Martedì, 23 Luglio 2024

                                                                                                                                                                             

 

                                                                                                                                                                                                          

C Cultura|Società

“PUBLIC OPENING” DEL CENTRO DEL RIUSO DELLA COOPERATIVA ROM 1995

Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

La Cooperativa ROM 1995 dopo il faticoso periodo di crisi che comunque non ha mai portato la stessa a chiudere battenti, presenta oggi l’iniziativa  “Public Opening” del Centro del Riuso, che si terrà presso la sede di Via Reggio Campi II Tronco, 199 a Reggio Calabria, il giorno 17 giugno 2024, alle ore 18:00.

Il Centro del Riuso, realizzato all’interno della sede della cooperativa in un bene confiscato, rappresenta il nuovo hub in città per l’economia circolare e la riduzione dei rifiuti, che, grazie a tre laboratori dotati di attrezzature avanzate realizzati con il supporto di un finanziamento assegnato al Comune di Reggio Calabria PON Metro 14-20, consente di ridare vita e recuperare arredi, oggetti e materiali donati, che potranno essere esposti nello showroom ed essere acquistati a prezzi competitivi anche tramite canali social.

Continuando la mission della Cooperativa ROM 1995, il Centro del Riuso promuove il sentimento di comunità sui temi della riduzione dei rifiuti, della tutela ambientale e del riuso. Attraverso la condivisione, il riutilizzo, la riparazione e il riciclo dei materiali, il Centro si propone come un “laboratorio aperto”, finalizzato a prolungare la vita dei beni donati dai cittadini, rendendoli nuovamente utili dopo le opportune lavorazioni.

Il centro è inoltre dotato di sala conferenze ed aule di formazione professionale che consentiranno alla cooperativa, in accordo con altre realtà cittadine e non, di divenire un polo per lo sviluppo di attività legate all’economia circolare, ai temi della legalità ed a quelli dell’integrazione sociale e lavorativa di soggetti svantaggiati.

Il progetto beneficia della consulenza tecnico-scientifica del laboratorio universitario ABITAlab, Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, in collaborazione con l’Associazione Pensando Meridiano. Questa sinergia supporta le attività del Centro del Riuso in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030, in particolare l'SDG 12 - Consumo e Produzione Responsabili e l'SDG 4 - Istruzione di Qualità.

Agape, Azione Cattolica Diocesana, CARITAS Diocesana, Comunità di Vita Cristiana, Legambiente, Libera, MOVI, Piccola Opera sono una rete di associazioni che supporta le azioni della cooperativa sin dal suo esordio assumendone la corresponsabilità del percorso intrapreso ed oggi partecipa al risultato della nuova tappa raggiunta.

All’evento saranno presenti i rappresentanti delle associazioni, cittadini e le massime autorità.


 

Ultimi Post

Le idee espresse dagli opinionisti non necessariamente debbono coincidere con quelle del direttore e dell’editore di Calabriapost.net 

..........................

 Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete  a direttore@calabriapost.net

 

top