unci banner

:: NEWS

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Si è svolta a palazzo Alvaro, sede della citta metropolitana di Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione di “Arte sotto le stelle”, evento nato per festeggiare i 50 anni...

Al Tempietto luci e suoni off per i bimbi con spettro autistico

Al Tempietto luci e suoni off per i bimbi con spettro autistico

Luci e suoni off per consentire ai bambini che soffrono delle sindromi dello spettro autistico di poter accedere al Luna Park e godere di momenti di svago e divertimento in...

GEP: La memoria ritrovata, l'archivio storico dell'Istituto Tecnico Statele Economico "Raffaele Piria"

GEP: La memoria ritrovata, l'archivio storico dell'Istituto Tecnico Statele Economico "Raffaele Piria"

ln occasione delle Glornate Europèe del Patrimonio 2019, al 21 settembre la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria, in collaborazione con l'Istituto Tecnico Commerciale "R. Pìria" di Reggio Calabria promuove...

"Innamorarsi in Stazione" riparte la stagione culturale e sociale di Incontriamoci Sempre

"Innamorarsi in Stazione" riparte la stagione culturale e sociale di Incontriamoci Sempre

Dal 3 ottobre riparte la stagione culturale e sociale di Incontriamoci Sempre, dopo la breve pausa estiva e le recenti emozioni vissute in occasione della tredicesima edizione del premio Simpatia...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAPresentato da Giuseppe Livoti al Consiglio Regionale della Calabria il catalogo per l’antologica dell’artista Mimmo Morogallo

Presentato da Giuseppe Livoti al Consiglio Regionale della Calabria il catalogo per l’antologica dell’artista Mimmo Morogallo

Pubblicato in CULTURA Lunedì, 29 Luglio 2019 10:02

Continua la lunga Estate 2019 del Laboratorio delle Arti e delle Lettere “Le Muse” di Reggio Calabria, eventi denominati “Questione di Sensi”. la Sala Monteleone del Consiglio Regionale della Calabria ha visto nei giorni scorsi la mostra antologica del noto artista calabrese Mimmo Morogallo ed in particolare la presentazione del catalogo che riassume le tappe fondamentali della sua vita attraverso fotografie, fonti bibliografiche e recensioni.
Un appuntamento, che ha visto il saluto delle alte cariche del Consiglio Regionale della Calabria e l’introduzione della vice presidente Muse Francesca d’Agostino.

Un momento importante questo, ha esordito la d’Agostino, evento, dedicato alla cultura artistica calabrese degli ultimi 50 anni, utile a ricostruire le tappe fondamentali del noto maestro della pittura e della scultura Morogallo, nato a Gioia Tauro e presente con mostre e personali d’arte in tutto il mondo, ad iniziare dal 1958 a New York con il suo primo e storico appuntamento nel panorama internazionale. Una evoluzione pittorica accentuata anche dai viaggi dell’artista delle rive dell’Orinico al Rio Caroni o ancora le isole Fiji, Australia, le piccole Antille, Canada, Brasile, Argentina che hanno consentito alla critica internazionale di definirlo –l’artista giramondo-.
Il catalogo dal titolo “Viaggi dell’anima – mare e musica da ogni arte un fascino” ha i testi critici di Leonida Repaci, Giuseppe Livoti, Sabrina Falzone.
Il presidente Muse Livoti nochè critico d’arte ha avuto il compito di presentare il testo, partendo dalle parole di Leonida Repaci, intellettuale calabrese che nei suoi anni giovanili fu definito artista della solitudine nell’intimo delle immagini, conferendo ad esse sostanza e poesia.
La Calabria per Morogallo scriveva Repaci è drammatica senza tempo divenendo eloquente simbolo degli italiani del sud, “figliastri del mondo”. La Calabria è amara per l’artista scriveva Repaci, una terra dolcissima ove gli uomini continuano a spezzare un pane intriso di fiele. Giuseppe Livoti invece si è soffermato sul suo intervento sull’interazione speculativa pittorica e scultorea che fa coincidere l’esperienza con la vis creativa. Morogallo è per Livoti calabrese “del e nel mondo” mediante una serie di attraversamenti e di viaggi dal luogo di partenza, Gioia Tauro all’approdo nelle terre che coniugano reale ed immaginario, cogliendo le sensazioni dell’uomo di fine ottocento che sente il bisogno di conoscere –il paradiso perduto- per ritrovare e ritrovarsi. Una riscoperta Morogallo che fa parte della storia dell’arte calabrese, in una riscoperta che va dal naturalismo impressionista all’attuale senso del metafisico, in cui influenze storicizzate vanno dal raffinato selvaggio al silenzio architettonico della convenzione illusoria con una vitalità espressiva che fa parlare accordi di tonalità incontaminate, di terre primordiali fino al superamento del concetto di natura mediante compromessi ambientali in intimi spazi.
Mimmo Morogallo nel suo intervento ha ricordato come un tempo si poteva vivere di arte: ho viaggiato per il mondo quando gli italiani fuori dalla loro nazione avevano la necessità di ritrovare nella pittura quello che avevano lasciato. All’estero l’arte è altra cosa. Si allestiscono mostre importanti, vi è circuito mentre in Italia siamo rimasti ancora lontani, avendo mancanza di spazi e di persone adeguate, pochi investimenti, nessun curatore specie al sud, o ancora associazioni culturali o service che come in questo caso tramite “Le Muse Laboratorio delle Arti e delle Lettere”, con la sola forza incodizionata del fare, promuovono identità che hanno lasciato un segno nei territori. L’arte astratta lasciamola al mito americano ha aggiunto il pittore, dobbiamo amare la geografia da dove proveniamo poiché è la geografia del cuore e dell’anima del nostro territorio mitico.

