unci banner

:: NEWS

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Palmi, ambiente e territorio: riunione tra i sindaci per chiedere immediati provvedimenti

Continua senza sosta il lavoro dell’Amministrazione Comunale per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del nostro patrimonio naturale. Questa mattina il sindaco Giuseppe Ranuccio ha preso parte ad una...

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

Reggio Live Fest 2019: Arena dello Stretto gremita e standing ovation per Max Weinberg e Alessandro Quarta

“Due serate eccezionali, generi diversi ma con un comune denominatore: l’Arte, la creatività e le emozioni della grande Musica dal vivo ai massimi livelli internazionali... La location unica al mondo...

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

Cataforio, ufficiale un altro top player: Angelo Creaco è bianconero

L’Asd Cataforio C5 Reggio Calabria, comunica di avere ingaggiato Angelo Creaco, universale-pivot classe 1989 di Reggio Calabria. Nelle ultime due stagioni ha contribuito al doppio salto di categoria del Futal...

Festa di sant’Anna tutto pronto a Reggio per l’edizione 2019

Festa di sant’Anna tutto pronto a Reggio per l’edizione 2019

Torna anche per quest’anno a Reggio il consueto appuntamento con la due giorni dedicata ai festeggiamenti in onore di Sant’Anna. Si pare con la serata del 25 di luglio, dove...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURASan Roberto, presentato il lavoro musicale “Paisi Meu”

San Roberto, presentato il lavoro musicale “Paisi Meu”

Pubblicato in CULTURA Mercoledì, 15 Maggio 2019 17:01

Si chiama “Paisi Meu”, come una delle canzoni presenti al suo interno, inno alla sanrobertesità, e vuole essere non semplicemente un cd musicale come tanti altri, ma un grido d’amore per la propria terra, un manifesto di appartenenza. Il lavoro discografico, voluto e patrocinato dalla Amministrazione Comunale di San Roberto, guidata dal Sindaco Roberto Vizzari, è stato presentato ieri nel Salone Parrocchiale del comune reggino. L’opera, nata sotto la spinta di Rocco Randazzo, con la sua scuola di organetto, che ha cantato, suonato e "guidato" il gruppo di artisti che hanno contribuito alla realizzazione dell'opera, ha affascinato, emozionato e coinvolto tutti i presenti.

Un cd, una raccolta di musiche e canti sanrobertesi voluto per riscoprire, ricordare e tramandare le tradizioni culturali e popolari della nostra terra e del nostro popolo. Per ricordare il gruppo folkloristico dei "Telesini" e per rivivere un sogno che resterà per sempre nei cuori di tutti i compaesani.
Una bellissima opera discografica realizzata grazie alla disponibilità ed alla professionalità di Daniele Zerotti e del suo studio di registrazione ZERO T Music Record, e con il contributo degli artisti scelti. Le voci: Maria Ciccone, Katia Oliveri, Francesca Penna e Grazia Laganà. I musicisti: Santo Barillà (Fisarmonica), Teo Megale (Chitarra), Tonino Crea (Basso), Biagio De Maria (Tamburello), Umberto Princi (Tamburello), Giulio Vizzari (Tamburello).

Un cd fatto di testi che descrivono un poliedrico e coinvolgente caleidoscopio sonoro, vicini alle "radici" musicali, che non smettono mai di riservare straordinarie sorprese, che si ripropongono in una nuova luce, grazie alle voci di coloro che furono protagonisti 40 anni fa e che oggi si rimettono in gioco.

Una raccolta, come raccontato dai protagonisti stessi, da Rocco Randazzo, passando per Maria Ciccone e Katia Oliveri, fino ad arrivare alla lettera aperta di Santo Barillà, che serve a ricordare che “Telesini” si è per sempre.

“Abbiamo voluto riprendere le nostre radici – ha detto il Sindaco Roberto Vizzari -, quelle della musica popolare, ma anche quelle culturali e sociali di un intero popolo, attraverso canzoni dense di passato e presente, capaci di parlare al mondo, di farsi ascoltare”.

“È un bene che nel nostro territorio si facciano iniziative per recuperare le nostre radici e le nostre tradizioni – ha aggiunto – senza saremmo morti. La tradizione deve essere conservata. E’ il lascito dei nostri avi, sono le fondamenta sulle quali costruire. Il senso di rinnovare le tradizioni è quello di fare memoria delle nostre radici così da poter far crescere la nostra civiltà. E’ una idea che abbiamo sempre avuto e che abbiamo portato avanti in questi anni. Senza passato e senza presente non può esserci futuro”.

