrare studi e progetti di restauro sui borghi di Sant'Ilario centro e Condojanni

    Per la prima volta studi e progetti di restauro sui borghi di Condojanni e Sant'Ilario centro, a Sant'Ilario dello Jonio (RC). Un importante percorso di ricerca, recupero e valorizzazione che è stato illustrato sabato scorso, nelle sale di Palazzo Speziali-Carbone, durante il convegno "Sant'Ilario e Condojanni. Ricerche e restauri in corso". Evento promosso dall'Ordine degli Architetti PPC della Città Metropolitana di Reggio Calabria, in collaborazione con il Comune di Sant'Ilario dello Jonio e il Dipartimento Patrimonio Architettura e Urbanistica (PAU) dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, con il patrocinio della Soprintendenza ABAP per la Città metropolitana di RC e provincia di VV, della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, dell'Istituto Italiano dei Castelli sez. Calabria, dell'Associazione Storia della Città e del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie".

  • Sant’Ilario dello Ionio, un forte richiamo alla pace fra i popoli nel convengo sulla Siria

    La pace, la fratellanza, la speranza di un mondo nuovo, questi i temi al centro del convegno “Le Chiese cattoliche Orientali nel contesto geopolitico siriano”, svoltosi sabato scorso a Sant’Ilario dello Ionio, nella sala consiliare di Palazzo Vitale.
    L’evento, organizzato dall’Accademia di Alti Studi storici e politici Zaleuco e dall’Istituto del Nastro Azzurro, in collaborazione con Comune di Sant’Ilario, Azulejos International, Sprar Camini-Sant’Ilario ed Eurocoop “Jungi Mundu”, si è aperto con i saluti istituzionali del sindaco Pasquale Brizzi, del presidente dell’Accademia Zaleuco e di Azulejos Renato Mollica, del Segretario generale del “Nastro Azzurro” Domenico Caccia, del presidente provinciale del “Nastro Azzurro” Alberto Cafarelli, e del presidente della Eurocoop Rosario Zurzolo.

  • Ripristino postazioni di guardia medica a Bova e Sant’Ilario. Pedà scrive a Scura e Mesiti

    Carenza di presidi sanitari nelle aree interne, il consigliere regionale Giuseppe Pedà, scrive a Scura e Mesiti. Riattivare le postazioni di guardia medica nei Comuni di Bova e Sant’Ilario, è questo in estrema sintesi il contenuto della missiva inoltrata da Pedà, componente della III Commissione Sanità della Regione indirizzata al commissario massimo Scura ed al direttore dell’ASP di Reggio Calabria Pasquale Mesiti. “I comuni sopra citati – scrive Pedà – vivono un’inaccettabile condizione di isolamento derivante dall’ormai cronica mancanza di due presidi indispensabili rispetto alla necessità di salvaguardare vite e salute di un’utenza che purtroppo soffre la lontananza dai centri sanitari attivi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.