unci banner

:: NEWS

Bungaro 4et e Ornella Vanoni in concerto ad Ecolandia chiudono la 28^ edizione del festival EcoJazz

Bungaro 4et e Ornella Vanoni in concerto ad Ecolandia chiudono la 28^ edizione del festival EcoJazz

Si avvicina l'attesissima conclusione della 28^edizione di EcoJazz festival, in memoria del giudice Antonino Scopelliti e di tutte le vittime per la Giustizia. Il parco Ecolandia di Arghillà a Reggio...

Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

In occasione della Notte Bianca organizzata nell’ambito degli eventi per l’Estate 2019 a Bova Marina la nota località calabrese ha vissuto un grande momento di recupero e di animazione culturale...

Anassilaos: al Chiostro omaggio alla poesia magica di Eliot

Anassilaos: al Chiostro omaggio alla poesia magica di Eliot

Al Chiostro di San Giorgio al Corso ha risuonato la poesia magica di Eliot in una produzione dell’Associazione Anassilaos nell’ambito delle manifestazioni estive. Daniela Scuncia (che ne ha anche curato...

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 24 agosto

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 24 agosto

Sabato 24 agosto giunge alla conclusione la XXXIX Edizione del Roccella Jazz Festival, sempre diretto da Vincenzo Staiano, quest'anno caratterizzato dal tema Oriente, come recita il titolo “Erhuasian Summit –...

Consegnati i riconoscimenti del Premio Sant’Ilario 2019

Consegnati i riconoscimenti del Premio Sant’Ilario 2019

Ricordi emozionanti, riflessioni e ottimistiche proiezioni future al “Premio Sant’Ilario 2019”, il riconoscimento voluto dall’amministrazione comunale per raccontare il territorio attraverso i suoi protagonisti. Così dalla piccola cittadina jonica l’onda...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAStilo, torna la Scuola Estiva di Astronomia: “Uno sguardo verso l'infinito. Scienza, poesia, arte”

Stilo, torna la Scuola Estiva di Astronomia: “Uno sguardo verso l'infinito. Scienza, poesia, arte”

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 19 Luglio 2019 12:20

La Società Astronomica Italiana, che ha il privilegio di collaborare, attraverso vari protocolli di intesa, con la Città Metropolitana di Reggio Calabria fin dal 1994 e che, attraverso un’articolata convezione, dal 2004 ha la responsabilità scientifica del Planetarium Pythagoras, assieme all’Ente Città Metropolitana, alla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, all’Istituto Nazionale di Astrofisica ed al Comune di Stilo, organizza la XXIV edizione della Scuola Estiva di Astronomia.

Ventiquattro anni di attività didattica e divulgativa i cui risultati sono testimoniati dai successi raggiunti dai giovani studenti calabresi nelle Olimpiadi nazionali ed internazionali e dai riconoscimenti istituzionali.
Il tema generale della scuola è: “Astronomia e Astrofisica nella progettazione di percorsi formativi”.
La XXIV edizione della Scuola ha per tema: “Uno sguardo verso l'infinito. Scienza, poesia, arte”.
Il tema proposto da un lato vuole rendere omaggio, a duecento anni della sua composizione, ad una delle liriche più intense e significative di tutta la letteratura italiana: l’Infinito di Giacomi Leopardi e dall’altro intende favorire l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della discipline scientifiche e consentire ai docenti di guidare gli studenti ad approfondire le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative.
Quanto programmato all’interno della scuola è in linea con il profilo culturale educativo previsto dalle Indicazioni Nazionali che sollecitano i docenti a sviluppare negli allievi le conoscenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione, anche, alle discipline umanistiche, consente di cogliere le intersezioni tra i vari saperi e di elaborare una visione critica della realtà che permetta ai giovani affrontare i problemi e le tematiche complesse associate al ruolo della scienza nella nostra società.
La Scuola, a carattere residenziale, riservata a trenta docenti provenienti da tutta Italia, si svolgerà presso la gradevole struttura dell’Hotel Città del Sole di Stilo.
La cerimonia inaugurale, alla presenza delle Autorità, si terrà lunedì 22 Luglio ore 17.00 con la conferenza di apertura del prof Roberto Buonanno sul tema: “I Pericoli dall’infinito”.
Le Istituzioni che organizzano la scuola, nel loro Statuto non hanno solo la didattica ma, anche, quello di promuovere e diffondere gli studi e la conoscenza dell'Astronomia, pertanto, le scuole estive rappresentano, anche una modalità di divulgare la scienza e in questa ottica sono previste delle conferenze aperte alla cittadinanza.
Contestualmente alla Scuola, si svolgerà lo Stage nazionale di preparazione alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia, in programma a Piatra Neamt (Romania), dal 19-27 Ottobre 2019.
Della squadra italiana, costituita da cinque elementi, fanno parte Altomonte Vittoria (Liceo Scientifico “Euclide”, Bova Marina), Cama Andrea e Carbone Marco (Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, Reggio Calabria).
Il programma completo della scuola è pubblicato sul sito del Planetarium Pythagoras www.planetariumpythagoras.com