Rc 29 luglio 2019

Letto 148 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Le Muse concludono la programmazione estiva con sei appuntamenti, aspettando il ventennale

    L’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, dopo l’ accoglienza al Cortile delle Muse, in occasione della Settimana Mariana della parrocchia S. Maria del Divino Soccorso della sacra statua della Madonna, continua la sua programmazione di fine estate che condurrà soci e simpatizzanti a fine ottobre.
    Giuseppe Livoti. presidente Muse insieme alla vice presidente Francesca d’Agostino ricordano tutte le date di eventi e collaborazioni che vedranno impegnato il noto sodalizio tra Reggio Calabria, Catanzaro, Staiti e Villa San Giovanni.

  • Rinnovata al cortile delle Muse la processione della Madonna del Divino Soccorso

    L’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, accoglie al Cortile delle Muse, tra i suoi spazi, in occasione della Settimana Mariana della parrocchia S. Maria del Divino Soccorso, la sacra statua che da anni percorre le vie di Reggio Calabria Sud.
    Una processione ormai decennale che appartiene alla storia del territorio e che vede unite in un unico momento la nota associazione reggina, il consiglio pastorale e la comunità religiosa del quartiere di Sbarre e Gebbione.

  • Mons. Giorgio Costantino e Giuseppe Livoti presentano la statua processionale della Madonna del Divino Soccorso

    L’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, si prepara per accogliere al Cortile delle Muse, tra i suoi spazi, in occasione della Settimana Mariana della parrocchia S. Maria del Divino Soccorso, la sacra statua che da anni percorre le vie di Reggio Calabria Sud.
    Ancora un momento di alto valore religioso ma anche storico – dichiara Giuseppe Livoti – presidente Muse -, poiché fino agli anni precedenti approdava alle Muse l’ottocentesca, pregevole e monumentale scultura della Madonna, opera lignea in stile napoletano, che appartiene alla storia della zona sud di Reggio Calabria.

  • Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

    In occasione della Notte Bianca organizzata nell’ambito degli eventi per l’Estate 2019 a Bova Marina la nota località calabrese ha vissuto un grande momento di recupero e di animazione culturale che da sempre l’ha contraddistinta. Tra le varie realtà presenti l’apertura della Pinacoteca dell’Area Grecanica che è ritornata a vivere.
    E’ lontano il periodo in cui nel 2007 l’allora sindaco Domenico Zavettieri nominò come referente direttore Giuseppe Livoti giornalista, docente di discipline artistiche e presidente de “Le Muse”. Oggi Livoti ricorda come allora si sentì la necessità di mettere ordine a tutte le opere (o aspiranti tali) che erano state realizzate negli anni precedenti in occasione delle Estemporanee di pittura, quando all’epoca era assessore alla cultura Rosetta Pezzimenti.

  • Al complesso monumentale del San Giovanni di Catanzaro l'antologica di Marisa Scicchitano

    Prosegue la stagione estiva de “Le Muse” e proseguono i grandi eventi denominati “Questione di Sensi 2019”.
    Il Complesso Monumentale del San Giovanni luogo istituzionale ed autorevole per la divulgazione dell’arte al Sud, da martedi diventerà location per riunire in ben otto sale l’esperienza artistica e creativa dell’artista Marisa Scicchitano.
    Un evento condiviso dichiara il presidente Muse Giuseppe Livoti, un evento che vede tale mostra patrocinata da Le Muse, Arte Club Accademia di Cz, Accademia di Belle Arti di Cz e dell’Assessorato alla Cultura del capoluogo calabrese. Sarà un viaggio reale tra quelli che sono stati i momenti peculiari e formativi della nota artista. attraverso i suoi surreali viaggi contemporanei e attraverso istallazioni, in cui il viaggio dell’identità dell’uomo ne è parte integrante.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.