unci banner

:: NEWS

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Una festa gratuita e aperta a tutti: questo è ContaminAzioni Festival, una due giorni che vuole fare dell’arte la connessione virtuosa con territorio e popolazione. Proprio durante la conferenza stampa...

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il...

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il Ce.Re.So. - centro reggino di solidarietà e il Garante dei diritti delle persone private della...

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città in via sperimentale per fasce orarie a partire dal 5 luglio e fino al 15 settembre 2019.Introdotte al centro come...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURA“Reggio Calabria. Strade e piazze”: il nuovo libro di Giuseppe Cantarella

“Reggio Calabria. Strade e piazze”: il nuovo libro di Giuseppe Cantarella

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 26 Gennaio 2018 20:54

Da una rubrica di Calabriapost ad un libro: “Reggio Calabria. Strade e piazze” è il nuovo volume del presidente della Commissione Toponomastica del Comune Giuseppe Cantarella, edito da Città del Sole.
“Abbiamo organizzato questo incontro certamente per presentare il libro – ci dice Giuseppe Cantarella in occasione della presentazione del suo lavoro – ma anche per un’occasione di chiacchierata e per raccontare, attraverso la conoscenza delle strade, tante piccole storie che poi messe insieme fanno la grande storia della città”.


Non è uno storico, ci tiene a dirlo Cantarella, ma un amante della lettura e della conoscenza, primo ospite del secondo ciclo d’incontri “Un tè con l’autore”.
Il libro, come si può intuire dal titolo, affronta con leggerezza e ricchezza di contenuti la toponomastica cittadina, dandole una nuova chiave di lettura, quella del turismo cittadino, contribuendo a consolidare la consapevolezza dell’identità urbana, spesso banalizzata dagli stessi residenti.
“Provate, a Reggio Calabria, a chiedere un’indicazione su dove si trovi un determinato negozio, oppure un certo ufficio, od anche quella pizzeria, quel bar, quel ristorante…Bene, quasi sempre la risposta vi verrà data utilizzando altri elementi dello spazio urbano già conosciuti, e da questi poi via via ad andare fino al luogo cercato. Sarà difficile che le persone interpellate vi dicano il nome preciso della via dove si trova ciò che cercate”, si legge questo, e altro, nell’introduzione al volume, proprio per trasmettere subito l’intento del libro: la conoscenza vera della città.
Un libro, come si è detto, che parla di storie, di aneddoti, che ci fa scoprire anche il patrimonio botanico cittadino. L’incontro di presentazione è servito per avere un’anteprima di ciò: ha avuto inizio con la “chiacchierata” sulla zona Sud, per poi spostarsi sul centro; via Giulia, ad esempio, riprenderebbe il nome delle figlia di Ottaviano reclusa dal padre a Reggio Calabria. Ci si è soffermati ancora sulla periferia, come Archi, Arghillà, parlando di costruzione edilizia, di servizi spesso mancanti, dell’intitolazione delle strade.

"Mi sento una persona fortunata dal punto di vista professionale – ha affermato, inoltre, Giuseppe Cantarella - non parlerei di altro se non di tutte queste particolarità della città”. Si ricordi che oltre ad essere presidente della Commissione Toponomastica, Cantarella è docente di Geografia del Turismo presso l’Istituto Tecnico Economico “Raffaele Piria”, presidente dell’associazione culturale Sbarre Centro Documentazione, giornalista pubblicista e da oltre 30 anni si occupa di ricerca storica cittadina.
“Via Aschenez – continua – si dice riprenda il nome del pronipote di Noè, nominato nel Vecchio Testamento; il viale Galileo Galilei fu costruito subito dopo il terremoto del 1908; via Fata Morgana riprende  il nome del mito che ci arriva dal mondo celtico: i Normanni che vennero a Reggio secoli fa forse hanno pensato che il miraggio fosse un gioco di Morgana. Sempre ipotesi”, dichiara infine Giuseppe Cantarella preso dai racconti.
Racconti che, dagli aneddoti del passato, si sono conclusi questa sera parlando del presente: “come Commissione - conclude l’autore - abbiamo lavorato molto su Sbarre, sulle traverse del viale Galilei e sulle loro intitolazioni. Stiamo cercando di recuperare il rapporto con l’Istituzione”, ed il primo passo, come testimonia il libro di Giuseppe Cantarella, è recuperare un rapporto autentico con la città.

di Tatiana Muraca

Rc 26 gennaio 2018

Letto 640 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Tre anni di Commissione Toponomastica. Arrivano i "nuovi" numeri civici in centro città

    A Palazzo San Giorgio, il presidente della Commissione Toponomastica del Comune di Reggio Calabria Giuseppe Cantarella e il sindaco della città Giuseppe Falcomatà, in conferenza stampa, hanno tirato le fila del primo triennio d'attività dell'organismo di mano comunale. Lo stesso Cantarella ha evidenziato che, in realtà, il terzo “compleanno” della Commissione ricorrerà venerdì 14 giugno: nel breve volgere di questi 3 anni oltre 400 le intitolazioni di vie e piazze proposte, 315 delle quali già formalmente deliberate. Tra i casi più significativi, l'importante arteria (ex via Ravagnese Inferiore) che collega la città all'Aeroporto dello Stretto dedicata a un celeberrimo reggino, diventando "viale Gianni Versace".

  • La toponomastica reggina post Terremoto chiude il ciclo di incontri Anassilaos dedicati al 1908

    La toponomastica reggina dopo il Terremoto del 1908 al centro dell'incontro organizzato dall'Anassilaos alla Biblioteca De Nava e che chiude il ciclo di conferenze dedicate ai 110 anni dal sisma. Ospite d'eccezione il presidente della Commissione Toponomastica del Comune, professor Giuseppe Cantarella

  • Gli appuntamenti di oggi in città 29 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -Giornata dell’Udito: a partire dalle ore 9,00 il DLF di Reggio Calabria organizza la giornata di diagnosi e prevenzione, con l’obiettivo di informare sui rischi connessi alla perdita dell’udito da rumore e sensibilizzare sulla necessità di fare prevenzione
    - Il Consiglio regionale, convocato dal presidente Nicola Irto, tornerà a riunirsi a Palazzo Campanella alle ore 10,00.
    -dalle ore 10,00 presso Piazza Italia manifestazione dell’Osservatorio Disagio Abitativo

  • Gli appuntamenti di oggi in città 28 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -convegno “Violenza assistita: le ripercussioni della violenza intrafamiliare sui minori. Il fenomeno nella provincia di Reggio Calabria, prassi operative per combatterlo” ore 8,30/13,30 – 14,30/17,45 - Sala Federica Monteleone, Palazzo Campanella, Consiglio Regionale della Calabria.
    - alle ore 9.30 presso la Sala Conferenze di Palazzo Alvaro si terrà il seminario economico “Reggio e la Calabria: Prospettive ed Opportunità Economiche con la Tunisia”. Reggio Calabria accoglierà l’Ambasciatore di Tunisia a Roma, Moez Sinaoui.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 27 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -ore 9 Palazzo San Giorgio seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi che di fatto inaugura il nuovo ciclo di una esperienza in crescita per partecipazione e progettualità, giunta ormai alla sua terza edizione.
    -ex Polveriera di Ciccarella conferenza stampa dell’Osservatorio Disagio Abitativo ore 10,30 per denunciare il fermo dell’intervento di equa dislocazione delle famiglie del ghetto
    - Pio XI e il totalitarismo” sarà il tema dell’incontro promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos, con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, che si terrà alle ore 17,30 presso lo Spazio Open con l’intervento del Prof. Antonino Romeo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.