“Voglio ringraziare di cuore tutti – ha concluso – per questo bellissimo progetto, è sicuramente tra le cose più belle realizzate in questi anni. Sicuramente una delle più emozionanti”.

San Roberto 15 maggio 2019

Letto 172 volte

Articoli correlati (da tag)

  • A San Roberto il festival Migrart in occasione della Giornata del Rifugiato

    In occasione della Giornata del Rifugiato, sabato 20 luglio, San Roberto (RC) sarà sede del festival “MIGRART”. L’evento, a cura della Associazione Coopisa, del progetto SPRAR/SIPROIMI di San Roberto, con il patrocinio del Comune di San Roberto, dell’UNHCR, della TUFT University e della SMFA at TUFT (facoltà di belle arti), avrà inizio alle ore 17:00 al Museo civico di arte moderna e contemporanea “Telesia Museum”, in contrada Colelli.  Tra le attività previste l’esposizione multimediale dei fotografi Paula Kajzar e Antonio Pellicanò e i laboratori artistici a cura della Prof.ssa Jeannie Simms, sviluppati in sinergia con lo staff di Coopisa.

  • Siclari saluta e ringrazia Vizzari per l'impegno: "I Comuni dello Stretto hanno avuto un grande rappresentante"

    "Sono stati anni all'insegna della condivisione e dell'umanità quelli che hanno visto Roberto Vizzari alla guida dell'associazione dei comuni dello Stretto. A lui va il mio personale grazie è quello di tutta la mia amministrazione perché da anni, e io ho avuto il piacere di condividere con lui questo percorso già con le amministrazioni precedenti da assessore, si è impegnato e ha lavorato per dare dignità e rispetto ai nostri territori. Grazie a Vizzari e alla sua capacità umana ancor prima che professionale è stato possibile lavorare in armonia e serenità perché, superando ogni colore politico, abbiamo lavorato in sinergia per dare ai nostri comuni un futuro migliore e la sua presidenza in questo è stata impeccabile.

  • San Roberto, la lettera di saluto del Sindaco Vizzari ai cittadini: “Il mio impegno continua, per questo paese ci sarò sempre”

    Trasuda amore, commozione e sentimento la lettera che stamattina il Sindaco uscente di San Roberto, Roberto Vizzari, ha fatto recapitare ai propri cittadini attraverso i social ed i manifesti affissi lungo le pareti del paese. Poche righe per raccontare di una esperienza magica vissuta, per 15 lunghi, intensi e consecutivi anni alla guida della comunità sanrobertese. Per raccontare di un legame forte con le persone, con la propria terra. Per dire semplicemente “GRAZIE”. Una lettera che parla dell’Amministratore, e di un impegno politico che non si arresterà con la fine del mandato di Sindaco, ma soprattutto dell’uomo “Roberto”, così come semplicemente lo chiamano tutti in paese, perché fratello e padre di tutti, che in questi anni ha trascorso momenti indimenticabili che hanno segnato e migliorato la propria vita.

  • San Roberto, ecco il campo “G. SCIREA”: esempio per i giovani, trionfo dello sport

    Una giornata meravigliosa, una manifestazione splendida, una festa enorme. Può sintetizzarsi così la cerimonia di intitolazione del campo sportivo nel parco comunale di San Roberto a Gaetano Scirea. Davanti ad una cornice di pubblico eccezionale, resa ancor più festosa e colorata dalla presenza di diverse scolaresche della provincia, tra cui i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Campo Calabro – San Roberto” con la dirigente Maria Rosa Monterosso, quelli dell’istituto comprensivo “Carducci” di Reggio Calabria e i giovani dell’istituto per geometri “A. Righi” di Reggio Calabria, il Sindaco di San Roberto, Roberto Vizzari, ha scoperto la targa che è stata apposta ai lati del campo sportivo, un impianto all’avanguardia e, soprattutto, accessibile a tutti.

  • San Roberto, installate le nuove giostrine nel Parco Comunale

    Continua l’opera di miglioramento ed arricchimento degli spazi verdi pubblici promossa dall’Amministrazione Comunale di San Roberto, che ha installato in questi giorni, nuove giostrine all’interno del Parco Comunale, luogo di aggregazione e divertimento per grandi e piccini. Scivoli, altalene e dondoli utili allo svago dei bambini della comunità. Il tutto in un contesto di ampio e curato verde facilmente raggiungibile per tutti. Una scelta che certifica l'attenzione amministrativa rispetto alle esigenze della fascia dell'infanzia e che, in senso ampio, va a rappresentare un valido riferimento per le famiglie sanrobertesi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.