Stampa questa pagina

Tango e Djembè protagonisti ad Architettura con il MuStruMu

Pubblicato in CULTURA Giovedì, 04 Aprile 2019 07:12

Il festival “D come Djembè”, il quarto appuntamento della rassegna sugli strumenti musicali intitolata “dall’Arpa alla Zampogna”, dopo le master class e i workshop, di Baba Sissoko e di Enzino Y Barbaro, tenutesi nelle settimane passate, presso il Museo Dello Strumento Musicale, entra ufficialmente nella seconda parte della sua programmazione, con una serie di performance musicali che vedono appunto, il Djembè, uno dei più diffusi strumenti musicali al mondo come protagonista.
Si parte con Tango e Djembé, che si è tenuto presso i locali dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, Saletta Tesi Architettura, che ha visto protagonista la musica argentina per eccellenza, dapprima con una spiegazione di cosa sia il tango e di come sia nato, da parte del prof. Daniele Colistra, per poi passare alla musica vera e propria, con il trio formato da Elisa Lorena alla voce, Daniele Colistra alla chitarra e Giovanni Carone al djembé.


La performance è iniziata da prima con la presenza sul palco della sola voce e della chitarra, elementi base di questa musica, per presentarci una serie di classici del tango moderno, per poi passare alle milonghe, con l'inserimento del Djembé, in crescendo di ritmo, che ha indagato sulla storia di questa musica che tanto ha caratterizzato gli argentni.
Ma naturalmente non può esistere il tango senza tangheri, ed ecco che dal pubblico si alzano due ballerini per un piccolo fuori programma, accolto con grande entusiasmo e partecipazione, sia del numeroso pubblico, che dai suonatori stessi, quindi appuntamento a giorno 16 Aprile 2019 ore 18:00 presso l'Auditorium Centro Polifunzionale Comunale "Prof. G . Scopelliti" , Via S. Angelo , Campo Calabro”, per il secondo concerto, che avrà come argomento il Djembé nella musica Afroamericana.

Rc 4 aprile 2019

Letto 164 volte

Articoli correlati (da tag)