Stilo 19 luglio 2019

Letto 86 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Al MArRC “Donne in orbita: l'universo al femminile” con la prof.ssa Patrizia Caraveo

    Dopo lo straordinario successo di pubblico registrato in occasione dello spettacolo: “Atlas Coelestis: la musica e le stelle” tenutosi sulla terrazza del Museo Archeologico Nazionale della nostra città, proseguono gli incontri all’interno della convezione tra Planetarium Pythagoras ed il MArRC. Martedì 13 agosto alle ore 17.30 nella sala conferenze del Museo la prof.ssa Patrizia Caraveo terrà una conversazione su: “Donne in Orbita”.
    Da Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio, alla nostra Samantha Cristoforetti, la prof.ssa ripercorrerà, tra pregiudizi e stereotipi, la storia che ha restituito il cielo “all'altra metà del cielo”.

  • La notte di San Lorenzo sulla terrazza del MArRC con il Planetario

    Nel ricco calendario di eventi previsti all’interno de “Il festival calabrese dell’Astronomia” si inserisce lo spettacolo “Atlas Coelestis: la musica e le stelle”.
    Il MArRC e il Planetarium Pythagoras di Reggio Calabria festeggiano insieme e in musica la notte di San Lorenzo con le note del Maestro Giovanni Renzo. L’iniziativa rafforza la già consolidata collaborazione tra il Planetario ed il Museo Archeologico Nazionale, parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità.

  • Le Onde Gravitazionali protagoniste al MArRC con il Planetario

    Il Planetarium Pythagoras torna sul terrazzo panoramico del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, in occasione delle aperture serali dell'Ente.
    Giovedì 1 agosto alle ore 21.00, infatti, Mary Tringali, astrofisica, terrà una conferenza dal titolo: “Onde Gravitazionali: cosa sono, esattamente, questi segnali, e perché sono tanto importanti da valere un Nobel? Come si rilevano, e che cosa possono aiutarci a scoprire queste increspature nel tessuto dello spazio-tempo già teorizzate da Einstein?”

  • Il Planetario festeggia i 50 anni dell’uomo sulla Luna

    Cade domani il cinquantesimo anniversario dall’allunaggio. Il 16 luglio del 1969, infatti, l’Apollo 11 viene lanciato da Cape Kennedy verso la Luna.
    Il lancio avvenne alle 15:32, ora italiana, con a bordo il comandante Neil Armstrong, il pilota del modulo lunare Edwin ‘Buzz’ Aldrin e il pilota del modulo di comando Michael Collins. Due ore, 44 minuti e un’orbita e mezza dopo l’Apollo 11 fu spinto verso la Luna e, dopo 109 ore e 42 minuti dal lancio, Armstrong appoggiò il piede sul satellite in immagini note a tutto il mondo.

  • Il Planetario al fianco dell'Hospice nella battaglia contro al chiusura

    La sezione Calabria della Società Astronomica Italiana_ Planetarium Pythagoras Città Metropolitana di Reggo Calabria, sostiene l’Hospice “Via delle Stelle” e si unisce all’appello delle istituzioni e della società civile affinché la struttura sia preservata.
    «Il ruolo svolto dall’Hospice per i malati terminali e le loro famiglie è noto - commenta la responsabile del Planetario Prof.ssa Angela Misiano Martino.
    Nei momenti difficili il personale medico e sanitario ha fornito il supporto necessario per alleviare le sofferenze fisiche e psichiche degli ammalati e delle loro famiglie.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.